Nella tana dei lupi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nella tana dei lupi
Titolo originaleDen of Thieves
Lingua originaleinglese, spagnolo
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata140 min
Rapporto2,39:1
Genereazione, drammatico, thriller, poliziesco
RegiaChristian Gudegast
SoggettoChristian Gudegast, Paul Scheuring
SceneggiaturaChristian Gudegast
ProduttoreMark Canton, Tucker Tooley, Gerard Butler, Alan Siegel
Produttore esecutivoMeadow Williams, Christian Gudegast, D. Scott Lumpkin, Jamie Marshall, Glenn D. Feig, Robert Simonds, Adam Fogelson, Oren Aviv
Casa di produzioneG-BASE, Diamond Film Productions, Tucker Tooley Entertainment
Distribuzione in italianoLucky Red, Universal Pictures
FotografiaTerry Stacey
MontaggioJoel Cox, David S. Cox, Nathan Godley
Effetti specialiYves De Bono
MusicheCliff Martinez
ScenografiaKara Lindstrom
CostumiTerry Anderson
TruccoGaby Macias
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Nella tana dei lupi (Den of Thieves) è un film del 2018 scritto e diretto da Christian Gudegast, con protagonista Gerard Butler.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Los Angeles, 2018: una squadra di rapinatori guidata da Ray Merrimen effettua un violento attacco armato e dirotta un camion blindato. Una guardia di sicurezza che fa cadere il suo caffè provoca la sparatoria accidentalmente. Gli agenti di polizia arrivano sulla scena e si impegnano in una sparatoria con i ladri. Alla fine, Merrimen e il suo equipaggio fuggono con il furgone blindato vuoto, ma rimprovera Bosco per aver ucciso la prima guardia. Al mattino, il detective Nick "Big Nick" O'Brien indaga sulla scena del crimine. Sta controllando Merrimen e la sua banda da un po'. Sospettando un barista locale di nome Donnie per coinvolgimento, Nick lo trova al bar e lo rapisce per l'interrogatorio.

Merrimen intanto sta pianificando di derubare la Federal Reserve il venerdì di quella settimana rimuovendo di nascosto circa 30 milioni di dollari in vecchie banconote che sono programmate per essere distrutte dopo che i loro numeri di serie erano stati cancellati dai registri dei computer. Merrimen ha ottenuto l'accesso nella filiale della Federal Reserve di Los Angeles per conto di Donnie, che si fingerà un addetto alla consegna di cibo cinese. Nel soffitto del bagno della FED, Donnie mette un sacco di cibo in più per il giorno della grande rapina.

A casa, la moglie di Nick, Debbie, scopre che suo marito è stato con altre donne a sua insaputa per cui Debbie prende le loro figlie, le fa salire sulla sua vettura e, poco prima di partire, chiede il divorzio a Nick.

Successivamente, Nick vede e saluta Donnie in un ristorante, mentre è in compagnia di Merrimen, altri membri della banda e due loro amiche spogliarelliste. Nel nascondiglio della gang, Merrimen, insieme ad uno dei suoi membri, Levi, interroga Donnie in modo brutale. Donnie lo convince che non ha raccontato nulla della rapina al detective.

Più tardi, la figlia di Levi ha un appuntamento con un ragazzo per portarla ad un ballo scolastico. Levi lo trascina in disparte per presentarlo a Merrimen ed al resto della squadra, al fine di intimidirlo affinché tenga il migliore comportamento possibile con sua figlia. Ad una cena tra le famiglie del gruppo di Merrimen, Nick si avvicina al tavolo e saluta Donnie facendo capire che conosce i membri del gruppo, dopo di questo la banda inizia a dubitare proprio di Donnie.

Nel frattempo, Nick, ubriaco, fa irruzione ad una piccola riunione che si sta tenendo nella casa della sorella di Debbie. Egli firma sdegnosamente i documenti di divorzio e provoca il nuovo fidanzato di Debbie, poco prima che gli venga intimato di andarsene. Poi, Nick va in uno strip club e qui trova la fidanzata spogliarellista di Merrimen, la ingaggia per la notte col fine di scoprire il luogo ove si verificherà la rapina. Nick è inconsapevole che la spogliarellista sia stata informata preventivamente da Merrimen, al fine di fornirgli informazioni fuorvianti sulla rapina. La mattina seguente, Nick va a trovare in modo imprevisto sua figlia a scuola.

