Olazagutía

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Olazagutía
Olazti
comune
(ES) Olazagutía/Olazti
OlazagutíaOlazti – Stemma
Localizzazione
Stato Spagna Spagna
Comunità autonoma Flag of Navarre.svg Navarra
Provincia Flag of Navarre.svg Navarra
Territorio
Coordinate 42°52′40.08″N 2°11′39.84″W / 42.8778°N 2.1944°W42.8778; -2.1944 (Olazagutía
Olazti
)
Coordinate: 42°52′40.08″N 2°11′39.84″W / 42.8778°N 2.1944°W42.8778; -2.1944 (Olazagutía
Olazti
)
Altitudine 541 m s.l.m.
Superficie 19,6 km²
Abitanti 1 649 (2001)
Densità 84,13 ab./km²
Comuni confinanti Alsasua, Parzonería General de Guipúzcoa y Álava (SS), Sierra de Urbasa, Ziordia
Altre informazioni
Cod. postale 31809
Prefisso (+34) 948
Fuso orario UTC+1
Targa NA
Cartografia
Mappa di localizzazione: Spagna
OlazagutíaOlazti
Olazagutía
Olazti
OlazagutíaOlazti – Mappa

Olazagutía in castigliano e Olazti in basco, è un comune spagnolo di 1.649 abitanti situato nella comunità autonoma della Navarra.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva da Ola Euskera (cabina), Zarra (vecchio o grande) Goitia (virgola) è la contrazione Olazti olazarragoitia-Olazagutia-Olazti, e significa grande capanna (o vecchio), su una collina. Secondo Euskaltzaindia (Accademia della lingua basca) devono essere scritti Olatzagutia, perché l'Euskera z è sempre preceduta da una epèntica t.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corridoio naturale del Sakana (The Canyon) dalla preistoria è stato un punto di passaggio per gli animali e gli esseri umani. Olazti-Olazagutia è nel Far West (The Burunda) E 'affiancato dal Aralar e Urbasa-Andia, zona pastorale fin dalla preistoria .. Comunica Iruña-Pamplona zona (Iruñerria) con la pianura di Alava (Lautada). Pr in cui circola una vecchia strada romana e poi un ramo del Camino de Santiago.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Paleolitico[modifica | modifica wikitesto]

Nelle grotte di KOSKOBILO (la sepoltura del cranio), hanno trovato resti umani dal Paleolitico che sono ora nel Museo di Navarra (Pamplona), appartenente al Cro-Magnom locali, gli sviluppi che hanno portato alla razza basca, 7000 anni fa da José Miguel de Barandiaran. Una moderna teoria che la razza basca diffuse in tutta Europa e Nord Africa, che sostituisce la Cro-Magnon, e poi essere messo alle strette dalle migrazioni di altri popoli ai limiti della Caucaso e Atlas coordinata con nausea poche parole il georgiano e berbera ad entrambe le estremità. Olazagutia-Olazti sarebbe quindi uno dei luoghi che provenivano môme non i baschi, ma anche l'Europa moderns.Fa circa 10.000 anni, in coincidenza con la fine del glaciale, e l'aumento di temperatura, olaztiarres trogloties, grotte abbandonate (Andremangoleze , Altamira, Orobe, Altzania) e costruito una cabina collettiva (Olazarra) sulla collina (Goitia) chiamato Mendiarbi (la montagna di NABS), dove è ora la chiesa e il cimitero. Vivevano in comune poliandria matriarcale in solitarie, bambini (umeak) non sapendo che suo padre (IATA) ha detto zii (osabak) a tutti gli uomini (gizonak) del villaggio (paese). Le donne (etxekoandreak) erano l'autorità e quelli feian il lavoro della comunità. Gli uomini andavano a caccia per mesi insieme, in azioni coordinate per portare le grandi mammiferi dell'epoca: rinoceronti, bisonti, uri, cervi ... nelle montagne del Urbasa, Aralar e Entzia, Olazagutia-Olazti intorno e la valle del Borunda-Sakana.

