Jefferson Airplane (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jefferson Airplane
Artista Jefferson Airplane
Tipo album Studio
Pubblicazione 22 agosto 1989
Dischi 1
Tracce 13
Genere Folk rock
Etichetta Epic
Produttore Ron Nevison, Greg Edward, Jefferson Airplane
Registrazione 1989 al Record Plant, Los Angeles
Formati CD (1989, 2005)
Jefferson Airplane - cronologia
Album precedente
(1987)

Jefferson Airplane è l'ottavo ed ultimo album pubblicato dall'omonimo gruppo musicale, il 22 agosto 1989.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Marty Balin, Paul Kantner, Grace Slick, Jorma Kaukonen, e Jack Casady, che avevano suonato insieme negli album Surrealistic Pillow, After Bathing at Baxter's, Crown of Creation e Volunteers, si riunirono insieme per produrre l'album e partecipare al tour di supporto al disco, solo Spencer Dryden non venne invitato a partecipare in quanto Kantner provava ancora del rancore verso di lui per il ruolo giocato da Dryden nel licenziamento di Bill Graham come manager della band nel 1968.[1] Kenny Aronoff si unì al gruppo in qualità di batterista al suo posto.

Prima della reunion, Paul Kantner, Marty Balin, e Jack Casady avevano suonato insieme nella KBC Band ed inciso l'album KBC Band nel 1986. Grace Slick aveva recentemente lasciato gli Starship nel 1987, con in mente l'idea di ritirarsi dal mondo della musica. Jorma Kaukonen si dedicava alla sua carriera solista e suonava dal vivo con Jack Casady negli Hot Tuna. Kanter lasciò la KBC Band nel 1987 per unirsi agli Hot Tuna on stage nel tour del 1987-1988. Kaukonen invitò la Slick a suonare in concerto al Fillmore con gli Hot Tuna nel 1988, e lei cantò le armonie vocali nel pezzo Third Week in the Chelsea e la voce solista insieme a Kantner in Wooden Ships. Nel 1989, anche la Slick venne convinta ad unirsi alla band e i cinque membri originali del gruppo si misero finalmente a discutere il tour della reunion e l'incisione di un nuovo album (il primo album in studio di materiale originale sin dal 1972).

L'album venne prodotto da Ron Nevison, che aveva precedentemente prodotto Freedom at Point Zero, Modern Times, e Nuclear Furniture dei Jefferson Starship. Kantner contribuì con la canzone Planes.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Planes (Experimental Aircraft) (Kantner) – 4:26
  2. Freedom (Slick) – 4:54
  3. Solidarity (Brecht, Balin, Cummings) – 5:08
  4. Madeleine Street (Kantner, Balin) – 4:15
  5. Ice Age (Kaukonen) – 4:16
  6. Summer of Love (Balin) – 4:15
  7. The Wheel (For Nora and Nicaragua) (Kantner) – 6:08
  8. Common Market Mardrigal (Slick) – 2:46
  9. True Love (Porcaro, Paich) – 3:43
  10. Upfront Blues (Kaukonen) – 2:02
  11. Now Is the Time (Slick) – 4:53
  12. Too Many Years (Kaukonen) – 4:10
  13. Panda (Slick) – 3:37

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Jefferson Airplane
Crediti
Musicisti aggiuntivi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jeff Tamarakin, Got a Revolution: The Turbulent Flight of Jefferson Airplane, Simon and Schuster, 2003, ISBN 0-671-03403-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica