Red Bull GmbH

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Red Bull GmbH
Logo
StatoAustria Austria
Forma societariaGmbH
Fondazione1984
Fondata da
Sede principaleFuschl am See
SettoreAlimentare
ProdottiRed Bull
Bevanda energetica
Fatturato6,282 miliardi €[1] (2017)
Utile netto650 milioni € (2006)
Dipendenti11.886[1] (2017)
Slogan«Red Bull ti mette le aaaliii»
Sito web

La Red Bull GmbH è un'azienda austriaca attiva nel settore delle bevande energetiche.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Red Bull GmbH è stata fondata nel 1984 dall'imprenditore austriaco Dietrich Mateschitz, insieme al tailandese Chaleo Yoovidhya. Nel 1982, mentre lavorava per il costruttore tedesco Blendax (azienda poi acquisita da Procter & Gamble), Mateschitz si è recato in Thailandia e ha incontrato Chaleo, proprietario della TC Pharmaceutical, scoprendo che la bevanda energetica Krating Daeng, sviluppato dalla società di Chaleo nel corso del 1970, lo aveva aiutato a smaltire gli effetti del jet lag[2]. Ha così collaborato con Chaleo per portare tale bevanda in Europa; l'investimento iniziale nella fondazione Red Bull GmbH fu di cinquecentomila dollari a testa: ognuno dei due avrebbe controllato il 49% della società, mentre il restante 2% sarebbe andato al figlio di Chaleo, Chalerm. Inoltre fu stabilito che Mateschitz avrebbe gestito la società.[3]

Tra il 1984 e il 1987, la Red Bull GmbH ha modificato la formula per la Krating Daeng, rendendola meno dolce e più adeguata ai gusti europei. Nel 1987, l'azienda ha introdotto la nuova bevanda energetica in Austria con il nome di Red Bull. Il marchio si è diffuso in tutta Europa durante i primi anni novanta, raggiungendo il boom negli Stati Uniti nel 1997.[3] Oggi la Red Bull GmbH opera in 169 paesi e impiega oltre diecimila persone.[1]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Scuderia[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Hockey[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c RedBull sede e azienda, su energydrink-it.redbull.com. URL consultato il 7 novembre 2016.
  2. ^ (EN) Selling energy, su economist.com, 9 maggio 2002. URL consultato il 7 novembre 2016.
  3. ^ a b (EN) The Soda With Buzz, su forbes.com, 28 marzo 2005. URL consultato il 7 novembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN246323751 · ISNI (EN0000 0004 0435 0366 · LCCN (ENnb2006005258 · NDL (ENJA001152603 · WorldCat Identities (ENnb2006-005258
Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende