Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Morena Zapparoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Morena Zapparoli, nota anche come Morena Zapparoli Funari o Morena Funari (Milano, 20 maggio 1967) è una conduttrice televisiva e blogger italiana. È stata moglie di Gianfranco Funari dal 2004 al 2008, anno della morte di lui[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 diventa la compagna di Gianfranco Funari e nel 2004 la moglie.[2] Esordisce in tv accanto a Gianfranco Funari nel 2000 in A tu per tu (Canale 5)[3]. Collabora a Stasera c'è Funari (Odeon TV, 2001) dove si occupa dell'approfondimento delle notizie di politica estera con particolare attenzione alla guerra in Afghanistan e alla guerra in Iraq. Partecipa a Funari forever (Odeon TV 2002-2003)[4] e Il curioso (Antennatre, 2004) dove si occupa di politica interna. Coconduce e firma come autrice con Gianfranco Funari le trasmissioni Extra Omnes (Odeon TV, 2005)[5] e Il curioso (Antennatre, 2004) dove si occupa di politica interna. Coconduce e firma come autrice con Gianfranco Funari le trasmissioni Extra Omnes (Odeon TV, 2005)[6], Virus (Odeon TV, 2006), La storia siamo IO e Funari late show (Odeon TV, 2007-2008) nelle quali intervista i protagonisti della scena politica italiana, della cronaca e dell'attualità e numerosi scrittori e giornalisti.

La sua intervista a Piergiorgio Welby, caso medico discusso sulla possibilità dell'eutanasia rilasciata nell'ottobre 2006 viene ripresa da tutti i principali quotidiani nazionali[7]. Nel 2007 collabora alla realizzazione della trasmissione Vietato Funari in onda su Raiuno[8]. Nel 2009 partecipa come concorrente alla quarta edizione del reality show La fattoria condotta da Paola Perego, su Canale 5, classificandosi seconda. Il 20 maggio del 2009 pubblica, per Rizzoli Editore, il libro Gianfranco Funari Il potere in mutande, memorie del marito scomparso poco tempo prima raccolte direttamente dall'ospedale dove era ricoverato, aspetti della sua vita privata, pubblica e professionale, intrecciati alla storia politica e televisiva italiana.

Partecipa come ospite a varie trasmissioni e come moderatrice a una serie di eventi promozionali sui libri in uscita di vari personaggi (Vittorio Sgarbi, Marco Travaglio, Francesco Alberoni, Alessandro Meluzzi). Fra il 2010 e il 2011 conduce su Odeon TV la trasmissione "La natura della salute" dove tratta con Piergiorgio Spaggiari e Sergio Angeletti argomenti di salute e benessere intervistando esperti di medicina degli atenei italiani. Dall'autunno del 2010 è testimonial di Arianne, associazione di volontariato per la cura dell'endometriosi.[9]

Il 14 giugno del 2012 pubblica con Antonio Di Pietro il libro "Politici. Da Craxi a Berlusconi, da Bossi a Fini, da Prodi a Grillo a Monti, quattordici ritratti insoliti" edito da Ponte alle Grazie. Dal giugno 2012 al febbraio 2013 è opinionista fissa nelle trasmissioni di attualità del canale televisivo VERO. Dal settembre 2012 è ospite ricorrente nella trasmissione Pomeriggio Cinque in onda su Canale Cinque.

Dal febbraio 2014 è blogger sulla versione online de Il Fatto Quotidiano e il 20 maggio 2014 fonda il settimanale on line voltinuovi.it.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aldo Grasso, Riecco Funari: purtroppo solo perché si sposa, Corriere della Sera del 3 maggio 2004, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 28-09-2009.
  2. ^ Joseph Baroni, Dizionario della televisione, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2005, ISBN 88-7078-972-1.
  3. ^ Aldo Grasso, La tv del sommerso, Milano, Mondadori, 2006, ISBN 88-04-56194-7.
  4. ^ Aldo Grasso, Funari l'ultimo intellettuale, Corriere della Sera del 27 novembre 2002, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 21 luglio 2010.
  5. ^ Aldo Grasso, Funari l'ultimo intellettuale, Corriere della Sera del 27 novembre 2002, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 21 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il ).
  6. ^ Aldo Grasso, Fuori tutti è tornato Tarzan Funari, Corriere della Sera del 19 maggio 2005, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 21 luglio 2010.
  7. ^ Agenda Coscioni, ottobre 2006
  8. ^ Aldo Grasso, Funerale in Diretta per il FuFunari, Corriere della Sera del 1 maggio 2007, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 21 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).
  9. ^ Endometriosi - Arianne Onlus

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianfranco Funari, Morena Funari, Alessandra Sestito, Il potere in mutande, Milano, Rizzoli Editore, 2009, ISBN 978-88-17-03290-2.
  • "Politici. Da Craxi a Berlusconi, da Bossi a Fini, da Prodi a Grillo a Monti, quattordici ritratti insoliti" di Antonio Di Pietro e Morena Zapparoli Funari. Edizioni Ponte alle Grazie.