Mike Dunleavy (1954)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mike Dunleavy
Nome Michael Joseph Dunleavy sr.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 82 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia
Allenatore
General manager
Ritirato 1990 - giocatore
Carriera
Giovanili

1972-1976
Nazareth Regional High School
S.C. Gamecocks
Squadre di club
1976-1977 Philadelphia 76ers 36
1978 Carolina Lightning 10
1978-1982 Houston Rockets 280
1982-1983 San Antonio Spurs 79
1983-1985 Milwaukee Bucks 36
1989-1990 Milwaukee Bucks 7
Carriera da allenatore
1978 Carolina Lightning 8-2
1987-1990 Milwaukee Bucks (vice)
1990-1992 Los Angeles Lakers L.A. Lakers 101-63
1992-1996 Milwaukee Bucks 107-221
1997-2001 Portland T. Blazers 190-106
2003-2010 L. Angeles Clippers L.A. Clippers 215-326
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 marzo 2010

Michael Joseph "Mike" Dunleavy sr. (Brooklyn, 21 marzo 1954) è un ex cestista, allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Dunleavy è nato a New York, nel quartiere di Brooklyn. Dopo aver frequentato il liceo locale di Nazareth Regional High School, frequentò la University of South Carolina, dove giocò sotto il leggendario allenatore Frank McGuire. Venne scelto nel draft NBA 1976 dai Philadelphia 76ers con i quali disputò i primi due anni di carriera professionistica.

Quindi venne ceduto agli Houston Rockets dove giocò dal 1978 al 1982. Con i Rockets giocò la sua migliore stagione nel 1980-81, durante la quale segnò 10,5 punti per partita e, soprattutto, disputò la finale NBA, perduta dai Rockets con i Boston Celtics.

Dopo una stagione con i San Antonio Spurs, giocò le ultime due stagioni con i Milwaukee Bucks fino ad annunciare il ritiro a causa di cronici problemi alla schiena. Divenne assistente allenatore dei Milwaukee Bucks con i quali tornò occasionalmente in campo per 2 volte nella stagione 1988-89 e 5 volte nella stagione 1989-90. In totale ha giocato 438 partite nella NBA totalizzando medie di 8 punti, 1,6 rimbalzi, 3,9 assist a partita.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1990-91 diventa allenatore capo dei Los Angeles Lakers. In quell'anno, riesce a condurre i Lakers sino alla Finale NBA nella quale venne tuttavia sconfitto dai Chicago Bulls in cinque partite. Dopo un'altra stagione ai Lakers nella quale comunque raggiunge i play-off, decide di accettare le offerte dei Milwaukee Bucks con i quali va a ricoprire il doppio ruolo di allenatore e di vicepresidente general manager. Rimane ai Bucks dalla stagione 1992-93 alla stagione 1995-96 non ottenendo risultati fallendo sempre l'accesso ai play-off. Nel 1997 accetta la chiamata dei Portland Trail Blazers di cui diviene l'allenatore. Dunleavy viene nominato Allenatore dell'anno nel 1999 e sfiora l'accesso alla finale NBA nella stagione successiva quando Portland viene sconfitta dai Lakers in sette partite nella finale della Western Conference. Rimane a Portland sino al termine della stagione 2000-01, quando viene licenziato soprattutto, più che per i risultati della squadra, per la mancanza di disciplina dei giocatori fuori dal campo che hanno messo la franchigia in cattiva luce presso la comunità locale. Nel 2003 accetta il compito di allenare i Los Angeles Clippers. Sotto la sua guida i Clippers migliorano di anno in anno fino a ritornare ai play-off della stagione 2005-06, cosa che non accadeva sin dal 1997. Non solo, i Clippers passano un turno ai play-off, cosa che non accadeva dal 1977 quando la franchigia era a Buffalo. Nelle ultime due stagioni, i Clippers hanno peggiorato il loro record e non hanno raggiunto i play-off anche a causa dei numerosi infortuni che hanno falcidiato il roster. Nel 2008 Dunleavy ha lavorato per il network televisivo TNT per il quale ha commentato i play-off NBA.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Dunleavy ha tre figli: Mike che gioca nella NBA nei Chicago Bulls, Baker che ha giocato alla Villanova University e quindi in Olanda, e James che ha giocato alla University of Southern California.

Record da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Anno Stagione regolare Playoff
G V P  % Classifica Risultato play-off
LAL 1990-91 82 58 24 63,2 2nd in Pacific sconfitto nella finale NBA
LAL 1991-92 82 43 39 52,4 6th in Pacific eliminato al primo turno
MIL 1992-93 82 28 54 32,1 7th in Central No play-off
MIL 1993-94 82 20 62 24,4 6th in Central No play-off
MIL 1994-95 82 34 48 41,5 6th in Central No play-off
MIL 1995-96 82 25 57 30,5 7th in Central No play-off
POR 1997-98 82 46 36 56,1 4th in Pacific eliminato al primo turno
POR 1998-99 50 35 15 70,0 1st in Pacific eliminato nella finale di Conference
POR 1999-00 82 59 23 72,0 2nd in Pacific eliminato nella finale di Conference
POR 2000-01 82 50 32 61,0 4th in Pacific eliminato al primo turno
LAC 2003-04 82 28 54 34,1 7th in Pacific No play-off
LAC 2004-05 82 37 45 45,1 3rd in Pacific No play-off
LAC 2005-06 82 47 35 57,3 2nd in Pacific eliminato al secondo turno
LAC 2006-07 82 40 42 48,8 4th in Pacific No play-off
LAC 2007-08 82 23 59 28,0 5th in Pacific No play-off
Carriera 1198 573 625 47,8

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior tiratore da tre punti NBA (1983)

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]