Museo di fotografia Ken Damy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ken Damy
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàBrescia
IndirizzoCorsetto Sant'Agata 22
Caratteristiche
TipoFotografia
Sito web
Questa voce riguarda la zona di:
Corsetto Sant'Agata
Visita il Portale di Brescia

Il museo Ken Damy si trova in corsetto Sant'Agata a Brescia, all'interno della loggia delle mercanzie, sulla sinistra del corso salendo verso Piazza della Loggia. Il museo fotografico, oltre alla regolare espositizione, organizza mostre personali di autori di importanza mondiale e promuove una discreta attività editoriale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il museo è stato fondato il 29 aprile 1990 da Ken Damy, pseudonimo del fotografo professionista Giuseppe Damiani[1][2]. Il sito trova posto al pianterreno e nell'interrato della loggia delle mercanzie, ex palazzo Lechi, in corsetto Sant'Agata.

Il 1º luglio 1992 il museo si trasforma in associazione culturale, preponendosi come ruolo la ricerca e la promozione della fotografia contemporanea sul territorio nazionale e internazionale attraverso la programmazione di circa 40 mostre personali all'anno di autori noti a livello mondiale[2].

Il museo[modifica | modifica wikitesto]

Il museo di fotografia Ken Damy dispone di otto sale espositive, di un auditorium, una biblioteca e piccolo bar, per una superficie totale di 540 m2[1].

Nel museo sono state organizzate esposizioni fotografiche di autori di importanza mondiale, tra i quali Mario Giacomelli, Lucien Clergue, Gianni Berengo Gardin, Franco Fontana, Carmelo Bongiorno, Raghu Rai, Mario De Biasi, Jeff Dunas, John Florea, Christian Vogt e Victor Skrebnesky[2].

All'esposizione ordinaria e alle mostre si affianca un'attività didattica, grazie all'organizzazione di numerosi corsi di fotografia di vario tipo, e l'editoria, con la pubblicazione di "Photonews", rivista semestrale del museo[1], e di altri cataloghi fotografici[3].

Il museo organizza anche incontri e conferenze con fotografi nazionali ed internazionali[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Museo Ken Damy - Chi siamo, su museokendamy.com. URL consultato il 05 gennaio 2012.
  2. ^ a b c Braga, Simonetto, p. 46
  3. ^ a b Braga, Simonetto, p. 47

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marina Braga, Roberta Simonetto (a cura di), Verso porta San Nazaro in Brescia Città Museo, Sant'Eustacchio, Brescia 2004
Controllo di autoritàVIAF: (EN126220184 · LCCN: (ENn93119521 · GND: (DE5070853-3