Università Tulane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Tulane University)
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 29°56′07.24″N 90°07′21.67″W / 29.935344°N 90.122687°W29.935344; -90.122687

Università Tulane
Tulane University
Campus-3 (9724599497).jpg
Gibson Hall angle.jpg
Ubicazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
CittàNew Orleans
Dati generali
SoprannomeGreen Wave
MottoNon sibi, sed suis (latino)
Fondazione1834
TipoUniversità privata
PresidenteMichael Fitts
Studenti13 449 (2015) [1]
Dipendenti1 200 (2015) [1]
ColoriVerde oliva & Celeste[2]
         
AffiliazioniAAU, ORAU, URA
NAICU,[3] SURA
SportNCAA Division IFBS, The American
Mappa di localizzazione
Sito web

L'Università Tulane (ufficialmente The Tulane University of Louisiana[4]) è un'università privata, laica, con vocazione alla ricerca, situata a New Orleans, stato della Louisiana, negli Stati Uniti d'America. Fu fondata nel 1834 come una scuola medica pubblica che si sviluppò durante gli anni 1830 fino a divenire formalmente un'università nell'anno 1847. Fu privatizzata sotto il patrocinio del filantropo Paul Tulane e di Josephine Louise Newcomb nel 1884. Tulane fa parte dell'Association of American Universities e della Southern Ivy League, così detta colloquialmente parafrasando le università che compongono l'Ivy League del nordest degli Stati Uniti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondazione[modifica | modifica wikitesto]

L'Università Tulane fu fondata nel 1834 come Medical College of Louisiana,[5] come risposta alle epidemie di vaiolo, febbre gialla e colera che si producevano all'epoca negli Stati Uniti d'America.[6] L'università fu un tempo, nella prima metà del XIX, il secondo ospedale nel sud e il quindicesimo degli Stati Uniti. Nel 1847, l'assemblea legislativa statale riorganizzò la scuola come Università della Louisiana,[5] un'università pubblica. Poco più tardi, fu aggiunto il dipartimento di legge (Tulane University Law School). Nel 1851, fu selezionato il primo presidente dell'università: Francis Lister Hawks, vescovo episcopale ed eminente cittadino di New Orleans.

L'università fu chiusa dal 1861 al 1865, durante la guerra civile statunitense. Alla riapertura, attraversò un periodo di difficoltà finanziarie, dovute principalmente a una lunga depressione agricola che colpì l'economia nazionale. Fu allora che Paul Tulane, imprenditore e filantropo, donò i terreni all'interno di New Orleans dove sorge oggi l'università al fine di favorire la sua rinascita. Questa donazione condusse alla fornazione di un Fondo, il Tulane Educational Fund (TEF). Come risposta, sotto l'influenza del generale della Guerra Civile, Randall Lee Gibson, l'assemblea statale della Louisiana, trasferì il controllo dell'esistente Università della Louisiana agli amministratori del TEF nel 1884.[5] Questo fu propriamente l'atto di fondazione dell'Università Tulane.[7] L'università fu privatizzata e divenne così una delle pochissime università nordamericane ad essere stata convertita dal settore pubblico al privato.[8]

Nel 1885, fu istituita la divisione dei laureati che più tardi sarebbe diventata la Scuola post laurea dell'università. Un anno più tardi, donazioni per più di 3,6 milioni di dollari da parte di Josephine Louise Newcomb permisero l'istituzione del H. Sophie Newcomb Memorial College dentro l'Università Tulane. Questo fu il primo collegio per donne a livello universitario, che sarebbe divenuto un modello usato da istituzioni come il famoso Pembroke College della Brown University.[9] Nel 1894 fu creato il Collegio della Tecnologia, che dopo sarebbe diventato la Scuola di Ingegneria. Lo stesso anno del 1894 l'università si trasferì nel suo attuale campus nella storica St. Charles Avenue, a 8 km di tram da New Orleans lungo la sua celebre linea tranviaria.[9]

XX secolo[modifica | modifica wikitesto]

Una veduta del Gibson Hall nel 1904, nel campus urbano dell'Università Tulane.
Il Gibson Quadrangle nel campus centrale di Tulane.

Con i miglioramenti effettuati nel XIX secolo, l'Università Tulane ottenne solide basi che le permisero di affermarsi com la primcipale università del Profondo Sud e di continuare la sua crescita nel corso del XX secolo. Nel 1901, fu posta la prima pietra per la biblioteca F. W. Tilton grazie alle elargizioni dell'imprenditore Frederick William Tilton (1821–1890). Nel 1907, furono stabilite le basi per la creazione della creazione della Scuola di Architettura. Un anno più tardi furono create le scuole Odontoiatria e Farmacia, anche se fu solo temporaneamente, giacché la scuola di Odontoiatria chiuse i suoi battenti nel 1928 e Farmacia nel 1934.[9] Nel 1914, fu istituì il Collegio di Commercio, la prima scuola commerciale nelle università del sud degli Stati Uniti.[9] Nel 1925, fu creata la Scuola dei Laureati e due anni più tardi fu istituita la Scuola di Assistenza Sociale.[9] Anche nel campo delle arti Tulane promosse lo studio universitario creando la Newcomb School of Art con William Woodward come suo primo direttore.