Arriva il giorno della rapina. Merrimen ed il suo team assaltano una banca e prendono in ostaggio i clienti ed i dipendenti dell'istituto di credito. La squadra di Nick, nel frattempo, sta aspettando all'esterno della banca, mentre la situazione si fa più caotica. Il capo della polizia L.A.P.D. chiama telefonicamente il direttore della banca per conto di Merrimen. Per scoraggiare ulteriori comunicazioni che gli farebbero solo perdere tempo, Merrimen fa portare un ostaggio donna in una stanza sul retro della banca, ove apparentemente viene uccisa a colpi di pistola da un suo compare. Il negoziatore della polizia accetta quindi di non comunicare più con i banditi, almeno fino a quando le richieste dei rapinatori (denaro ed elicottero) stanno per arrivare tra un'ora. Merrimen chiama al telefono Nick in segno di sfida e chiude la conversazione con una promessa: "non mi metterai in manette". I ladri, dunque, si fanno aprire il caveau, piazzano una potente carica esplosiva e fuggono attraverso il buco nel pavimento provocato dalla detonazione che dà nelle fogne, tutto questo prima che la squadra di Nick entri. Nick ed i suoi scoprono anche che le riprese dell'ostaggio ucciso sono state tutte una messa in scena. I ladri avevano bisogno di procurarsi denaro contante in modo da poter effettuare un accredito di banconote presso la Federal Reserve, l'unico modo per entrare nell'edificio controllatissimo della Federal Reserve.

Donnie si è nascosto all'interno del carrello di contanti che viene consegnato da Merrimen al personale dentro l'edificio della Federal Reserve, scivolando poi fuori durante un blackout parziale simulato con l'inganno, al fine di raccogliere le vecchie banconote che sono state destinate alla distruzione, nascondendole in sacchi di rifiuti e mischiare i sacchi con quelli delle banconotte distrutte. Dopo essere fuggito dalle stanze del conteggio dei contanti attraverso i condotti dell'aria, Donnie recupera il sacchetto di cibo dal soffitto del bagno. Disgustata dal cibo cinese andato a male, l'ignara dipendente della Federal Reserve che aveva ordinato porzioni di cibo, contatta la sicurezza per fermare Donnie, ma costui se n'è ormai andato. Il denaro, all'interno della Federal Reserve, viene buttato in un camion nettezza urbana, nascosto all'interno di sacchetti della spazzatura. La squadra di Nick raggiunge Donnie e lo cattura, picchiandolo poi affinché dica loro dove sia diretto Merrimen.

Merrimen, Bosco e Levi cercano di fuggire, con i sacchetti prelevati dal camion dei rifiuti, a bordo di un SUV. Si ritrovano però bloccati in un ingorgo di traffico. La squadra di Nick vede i rapinatori e li insegue insieme ai suoi compagni di squadra. Nick ed i suoi scendono dal loro mezzo, avvertono gli altri conducenti delle auto vicine e, subito dopo, inizia a sparare a Merrimen ed alla sua banda. Levi e Bosco vengono uccisi, con Merrimen che riesce a fuggire temporaneamente. Nick gli dà la caccia e spara a costui attraverso una recinzione, ferendolo. Nick salta il recinto per catturare Merrimen, ma quest'ultimo si rifiuta di uscire in silenzio dal suo nascondiglio. Alla fine, Merrimen punta una pistola (in realtà scarica) verso Nick, costringendolo a far fuoco. Mentre Merrimen giace a terra morente, Nick si inginocchia accanto a lui e sente le sue ultime parole, con cui afferma di aver mantenuto la sua parola e morendo tranquillo. Quando, verso la fine del film, Nick ispeziona il furgone di Merrimen, trova solo borse con carta sminuzzata. Inoltre, di ritorno all'auto di servizio, scopre anche che Donnie è sfuggito alla custodia forzando le manette.