Il Neolitico[modifica | modifica wikitesto]

Circa 5.000 anni fa ha lasciato olaztiarres caccia recol.lecio e frutta, per diventare agricoltori e pajesos, che coltivano la terra divisa in terrazze, che Olazti dicono "pezzi" (lurzatiak). La coltura principale era cereali: grano nelle terre vicino al fiume Burunda (Etxarte, Aldoiar, Orna) e di orzo e segale margini Urbasa. Cereali a base di pane pochissimi chiamati talli, anche Gruel bollito con piselli e fagioli. Quando il raccolto era scarso di farina lavoro Fejes faggio (ghianda di quercia e di pagamento (Haritz). Le pietre utilizzate per macinare planes.La di patate, mais, fagioli e pomodori non arriva fino al XVI secolo dagli Stati Uniti. La bevanda più comune è stata la (garagardoa) birra, orzo fermentazione ha reso molto, in vasche, ma non è stato considerato come una bevanda analcolica, ma come un alimento stock. La bibita era sidro (Sagardoi) fatta con le mele. Wine, anche se era noto dalle importazioni dai Fenici, non diffuse fino all'arrivo dei frutti romans.Les più comuni sono stati:. mele (sagarrak), pere (udareak), susine (okaranak) e nocciole (hurrak) L'attività principale era l'industria manifatturiera Urbasa selce (ora fare il cemento portland) per la produzione di punte di freccia e di set, alcune delle quali sono stati trovati in caverne Isturitz (Iparralde) a 100 mesi Kimsa lontano da Olazagutia.

L'età antica[modifica | modifica wikitesto]

I Romani arrivarono a Emporiom nel 219 a.C. e risalirono il fiume Ebro fino al paese dei Baschi. In Olazagutia-Olazti fanno fondare un villaggio sul lato nord della Mendiarbi, chiamato Angostina (in latino, stretto passaggio o gola) a metà del percorso tra le due città più importanti della saltum Vasconum: Iruña- Veleia Iruña-Pamplona e nel bacino del fiume-Zadorra Arakil. Da Olazti una strada a sud, attraverso il porto di Urbasa, nei confronti della Banca (la sede stradale attuale è tardi) e un altro a nord, attraverso il porto di Etxegarate, Discorso al mare in Biscaglia. I resti di Angostina sono state distrutte per costruire l'autostrada del Nord, ed era andata via senza considerazione. Ma nel Museo della Navarra si possono ancora vedere le monete romane con l'iscrizione Angostina.

Età media[modifica | modifica wikitesto]

Con i Romani visse 400 anni Burunda pax romana, ma quando l'impero crollò nel V secolo arrivarono i nuovi invasori provenienti dal nord i Franchi e Visigoti nel sud e Borunda è diventato un campo di battaglia per 200 anni, VI-VIII secolo. Leovigildo Gasteiz-Vitoria ha raggiunto a 581 e D. Rodrigo assediata Pamplopna Iruña-711, mentre i Franchi furono sconfitti due volte i (ne) s baschi Roncisvalle a 788 e l'824, sono tornati ad attaccare Iruña (vedi: Paul Juan Ignacio Arzak:> Storia Paesi Baschi. sf) La 711, come un deus ex machina, i musulmani è venuto e siamo stati accolti come liberatori dal popolo, come lo erano stati i Romani. I musulmani arrivati da Tarifa ai Pirenei in quattro anni, quasi senza resistenza, l'approccio opposto costano i cristiani 800 anni. Il primo re di Nabarra, Eneko Aritza, Burunda incoronato nell'824, era figlio di un musulmano e dei suoi fratelli governato il Taifa de la Ribera. Santxo Abarca (970-94) sposò una delle sue figlie Almanzor. Ma dal 1089 tutti i re doveva essere approvato dal Papa di Roma, per legittimare il suo dominio, altrimenti ogni feudatario poteva ribellarsi e conquistare la corona. A causa della religione dei re di Nabarra, erano in grado di rompere i loro rapporti con i musulmani. A quel tempo il Nabarra Corte è stata dominata dai vescovi e abati dei monasteri grandi come Agostino, il più grande proprietario terriero in Nabarra, che ha imposto la politica della crociata papale contro l'Islam. Al-Andalus era allora la civiltà più avanzata e mondo democratico, e alla fine perse Al-Andalus e perse Nabarra. Ma i musulmani non hanno dimenticato Al-Andalus, oppure i baschi hanno dimenticato l'unico stato che abbiamo avuto: lo Stato di Nabarra del Osoa Navarra (vedi: Juan Tomas Urzainqui e Maria de Leizaola:. Tthe Maritime Navarra 1998) Quando 1200 gli spagnoli hanno invaso l'Occidente Nabarra Maritime Santxo Azkarra è andato in Marocco per chiedere aiuto al Sultano (Amir-al-musulmano: principe dei credenti, Miramamolín), ma l'accordo non è stato possibile, e la battaglia di Las Navas de Tolosa ( 1212) alla fine distruggere la Baschi-musulmano alleanza. Il herrialde Burunda la Gipuzkoa apparteneva, e così il euskalki di Burunda Giputxi è più vicino alla Nabarro, fino all'anno 1200 che ha annesso il Azkarra Santxo Burunda per compensare occupazione del suolo nabarras la costa dalla foce del Oria al Bidasoa dagli spagnoli in coalizione con la Gipuzkoa. Il Royal terra Burunda pagava le tasse (gallurdeak) direttamente al re, così tra le braccia di tutti i popoli della arrano Borunda Beltza appare, lo stesso come indicato nella tenuta del re. Durante il Medioevo al Olazti superato il cammino di Santiago nel ramo di Iruña seguito il corso dei fiumi Arakil-Zadorra a Anduba (Aundi-Ibaia, Rio Grande City, Miranda de Ebro), attraversato il Obaranak montagna ( Obarenes) da Arrallomalato (Gorge Pancorvo), viaggiò per tutta Bureba (Buru-Ibaia, il capo del fiume Ebro-) e la Sierra de Atea-Gate (Atapuerca) attraverso la porta della Bussola (Buru-nascondiglio, parte superiore delle grotte) a Burgos, dove hanno aderito ramo principale. Approfittando dei franchi di pellegrinaggio molto popolari percorso (langue d'olio) e guasconi (occitano) re nabarros fondato le ville reali e franco con alcune leggi che esenti dalla servitù e dalla giurisdizione dei jauntxos, e che anche impostare l'installazione molti servi feudali che erano fuggiti i jauntxos e buruzagis e creato propri quartieri con quelli dei Franchi, cercando rifugio queste ville si misura. Così sono nate le città come San Sebastián-Donostia nel ramo di Biscaglia a Santiago, Estella (Stella)-Lizarra, Gares, Logroño (Locum Beronum), Laguardia-Biasteri, Najera, Santo Domingo de la Calzada e Belorado, il ramo principale, il tutto con privilegi dati dal re della Nabarra e che fino al 1200 apparteneva al regno delle frontiere Nabarra giunse alle montagne della Sierra de Atapuerca-Oka, e comprendeva tutto il nord e orientale Cantabria Burgos a Santona (Santxo-one) , tutta la Rioja, oltre alla zona Cinque Città di Saragozza e Huesca Jacetania, terra in cui parlo di Euskara dall'antichità al 1200, come evidenziato da toponimi, e oronyms hydronyms, attuazione richiede un processo di molti secoli e non è così semplice come presentato tardo-medievale nausea ripopolamento españolistas recalcitrante come Menedez Pidal.Durante Sanchez Albornoz e la persistenza del Regno delle lotte tra Gipuzkoa Nabarra Goierri (il confine era in Etxegarate) e la Alaveses Lautada ( il confine era tra Ziordia e Egino) su un lato (che apparteneva al regno di Castiglia) e gli abitanti della Borunda altro, erano costanti, Santxo Zazpigarrena Azkarra concessa la giurisdizione del Borunda per la sua migliore difesa, la Carta è stata tenuta in Chiesa di Santa Maria di Altsasu che è stato bruciato in un raid del 1348 Agurain.En degli abitanti del Borunda chiesto al re di Filippo d'Evreux Nabarra di inviare loro una copia della Carta bruciata, che era stata concessa da Santxo VII Azkarra nel 1208, secondo la Carta di Laguardia-Biasteri (dato dal padre Santxo Jakintsua VI nel 1165) al fine di riprodurre il sistema difensivo contro la Castiglia Biasteri Nabarro del Borunda, ma non arrivare qui, ma la prossima valle del Arakil quando la popolazione della valle incentrata sulla ben difeso Etxarri Aranaz, al 1312, lasciando villaggi deserti attorno ad esso sono stati chiamati Urkizu, Maiza, Mundiñano, Ondaz, Egiagarreta, Nenau, Odiaga, Erdozia, Mugarretxe, Artola, Lazkoz, Sarria, spider, Arospedi .... e la valle Arakil ricevere gli stessi privilegi come quello del Buranda, poi confermato pr Santxo nipote Azkarra VII, I Thibaut de Champagne. Anche se non la Burunda è riuscito a concentrare la popolazione in un singolo core difensiva Olazagutia sempre avuto il suo castello-fortezza. Dopo l'invasione di Castiglia (1512-1521) Nabarra tutti i castelli e le fortezze sono state distrutte dagli invasori per evitare disordini in futuro le nabarros, ma il castello non è stato demolito, ma Olazti convertito in una chiesa, l'aggiunta di un campanile che era originariamente in il cuore e in seguito divenne la torre corrente. Annesso alla chiesa parrocchiale è stata costruita con le pietre della vecchia cappella di Santo Stefano

Rinascimento[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1512 le truppe spagnole di stanza nel Agurain-Salvatierra invasa da confine Ziordia Nabarra, il fronte era il Conte traditore di Lerin, che è stato così gentile da chiedere che le truppe d'invasione rase al suolo la Burunda né il resto della Sakana-Barranka. La resistenza durò 10 anni e si concluse con la sconfitta di Noain (1520), dove 5.000 patrioti nabarros hanno dato la vita combattendo gli invasori spagnoli. (Vedi: Floren Aoiz: The Old Herida.2002) Nabarra La Corte stabilì in pace e da allora gli spagnoli chiamavano i francesi nabarros come si può vedere oggi nella vanta di Irun e Hondarribia. Nabarro Stato è stato perso e con esso la possibilità di essere uno Stato europeo con Euskara come lingua ufficiale, a quel tempo del Rinascimento in cui ogni nazionalità europea ha lasciato il latino come lingua letteraria e standardizzato e sviluppato la propria lingua come lingua Cultura: Nebrija scrisse la prima grammatica del castigliano e Lutero tradusse la Bibbia in tedesco unificato, mentre abbiamo finito del Rinascimento e abbiamo dovuto aspettare il 1970 per avere il Euskara, e sul bordo di estinzione. (Ikusi: Joxe Azurmendi: Espainolak euskaldunak.1998 eta). Nonostante questo abbiamo avuto un po' di letteratura primo Euskara (Exepare, Leizarraga) nello Stato rimane in pace tribunale Nabarro. Il Merindad del Ultrapuertos, la BEHER Navarra, rimango come l'ultima roccaforte del Regno di Nabarra dopo la sconfitta della Spagna dal nabarros (Battaglia di Garazi 1530) e guidato a sud dei Pirenei. Come i re di Nabarra erano contemporaneamente conti di Béarn, la sede della Nabarra corte era nel castello di Pau, capitale d'Aquitania, Enrico II, il sangüesino, contraendo comando per ripristinare ad artisti provenienti da tutta Europa. Enrico III, il Bearn, ereditò il trono di Francia nel 1589, e divenne Enrico IV di Francia, dato che il re di Francia prese il titolo di re Nabarra allegato. Nel 1594, Shakespeare ha scritto una commedia dal titolo "Pene d'amor perdute" che si sviluppa nella Pace tribunale Nabarra. L'ammirazione di Shakespeare era tale che grido Baschi a uno dei suoi personaggi. "... Un giorno Nabarra essere la meraviglia del mondo ...". Al contrario il suo contemporaneo Cervantes prende in giro i baschi nel capitolo IX del Don Chisciotte. Nel 1620 Luigi XIII di Francia annullata dal tribunale decreto Nabarra Pace. Fino alla Rivoluzione Francese (1789) è durato una serie chiamata "Nabarra Stati Generali" con il Parlamento in Pau, sopravvissuto come "United Gernerales" Labourd e Soule, baschi herrialdes apparteneva in Inghilterra dal 1152, per il matrimonio duchessa Eleonora d'Aquitania al re d'Inghilterra fino alla fine della Guerra dei Cent'anni (Battaglia di Castillon 1453) in cui Lapurdi e Soule erano acupadas dai francesi. Durante il giacobino della Rivoluzione francese, migliaia di basconabarros Iparralde sono stati arrestati e deportati in altri dipartimenti francesi, con l'accusa di "contro-rivoluzionario nazionalista" e circa 2000 di loro sono morti. La Rivoluzione francese ha segnato la fine del feudalesimo, che è stata giustificata dalla volontà divina, e ha istituito un regime democratico basato sulla volontà dei cittadini. Ma è una democrazia che riconosce solo i diritti individuali delle persone, non i diritti collettivi dei popoli. Stati feudali sono stati sostituiti da Stati-nazione, che è venuto al punto in cui è arrivata la conquista dei loro eserciti, e cercando di stabilire facile da difendere le frontiere in montagna o nei fiumi. Così i baschi ei catalani sono divisi dai Pirenei tra la Francia e la Spagna.

Religione[modifica | modifica wikitesto]

I loro antenati pratica naturista e la religione animista naturleza adorato e crede che tutti, gli esseri vivente e non vivente, avevano un'anima, e potrebbe influenzare le vite ei destini delle persone, e anche alcuni di loro aveva un poteri speciali erano adorati in alberi (dendrolatria) su tutta la Haritz Quercus rubur: rovere, in quanto rappresentano la forza e l'intelligenza (come in castigliano robusto deriva dal latino rubur quercia). Le sue radici sono stati la fonte della città e dei suoi rami basco lo proteggeva. Quando è stato colpito da un fulmine è stato interpretato come un presagio dal cielo, ei malati sono stati sfregamento contro la quercia di guarire. L'energia di Amalur (Madre Terra) viene trasmessa alle persone dalle viscere della terra attraverso Arkaitz (Roca) e Harri (pietra), con loro sono stati costruiti TRIKUHARRI (dolmen), o JENTILHARRI OROITARRI (menhir) e intonacato l' tombe HARRESPILAK (tumuli di pietre) su che più tardi, i romani posto il ARA (altare) e poi coperto con un Fanum (tempio in latino), che comporterebbe l'attuale ELIZAK (ecclesiae). SUKARRI (Flint) era la pietra sacra, il fuoco (pirite) o il raggio, perché credevano che cadde a terra durante i temporali. All'ingresso della casa posizionato il KARDABERA (cardo) e protezione contro i fulmini, una pratica che ha raggiunto in questi giorni. La pietra della pioggia EURIHARRI, un silicato di alluminio (quiastolita) incarnato lo spirito degli antenati e ha attirato la pioggia, se si apre una di queste pietre si possono vedere dentro una Lauburu. AITOR era il padre-cielo (Aita-Ortzi) che fecondato la madre-terra (ama-lur) attraverso la pioggia e ha dato luogo a tutta la vita sulla terra. L'introduzione del cristianesimo ha fatto di distanza con i sacerdoti baschi che hanno fatto le funzioni sorginak medicinali, usando le erbe per fare pozioni e pozioni di guarigione, e un allucinogeno: ergot, un fungo parassita della segale (Claviceps Purpurea .) Il jozaban sorginas di un grande prestigio sociale e le masse macho cristianesimo e le preghiere recitate come rimedi per curare le malattie vuole eliminare la concorrenza, difamandolas prima: erano accusati di organizzare congreghe, contattare Don il diavolo in euskera, per avvelenare le acque ... e poi vado a insaccare il Tribunale dell'Inquisizione dell'Inquisizione, che ha organizzato arresti di massa nel corso dei secoli XVI e l'inizio del Seicento in tutto il Borunda, e tutti Euskal Herria (circa 40 sono stati bruciati vivi), anche in circa 200 arresti Iparralde sono state fatte dal membro del Consiglio di Stato francese Pierre de Lancre. Il sorginak sono stati processati a Logroño (sede dell'Inquisizione), senza comprendere il linguaggio degli imputati gli accusatori e anche una ragazza di 8 anni, Caterina Gesalí, naturale Zeberio è stata dichiarata una strega. Erano Passeggiata sull'asino, con sambenitos e cappe e portato al quadrato del fuoco in cui ha detto Auto de Fe, un circo con una piattaforma per le autorità politiche e religiose. Il inquisdor globale era la Domenicano Tomas de Torquemada e tra i giudici hanno detto Fray Juan de Zumarraga, che fu poi nominato Vescovo del Messico.

Democrazia Popolare Diretta[modifica | modifica wikitesto]

La città è stata governata fin dall'inizio USADIOK da leggi che sono state tramandate oralmente di generazione in generazione, dopo la discussione e l'approvazione nel ASSEMBLEE-BATZARRAK la valle del Borunda (Ziordia, Olazagutia, Alsasua, Urdiain, Iturmendi e Bakaiku) che Batzarramendi si sono svolte periodicamente, Urdiain. Nello stabilire la monarchia IX secolo Nabarra (Errege) chiamato dai signori feudali (aidenagusiak, jauntxoak) usurpato dalle armi diritto di queste persone a decidere e mettere la USADIOK scritto e chiamato Fueros: sempre scritto latina o romanza, ma mai in Euskara, stabilendo così per la prima volta la differenza tra il linguaggio del popolo e la lingua del nemico di classe oppressore. La carte-foruak (dal latino forum, giustizia) è diventato un privilegio reale, per divina (dei gratia), che il re concesse la città in cambio della loro presentazione, e teoricamente ha accettato di rispettare, ma come il potere del re stava crescendo tutti i diritti del popolo stavano scomparendo. La cristianizzazione tardiva del popolo (al decimo secolo), aveva già permesso il mantenimento della democrazia popolare diretta, l'uso comune della proprietà e matriarcato, ma l'unione del potere feudale e il cristianesimo il popolo cessa di essere libera di diventare servi della gleba: il matrimonio monogamico è stato istituito, ha cessato di essere la Andrea (dal greco andros: Mr-proprietario) per diventare un Emakumea semplice: che i bambini dei cuscinetti. I cristiani copiato il modello patriarcale della famiglia del popolo ebraico e così i musulmani nel settimo secolo stabilendo così il patriarcato oppressivo nei confronti delle donne, molto meno democratico rispetto al matriarcato. Terre comunali e le merci sono stati rubati al popolo dalla Chiesa e l'aristocrazia, che divenne proprietà del popolo in jauntxoak proprietà feudale, la proprietà del monarca dei beni del giorno regale ed ecclesiastico di abbazie, cattedrali, chiese e monasteri: era il più grande saccheggio armata nella storia. Il batzarrak sono stati sostituiti da veri e propri tribunali e parlamenti, con i rappresentanti del clero e aristocrazia, ma non le persone. Diretta democrazia popolare è stato usurpato dal potere dei re e capi spurie, ei suoi seguaci oggi, i partiti politici, e la sua parodia della democrazia sono ancora prendendo in giro la democrazia popolare diretta del autenica batzarrak, la legittima solo le persone .

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • José Antonio Munitis Loinaz "Calf Book" di Monasteriio di Santa Maria de la Oliva (Navarra) Documentary Collection (1132-1500) 1984
  • Raquel Maria Garcia-Alarcon: Collection diplomatico dei Re di Navarra Champaña.2.Teobaldo II Dinastia (1230-1270) 1985
  • Margarita Gonzalez-Martin Kings Collection diplomatiche di Navarra Champaña.1.TeobladoI dinastia (1234-1253) 1986
  • Hope Inurreta Ambrose Collection diplomatica Salvatierra Archivio Comunale (1256-1400) 1989
  • Richard Julian e Santano Collection Cierbide Gascones documenti diplomatici della Bassa Navarra (XIV-XV) .1.1990
  • Larraqueta Garcia-Santos. Navarra occitane i documenti in lingua.
  • Jose Angel Pueyo Motto: Diplomatic Collection Alfonso I d'Aragona e di Pamplona (1104-1134) 1990. Margarita Quarry Montenegro: Collection Documentario di Santa Maria la Real de Nájera. Volume (X-XIV secolo) 1991. Cesar Gonzalez Minguez: Records di Peter I e Enrico II nell'Archivio Comunale di Vitoria. 1994. J. Ramon Diaz de Durana: Álava nel tardo Medioevo attraverso la loro textos.1994. Rosa Maria Ayerbe: Documentazione medievale Legazpia Archivio Comunale. (1290-1495). Ricardo e Emiliana Cierbide Ramos: Monastero documentazione medievale di Santa Clara Estella (SiglosXIII-XVI). M. Itziar Zabalza Aldave: Archivio Generale di Navarra (1274-1321) Real.1995 documentazione. Javier Zabalo Zabalegui Collection Kings diplomatiche di Navarra Champaña.3.Enrique I Dinastia di Navarra (1270-1272) 1995. Raquel Maria Garcia Arancón: Archivio Generale di Navarra (1253-1270). Volume II. Comptos cartolari e Royals. 1996

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Spagna