Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Natanz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Natanz
città
نطنز
Natānz
Natanz – Veduta
Localizzazione
StatoIran Iran
ProvinciaEsfahan
ShahrestānNatanz
Circoscrizione
Territorio
Coordinate33°30′N 51°54′E / 33.5°N 51.9°E33.5; 51.9 (Natanz)Coordinate: 33°30′N 51°54′E / 33.5°N 51.9°E33.5; 51.9 (Natanz)
Altitudine1 600 m s.l.m.
Abitanti12 060 (2006 [1])
Altre informazioni
Prefisso0362
Fuso orarioUTC+3:30
Cartografia
Mappa di localizzazione: Iran
Natanz
Natanz

Natanz (Farsi:نطنز) è il capoluogo dello shahrestān omonimo, nella Provincia di Esfahan, in Iran. Si trova a 70 km a sudest di Kashan. La popolazione nel 2006 ammontava a 12.060 abitanti.

Cannoni anti-aerei a difesa dell'impianto nucleare di Natanz

Clima e orografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo clima particolarmente salubre e la frutta localmente prodotta (specialmente le pere di Natanz) sono rinomati in tutto l'Iran. La famosa catena montuosa del Karkas (Kuh-e Karkas, che significa "montagna degli avvoltoi"), che raggiunge un'altezza di 3.899 metri, sormonta il villaggio, e gli abitanti del villaggio, indicandola, raccontano che il re achemenide Dario III, venne ucciso nei pressi.[2]

Monasteri[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni piccoli monasteri punteggiano l'area, come il monastero di Abd as-Samad. Elementi architettonici presenti nel complesso di edifici risalgono al 1304, con successive aggiunte e restauri, come la Khaneqah e la volta in stile "Muqarnas". La tomba onora il filosofo e religioso sufi Sceicco Abd al-Samad, e venne costruita dal discepolo dello sceicco, il vizir ilkhanide Zain al-Din Mastari.

Installazione nucleare[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto nucleare di Natanz, che si trova a circa 30 kilometri in direzione nord-nordovest dalla cittadina (33°43′N 51°43′E / 33.716667°N 51.716667°E33.716667; 51.716667) vicino ad una delle autostrade principali, si ritiene che sia il principale centro per l'arricchimento dell'uranio dell'Iran (ad uso sia civile che possibilmente militare) dal momento che si stima siano state installate 3800 centrifughe, attualmente operative, alimentate con esafluoruro di uranio (UF6) [3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN152526934