Monte Taccone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Taccone" rimanda qui. Se stai cercando la frazione di Irsina in provincia di Matera, vedi Borgo Taccone.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Taccone" rimanda qui. Se stai cercando il soprannome del brigante condannato a morte nel 1810, vedi Domenico Rizzo.
Monte Taccone
Monte Taccone 01.jpg
Il Monte Taccone visto da Ceranesi
StatoItalia Italia
Regione  Liguria
  Piemonte
Provincia  Genova
  Alessandria
Altezza1 113 m s.l.m.
CatenaAppennino ligure
Coordinate44°33′37.61″N 8°50′59.7″E / 44.560448°N 8.849916°E44.560448; 8.849916
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Taccone
Monte Taccone

Il Monte Taccone, 1113 m[1], è una vetta dell'Appennino Ligure posta sullo spartiacque ligure-padano (sul confine amministrativo delle province di Genova e Alessandria), ed è il punto più alto del bacino della val Polcevera. La vetta della montagna si trova al confine tra i comuni di Campomorone (GE) e di Voltaggio (AL)[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stato individuato come il "Mons Boplo" citato dalla Tavola bronzea di Polcevera nel 117 a.C.

Accesso alla cima[modifica | modifica wikitesto]

Il monte Taccone visto dal monte delle Figne

Assieme al vicino Monte delle Figne, dal quale è diviso del Passo Mezzano[3], è una meta frequentata in ogni stagione dagli escursionisti attraverso i diversi sentieri che partono dalle località di Cravasco, Piani di Praglia, Passo della Bocchetta. L'itinerario più frequentato, che sale appunto dal passo della Bocchetta, è stato descritto sul periodico intersezionale CAI Alpennino.[4] In giornate limpide, specialmente in inverno, si gode un bel panorama dell'isola della Corsica, delle Alpi Marittime, del Cervino, del gruppo del Monte Rosa e delle Alpi Retiche, oltre che dei vicini monti del gruppo del monte Antola.

Protezione della natura[modifica | modifica wikitesto]

La montagna ricade sul versante piemontese nel Parco naturale delle Capanne di Marcarolo.[5]e, sul lato ligure, nel SIC (Sito di importanza comunitaria) denominato Praglia - Pracaban - Monte Leco - Punta Martin (codice: IT1331501).[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Istituto Geografico Centrale - Carta dei sentieri 1:50.000 n. 16 Genova - Varazze -Ovada
  2. ^ Carta IGM in scala 1:25.000 e limiti comunali 2011 (on-line su www.pcn.minambiente.it, consultato nel dicembre 2013)
  3. ^ CAI-TCI, Appennino ligure e tosco-emiliano, pag. 85.
  4. ^ C.Trova, Una giornata, una vetta - Monte Taccone, in Alpennino, vol. 2000, n. 1.
  5. ^ I confini del parco, su www.areeprotetteappenninopiemontese.it, Ente di gestione delle Aree protette Appennino piemontese. URL consultato il 27 giugno 2016.
  6. ^ Bollettino Ufficiale Regione Liguria nr.13 of 15-7-2009; la lista dei SIC Liguri è on-line su lrv.regione.liguria.it Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. (accesso: luglio 2015)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]