Parco nazionale delle montagne di Bale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco nazionale delle montagne di Bale
Bale Mountains National Park
Bale Mountns.jpg
Tipo di area Parco nazionale
Codice WDPA 2281
Class. internaz. Categoria IUCN II: parco nazionale
Stato Etiopia Etiopia
Regione Oromia
Superficie a terra 2471 km²
Provvedimenti istitutivi 1969
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Etiopia
Parco nazionale delle montagne di Bale
Parco nazionale delle montagne di Bale

Coordinate: 6°40′N 39°40′E / 6.666667°N 39.666667°E6.666667; 39.666667

Il parco nazionale delle montagne di Bale (in inglese Bale Mountains National Park) è una zona protetta situata nella regione etiope di Oromia. È stato istituito nel 1969 e protegge la più vasta area contigua di paesaggio alpino dell'Africa.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il parco nazionale si estende su una superficie di 2471 km² e varia in altitudine dai 1550 ai 4377 m sul livello del mare. È la regione più alta dell'Etiopia meridionale ed è situato circa 420 km a sud di Addis Abeba. Gli uffici del parco si trovano nella città di Dinsho. Entro i suoi confini si innalza il Tulu Dimtu, che, con i suoi 4377 m, è la seconda vetta più alta dell'Etiopia.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Il parco è considerato uno dei cosiddetti hotspot di biodiversità, in quanto le comunità di specie locali si sono sviluppate nel più completo isolamento.

Il lupo etiope, qui diffuso, è considerato particolarmente raro e degno di protezione. Il parco nazionale ospita circa metà della popolazione totale, costituita da appena 450 esemplari[1]. La Società zoologica di Francoforte, così come lo staff dell'Ethiopian Wolf Conservation Programm (EWCP) in collaborazione con l'Università di Oxford, il governo etiopico e la National Geographic Society sono attualmente all'opera per cercare di preservare questa specie. Tra le altre specie degne di nota qui presenti ricordiamo il nyala di montagna e il cercopiteco grigioverde, nonché nove specie endemiche di roditori, compreso il topo di Nikolaus (Megadendromus nikolausi) e il ratto talpa gigante (Tachyoryctes macrocephalus)[1]. Delle 78 specie di mammiferi segnalate nel parco nazionale, 20 sono endemiche dell'Etiopia[1].

Nel parco sono state censite più di 280 specie di uccelli, tra cui sette delle 17 specie endemiche dell'Etiopia: l'unghialunga d'Abissinia, il pappagallo frontegialla, la pavoncella pettomacchiato, il lucarino d'Abissinia, l'uccello gatto d'Abissinia, il picchio d'Abissinia e il parisoma di Bale[1]. Tra le altre specie di uccelli degne di nota vi sono molti rapaci, come l'aquila anatraia maggiore, l'aquila imperiale, l'aquila di Verreaux, l'aquila rapace, l'aquila delle steppe, l'albanella pallida, la poiana augure, il lanario, il grillaio e il gipeto. Ma anche la gru caruncolata e il rallo di Rouget trovano dimora nel parco[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Deborah Randall, Simon Thirgood and Anouska Kinahan, Walia - Special Edition on the Bale Mountains (PDF), in Journal of the Ethiopian Wildlife and Natural History Society, 2011, pp. 1-340.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Africa Orientale Portale Africa Orientale: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa Orientale