Nick, più tardi, va al bar di Donnie e vede le foto di lui con alcuni membri della gang dalla rapina. Attraverso vari flashback, si scopre che Donnie ha ideato la rapina al fine di ottenere tutto il denaro per sé stesso, soldi posizionati in un secondo camion della spazzatura. La realizzazione del piano colpisce Nick. Successivamente, Donnie fa il barista a Londra, accanto ad una "borsa" di diamanti, e comincia a chiedere informazioni ad un dipendente seduto al bancone.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto prende vita negli anni 2000, ma resta in stand-by a causa del fallimento della casa di produzione Relativity Media.[1]

Il 14 giugno 2016 viene annunciato che Gerard Butler sarà il protagonista del film, distribuito dalla STX Entertainment.[2]

Le riprese del film iniziano il 30 gennaio 2017.[3]

Il budget del film è stato di 30 milioni di dollari.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser trailer del film viene diffuso il 24 ottobre 2017,[4] mentre il giorno seguente viene diffuso il primo trailer esteso.[5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 19 gennaio 2018[4] ed in quelle italiane dal 5 aprile dello stesso anno.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo fine settimana di programmazione il film si posiziona al primo posto nel botteghino italiano con un incasso di 934mila euro.[6]

Nella tana dei lupi ha incassato 44,9 milioni di dollari nel Nord America e 35,5 nel resto del mondo, per un totale di 80,5 milioni di dollari.[7]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve il 41% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 5,09 su 10 basato su 132 critiche,[8] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 49 su 100 basato su 24 critiche.[9]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 febbraio 2018 viene annunciato il sequel del film, che vedrà il ritorno di Gerard Butler e O'Shea Jackson Jr. nel cast, Christian Gudegast alla regia e Tucker Tooley, Mark Canton e Alan Siegel come produttori;[10] sarà ambientato in Europa, basato sulla tentata rapina di diamanti alla gioielleria Antwerp nel 2003, e sarà girato tra Londra, Belgio, Marsiglia e Montenegro.[1]

Nel maggio 2019 la Lucky Red annuncia l'acquisizione dei diritti di distribuzione per l'Italia del sequel.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Matteo Bonassi, Nella tana dei lupi avrà un sequel e sarà ambientato in Europa, Best Movie, 6 aprile 2018. URL consultato il 6 aprile 2018.
  2. ^ (EN) Borys Kit, Gerard Butler Action Thriller 'Den of Thieves' Lands at STX, The Hollywood Reporter, 14 giugno 2016. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  3. ^ (EN) Den of Thieves, Starring Gerard Butler and 50 Cent, Starts Filming, comingsoon.net, 30 gennaio 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  4. ^ a b Filmato audio STX Entertainment, Den of Thieves, su YouTube, 24 ottobre 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  5. ^ Filmato audio STX Entertainment, Den of Thieves, su YouTube, 25 ottobre 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  6. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office Italia: Nella Tana dei Lupi vince il weekend, badtaste.it, 9 aprile 2018. URL consultato il 9 aprile 2018.
  7. ^ (EN) Nella tana dei lupi, su Box Office Mojo, Amazon.com. URL consultato il 2 maggio 2020. Modifica su Wikidata
  8. ^ (EN) Nella tana dei lupi, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 2 maggio 2020. Modifica su Wikidata
  9. ^ (EN) Nella tana dei lupi, su Metacritic, CBS Interactive Inc. URL consultato il 2 maggio 2020. Modifica su Wikidata
  10. ^ (EN) Anita Busch, ‘Den Of Thieves’ Gets Sequel With Gerard Butler, 50 Cent, Filmmakers Reuniting; STXFilms Distributing Worldwide, deadline.com, 13 febbraio 2018. URL consultato il 14 febbraio 2018.
  11. ^ Valentina D'Amico, MATTHIAS & MAXIME DI XAVIER DOLAN E LE ALTRE ACQUISIZIONI DI LUCKY RED A CANNES 2019, su Movieplayer.it, 30 maggio 2019. URL consultato il 30 maggio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema