Oleg Antonov (pallavolista 1988)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oleg Antonov
Oleg Antonov.jpg
Nazionalità Russia Russia
Italia Italia
Altezza 198 cm
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Schiacciatore/Opposto
Squadra Ural
Carriera
Giovanili
2003-2006Treviso
Squadre di club
2006-2009Treviso
2009-2010Top Team Mantova
2010-2011Pallavolo Genova
2011-2012Treviso
2012-2014Piemonte Volley
2014-2015Tours
2015-2017Trentino Volley
2017-2018Callipo
2018 Ziraat Bankası
2018-Ural
Nazionale
2015-Italia Italia
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Argento Rio de Janeiro 2016
Transparent.png Campionato europeo
Bronzo Bulgaria e Italia 2015
Transparent.png Coppa del Mondo
Argento Giappone 2015
Transparent.png Grand Champions Cup
Argento Giappone 2017
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2015

Oleg Antonov (in russo: Олег Ярославович Антонов?, traslitterato: Oleg Jaroslavovič Antonov ascolta[?·info]; Mosca, 28 luglio 1988) è un pallavolista russo naturalizzato italiano.

Gioca nel ruolo di schiacciatore e opposto nell'Ural.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Oleg Antonov inizia nelle giovanili del Volley Treviso, con cui vince il campionato italiano Under-20 nel 2004-05[1]. A partire dalla stagione 2006-07 viene aggregato saltuariamente alla prima squadra, disputando allo stesso tempo il campionato di Serie B1. L'esordio nel massimo campionato italiano avviene alla prima giornata dell'annata 2008-09, nella sconfitta interna contro la Blu Volley Verona. Successivamente si trasferisce in prestito alla Top Team Volley Mantova, con cui disputa il campionato di Serie A2 2009-10, raggiungendo la salvezza solo dopo i play-out. Nel 2010 ha fatto parte della selezione nazionale Under-23 di lega. Passa poi alla Pallavolo Genova[2] l'anno successivo, sempre con la formula del prestito, arrivando fino alle semifinali dei play-off promozione.

Il ritorno in Serie A1 avviene nel 2011-12, ancora al club trevigiano. In seguito alla rinuncia della società veneta[3] passa al Piemonte Volley[4], dove viene utilizzato sia come schiacciatore che come opposto, diventando titolare nel corso della prima stagione e arrivando a disputare la finale della Champions League 2012-13, poi persa contro i russi del Volejbol'nyj klub Lokomotiv Novosibirsk[5]. Nel novembre del 2012 viene convocato dal selezionatore della nazionale italiana Mauro Berruto per un collegiale di due giorni nell'ambito di un progetto di preparazione in vista delle Olimpiadi del 2016[6], esperienza che si ripete all'inizio del 2014[7].

A seguito della chiusura della società cuneese si trasferisce al Tours Volley-Ball, squadra militante nel massimo campionato francese[8], con cui vince lo scudetto[9], la Coppa di Francia[10] e la Supercoppa francese[11]. Il 29 maggio 2015 esordisce nella nazionale italiana contro l'Australia in un incontro valido per la World League, aggiudicandosi, nello stesso anno, la medaglia d'argento alla Coppa del Mondo e quella di bronzo al campionato europeo.

Rientra in Italia già nel campionato 2015-16, vestendo questa volta la maglia della Trentino Volley, dove resta per due annate; con la nazionale conquista la medaglia d'argento ai Giochi della XXXI Olimpiade e alla Grand Champions Cup 2017.

Nella stagione 2017-18 si accasa alla Callipo, sempre in Serie A1: tuttavia a metà annata rescinde il contratto con la squadra di Vibo Valentia, per concludere l'annata con lo Ziraat Bankası, nella Efeler Ligi turca. Per il campionato 2018-19 viene ingaggiato dal club russo dell'Ural, in Superliga.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2014-15
2014-15
2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Sisley Treviso vince la TIM Junior League, su legavolley.it. URL consultato il 4 aprile 2014.
  2. ^ Pallavolo Genova: cinque anni dopo, è di nuovo Serie A2, su legavolley.it. URL consultato il 4 aprile 2014.
  3. ^ Ammissioni: il quadro finale. 12 in A1, 10 in A2 più riserve, su volleyball.it. URL consultato il 4 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2014).
  4. ^ Cuneo: chiuso il reparto schiacciatori., su volleyball.it. URL consultato il 4 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2014).
  5. ^ Champions League: Novosibirsk campione d'Europa 3-2 su Cuneo, su volleyball.it. URL consultato il 4 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2014).
  6. ^ 28 atleti per il 1° collegiale del progetto “Rio 2016", su volleyball.it. URL consultato il 4 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2014).
  7. ^ Italia: riparte da Roma il progetto "Rio 2016", su volleyball.it. URL consultato il 4 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2014).
  8. ^ Francia M: Ufficiale Antonov al Tours., su volleyball.it. URL consultato il 25 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2015).
  9. ^ Francia M: Antonov è campione di Francia., su volleyball.it. URL consultato il 12 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2015).
  10. ^ Coppa di Francia M: Tris del Tours. 3-1 al Beauvais di Medei., su volleyball.it. URL consultato il 12 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2015).
  11. ^ Francia M: Supercoppa vince Tours al fotofinish. [collegamento interrotto], su volleyball.it. URL consultato il 12 maggio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]