Roma (nave da battaglia 1907)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roma
RN Roma1907.jpg
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
TipoNave da battaglia pre-dreadnought
ClasseRegina Elena
CantiereArsenale Militare Marittimo della Spezia
Impostazione1903
Varo1907
Completamento1908
Radiazione1927
Caratteristiche generali
Dislocamento
standard: 12.791 t
a pieno carico: 13.950 t
Lunghezza144,6 m
Larghezza22,4 m
Propulsione18 caldaie
2 motrici alternative
Potenza: 20.000 CV
Velocità22 nodi (40,7 km/h)
Autonomia9000 miglia a 10 nodi
Equipaggio700
Armamento
Armamentocannoni: Siluri: 2 tubi lanciasiluri da 450mm
Corazzatura
350 mm (verticale)
250mm
100mm (orizzontale)
250 mm (artiglierie)
250 mm (torrione)

[1]

voci di navi da battaglia presenti su Wikipedia

Le nave da battaglia Roma fu una corazzata pluricalibro della Regia Marina della Classe Regina Elena, in servizio tra il 1908 ed il 1927. Costruita all'Arsenale della Spezia, il suo scafo venne impostato nel 1903 e l'unità, varata nel 1907, entrò in servizio nel 1908.

Il motto della nave era Roma intangibile che deriva dal proclama di Vittorio Emanuele III del 2 agosto 1900, appena salito al trono: l'unità della patria che si compendia nel nome augusto di Roma intangibile, simbolo di grandezza e pegno per l'integrità per l'Italia.[2]

A causa dei lunghi tempi di costruzione, malgrado fosse un'eccellente unità dalle caratteristiche ben equilibrate, quando entrò in servizio era oramai superata dalle nuove corazzate monocalibro.

Venne impiegata durante la guerra di Libia e la Prima guerra mondiale.

La corazzata Roma A Costantinopoli nel 1918
Profilo e pianta della nave da battaglia Roma

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roma - Nave da battaglia, su marina.difesa.it. URL consultato il 15 luglio 2015.
  2. ^ I motti delle navi italiane, Roma, Ufficio Storico della Marina Militare, 1962, pp.74.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina