Ol'ga Zabelinskaja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ol'ga Zabelinskaja
UCI Track World Championships 2020 025.jpg
Ol'ga Zabelinskaja ai mondiali su pista 2020
Nazionalità Russia Russia
Uzbekistan Uzbekistan (dal 2019)
Altezza 175 cm
Peso 61 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Carriera
Squadre di club
2001Carpe Diem-Itera
2002Itera
2003Velodames-Colnago
2004Equipe Nürnberger
2006Fenixs-Colnago
2010Safi-Pasta Zara
2011Diadora
2012-2014RusVelo
2016-2017BePink
2018-2020Cogeas Mettler
Nazionale
2002-2018Russia Russiastrada
2017-2018Russia Russiapista
2019-Uzbekistan Uzbekistanstrada
2019-Uzbekistan Uzbekistanpista
Palmarès
Giochi olimpici 0 1 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al febbraio 2021

Ol'ga Sergeevna Zabelinskaja (in russo: Ольга Сергеевна Забелинская?; Leningrado, 10 maggio 1980) è una ciclista su strada e pistard russa naturalizzata uzbeka, attiva tra le Elite dal 2001. In carriera ha vinto una medaglia d'argento e due medaglie di bronzo ai Giochi olimpici.

Figlia dell'ex ciclista Sergej Suchoručenkov, campione olimpico su strada a Mosca 1980, dal 6 marzo 2014 al 5 settembre 2015 ha subito una squalifica per positività all'octopamina[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 (Carpe Diem-Itera, quattro vittorie)
1ª tappa Baltic Tour
2ª tappa Baltic Tour
5ª tappa Baltic Tour
2ª tappa Trophée d'Or
  • 2002 (Itera, una vittoria)
Campionati europei, prova a cronometro (con la Nazionale russa)
  • 2003 (Velodames-Colnago, due vittorie)
1ª tappa La Grande Boucle (Sartène > Ajaccio)
9ª tappa La Grande Boucle (Châteauneuf-sur-Charente > Saint-Georges-de-Didonne)
  • 2006 (Fenixs-Colnago, una vittoria)
7ª tappa, 2ª semitappa Tour de l'Aude (Villegly > Grotte de Limousis)
  • 2010 (Safi-Pasta Zara, una vittoria)
Classifica generale Thüringen Rundfahrt
  • 2012 (RusVelo, una vittoria)
Campionati russi, prova a cronometro
  • 2014 (RusVelo, due vittorie)
2ª tappa Vuelta Internacional a Costa Rica (San Gerardo de Ticabán > San Rafael La Colonia, cronometro)
Classifica generale Vuelta Internacional a Costa Rica
Grand Prix GSB
Prologo Vuelta a El Salvador (Santa Elena, cronometro)
2ª tappa Tour of Zhoushan Island (Shengsi > Shengsi)
  • 2016 (BePink, una vittoria)
2ª tappa Thüringen Rundfahrt (Erfurt > Erfurt)
  • 2018 (Cogeas-Mettler Pro Cycling Team, otto vittorie)
Prologo Tour of Eftalia Hotels & Velo Alanya (Titreyengöl, cronometro)
1ª tappa Tour of Eftalia Hotels & Velo Alanya (Alanya > Alanya)
Classifica generale Tour of Eftalia Hotels & Velo Alanya
Classifica generale Tour of Thailand
3ª tappa Gracia-Orlová (Havířov, cronometro)
Ljubljana-Domžale-Ljubljana TT (cronometro)
Campionati russi, prova a cronometro
Chrono des Nations (cronometro)
  • 2019 (Cogeas-Mettler-Look Pro Cycling Team, sei vittorie)
Aphrodite Cycling Race Individual Time Trial (cronometro)
Aphrodite's Sanctuary Cycling Race
Campionati asiatici, prova a cronometro (con la Nazionale uzbeka)
Campionati asiatici, prova in linea (con la Nazionale uzbeka)
Campionati uzbeki, prova in linea
Campionati uzbeki, prova a cronometro

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 (Cogeas-Mettler Pro Cycling Team)
1ª tappa Tour of Thailand (Phutthamonthon Isan, cronosquadre)

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati russi, corsa a punti
6 giorni delle Rose, corsa a punti
Track Cycling Challenge Grenchen, corsa a punti
Campionati asiatici, corsa a punti (con la Nazionale uzbeka)
Belgian Track Meeting, corsa a punti
Belgian Track Meeting, omnium
6 giorni delle Rose, corsa a punti
Campionati asiatici 2020, corsa a punti (con la Nazionale uzbeka)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2001: 10ª
2011: 14ª
2012: non partita (5ª tappa)
2017: 44ª
2020: ritirata (8ª tappa)

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Zabelinskaya accepts 18-month suspension for octopamine positive, su Cyclingnews.com, 17 febbraio 2016. URL consultato il 10 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]