Pio Pontremoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pio Alessandro Pontremoli

Pio Alessandro Pontremoli (Vercelli, 12 marzo 1848Milano, 15 aprile 1919) è stato un dirigente d'azienda, imprenditore e ingegnere italiano, fondatore e primo direttore della Società Anonima Grandine, prima società di assicurazione contro la grandine.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pio Pontremoli nacque a Vercelli da Esdra Pontremoli (nato a Chieri nel 1818 e morto a Vercelli nel 1888), importante figura della comunità ebraica di Vercelli, e da Anna Vittoria Castelfranco (nata a Modena il 10 aprile 1824 e morta a Milano il 9 marzo del 1900), esponente di una famiglia di mercanti di Modena. Era zio di Aldo Pontremoli e nipote del famoso pittore Raffaele Pontremoli. [1]Sì sposò con Itala Levi Fubini nipote di David Levi e cugina di Cesare Lombroso.

Sin da giovane mostra una forte predisposizione per le materie scientifiche e in particolar modo nella fisica, vincendo alcune gare istituite a Vercelli. Dopo aver concluso il liceo si laureò in ingegneria civile con pieni voti, inizia quindi a dedicarsi alla progettazione di alcuni edifici.[2] Successivamente iniziò a lavorare per la società Assicurazioni Generali, ove diventerà un importante dirigente nel 1865. Fu importante anche figura del fratello Enrico che negli anni successivi si era reso partecipe della fondazione della filiale greca delle Generali presso Atene. Nel 1891 fondò a Milano la Società Anonima Grandine, prima società di assicurazione contro la grandine, della quale rimarrà direttore generale sino alla morte avvenuta nel 1919. Durante la sua direzione la società crebbe moltissimo, ciò venne sottolineato durante il centenario del gruppo Generali.[3] La società Anonima Grandine verrà successivamente venne inglobata nelle Assicurazioni Generali.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze italiane

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia


Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]