Nothing's Gonna Stop Us Now

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nothing's Gonna Stop Us Now
ArtistaStarship
Tipo albumSingolo
Pubblicazione30 gennaio 1987
Durata4:30
Album di provenienzaNo Protection
GenereRock
Pop rock
Power ballad[1]
EtichettaGrunt/RCA
ProduttoreNarada Michael Walden
Registrazione1986
Starship - cronologia
Singolo precedente
Before I Go
(1986)
Singolo successivo
It's Not Over Til It's Over
(1987)

Nothing's Gonna Stop Us Now è un brano musicale scritto da Albert Hammond e Diane Warren, registrato nel 1986 dal gruppo rock statunitense Starship e pubblicato nel gennaio 1987 come singolo estratto dall'album No Protection. Il brano inoltre ha fatto da tema per il film Mannequin (1987), diretto da Michael Gottlieb.[2] Proprio per la sua presenza in questo film, il singolo si è aggiudicato una candidatura all'Oscar alla migliore canzone nell'ambito dei Premi Oscar 1988.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Il brano fu commissionato ai compositori Albert Hammond e Diane Warren da Michael Gottlieb, regista del film Mannequin, per la scena del matrimonio contenuta nella pellicola ed inviò loro per questo la sceneggiatura.[2]

Ad ispirare il brano a Hammond, come dichiarato dallo stesso autore in un'intervista rilasciata nel 1992 all'emittente radiofonica della BBC, fu la sua situazione sentimentale e, in particolare, la sua relazione con la fidanzata Claudia, iniziata dopo un divorzio e che durava ormai già da sette anni.[2]

Successo in classifica[modifica | modifica wikitesto]

Il brano raggiunse il primo posto della Billboard Hot 100 il 4 aprile 1987 e la prima posizione della UK Singles Chart per quattro settimane il mese successivo, diventando il secondo singolo più venduto nel Regno Unito durante quello stesso anno dietro Never Gonna Give You Up di Rick Astley.[3] Ai tempi, il brano rese Grace Slick (47 anni) l'artista donna più anziana a raggiungere la prima posizione della classifica statunitense dei singoli[4], prima che il record venisse infranto da Cher (52 anni) con Believe nel 1999.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip del brano mostra il cantante del gruppo Mickey Thomas che interagisce con un manichino che prende vita, interpretato da Grace Slick, mentre sullo sfondo scorrono immagini provenienti dal film Mannequin.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • 7"
  1. Nothing's Gonna Stop Us Now – 4:29
  2. Layin' It on the Line (live at Stopher Gym, Louisiana State University) – 4:15

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Mickey Thomas – voce
  • Grace Slick – voce
  • Donny Baldwin – batteria, voce
  • Craig Chaquico – chitarra
  • Pete Sears – basso

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Posizione
massima
Nr. di settimane
Regno Unito 1[2]
Stati Uniti 1[2]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli artisti che hanno inciso una cover del brano, figurano[5] (in ordine alfabetico):

Versioni in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

  • Del brano è stata incisa da Maurizio Vandelli una versione in italiano intitolata Non lasciarmi solo, pubblicata nel 1990[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The 21 best power ballads, su telegraph.co.uk.
  2. ^ a b c d e f Nothing's Gonna Stop Us Now by Starship su Songfacts
  3. ^ (EN) Chart Archive - 1980s Singles, su everyHit.com. URL consultato l'8 novembre 2016.
  4. ^ Gotta revolution, 1987: Grace slick, Paul Kantner, and "volunteers of America" W Glausser – Popular Music & Society, 1988 – Taylor & Francis
  5. ^ a b Nothing's Gonna Stop Us Now su Second Hand Songs

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock