Mike Hughes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mike Hughes
Mike Hughes at the Postgame Celebration AAC Championship (38793534921) (cropped).jpg
Hughes nel 2017
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Peso 86 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Cornerback
Squadra Minnesota Vikings
Carriera
Giovanili
2015 North Carolina Tar Heels
2016 600px Nero Giallo e Bianco.png Garden City Broncbusters
2017 UCF Knights
Squadre di club
2018- Minnesota Vikings
Statistiche
Partite 6
Partite da titolare 2
Tackle 22
Sack 0
Intercetti 1
Fumble forzati 1
Statistiche aggiornate al 21 gennaio 2019

Mike Hughes (New Bern, 11 febbraio 1997) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di cornerback per i Minnesota Vikings della National Football League (NFL).

Carriera universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Al college Hughes giocò a football alla North Carolina University (2015), al Garden City Community College (2016) e infine alla University of Central Florida nel 2017, quando fu inserito nella formazione ideale della American Athletic Conference, in una stagione in cui la squadra si mantenne imbattuta. A fine anno decise di passare tra i professionisti con una stagione di anticipo.[1]

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 aprile 2018 Hughes fu scelto come 30º assoluto nel Draft NFL 2018 dai Minnesota Vikings.[2] Nella gara del debutto professionistico mise a segno un intercetto Jimmy Garoppolo dei San Francisco 49ers ritornandolo in touchdown e contribuendo alla vittoria per 24-16.[3] Nel sesto turno contro gli Arizona Cardinals si ruppe il legamento crociato anteriore chiudendo la sua annata da rookie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Kevin McGuire, UCF CB and special teams returner Mike Hughes declares for NFL Draft (NBC Sports), 8 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) 2018 NFL draft: First-round picks (ESPN), 26 aprile 2018. URL consultato il 27 aprile 2018.
  3. ^ Nfl, prima giornata: Rodgers eroico, New England è sempre Brady (gazzetta.it), 10 settembre 2018. URL consultato l'11 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]