Nel 1925 fu fondato il Middle American Research Institute con l'intento di promuovere la ricerca sulla storia, l'archeologia, la botanica, le risorse e i prodotti naturali dei paesi che fronteggiavano New Orleans dall'altra parte del Golfo del Messico.[10]

L'University College fu istituito nel 1942 come divisione per la formazione universitaria continua. Verso il 1950, la Scuola di Architettura si rese indipendente da quella di Ingegneria e nel 1958, l'università fu selezionata per far parte dell'Associazione delle Università Americane, un'organizzazione che include le 62 più importanti universita degli Stati Uniti. La Scuola di Sanità Pubblica y Medicina Tropicale fu separata dalla Scuola di Medicina nel 1967.

Il 23 aprile 1975 il presidente Gerald R. Ford, Jr. pronunciò uno storico discorso nell'Università Tulane per annunciare la fine della Guerra del Vietnam, una settimana prima della caduta di Saigon.[11][12]

XXI secolo[modifica | modifica wikitesto]

Tilton Memorial Hall, sede dei dipartimenti di Economia e di Economia Politica.

Nel luglio 2004,Tulane ricevette due donazioni di 30 milioni di dollari per la sua dotazione finanziaria (la più grande elargizione singola o combinata nella storia dell'università) da parte di Jim Clark, membro del consiglio degli amministratori fiduciari dell'università e fondatore di Netscape, e di David Filo, suo ex allievo e cofondatore di Yahoo!. Una campagna di raccolta fondi chiamata Promise & Distinction (Promessa e distinzione) raccolse raised 730,6 milioni di dollari al 3 ottobre 2008, aumentando la dotazione totale dell'università a 1,1 miliardi di dollari; verso il marzo 2009, a causa della recessione della fine degli anni 2000, la dotazione aveva perso quasi il 37%.[13]

Nell'aprile 2010, l'ufficio ammissioni di Tulane riferì di aver ricevuto 44.000 domande per la classe del 2014, rompendo il precedente primato fissato dalla classe del 2013. Pur non in grado di confermarlo ufficialmente, l'ufficio ammissioni dichiarò che "sembra che abbiamo la maggior parte delle domande per il prossimo semestre autunnale rispetto a qualsiasi università privata nel paese."[14]

Come risultato degli effetti dell'uragano Katrina, nell'agosto 2005, la maggior parte dell'università fu chiusa per la seconda volta nella sua storia. I programmi e i corsi di apprendimento a distanza della Scuola di Sanità Pubblica e Medicina Tropicale rimasero attivi. La Scuola di Medicina fu ricollocata temporaneamente a Houston, Texas. La maggioranza degli alunni dell'istituzione dovettero disperdersi in tutto il paese.

Per affrontare la crisi economica che derivava da questa situazione, l'amministrazione universitaria annunciò un programma di rinnovamento e attività di solidarietà con la città di New Orleans che è stata in fase di restauro a partire dalla catastrofe. Tra le altre cose si posero tra i requisiti per gli alunni dei corsi di laurea esperienze di lavoro sociale, che hanno contribuito alla rigenerazione dei beni dell'università e della città nel suo insieme.[15]

Campus[modifica | modifica wikitesto]

Zona residenziale[modifica | modifica wikitesto]

Il campus principale dell'università è localizzato nel viale Saint Charles, nella parte nord della città di New Orleans. Consta di una superficie di ca. 0,5 km², molto vicina al parco Audubon. Fondato negli anni 1890, il campus tradizionale è conosciuto per i suoi bei giardini, il suo querceto e la sua architettura storica. È conosciuto popupolarmente come il Campus di San Carlos (St. Charles Campus).

Il primo edificio a fini accademici costruito nell'università (1894) fu il Gibson Hall, che ospita attualmente alberga le Scuole di Architettura e Assistenza Sociale. Nel centro del campus si trovano la maggior parte delle residenze studentesche, così come il Newcomb Campus, progettato dall'architetto James Gamble Rogers di New York, riconosciuto per il suo lavoro in un altro campus universitario famoso, quello dell'Università Yale. In quest'area del Newcomb Campus si trovano i teatri di rappresentazione delle belle arti e delle arti sceniche.[16]

Dopo l'uragano Katrina, si sono continuate le ricostruzioni e, naturalmente, si è data enfasi al restauro delle aree danneggiate dall'evento meteorologico. La più recente delle residenze, terminata di costruire precisamente nel 2005 e inaugurata nel 2006, è la Lallage Feazel Wall Residential College. Il Centro Lavin-Bernick per la vità universitaria fu rinnovato, diventando un edificio amico dell'ambiente che fu aperto agli studenti nel 2007.[17] Nel 2009, l'università alterò il viale McAlister per convertirlo in una strada pedonale circondata di giardini orientali adornati da magnolie e da un sistema di illuminazione molto appariscente. È stata costruita anche una pista ciclabile che va lungo il viale Saint Charles, di fronte al campus universitario.[18]

Altri campus[modifica | modifica wikitesto]

Ospedale dell'Università Tulane, localizzato nel quartiere medico di New Orleans.

Organizzazione e accademia[modifica | modifica wikitesto]

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Come organizzazione privata, l'università è governata dal 1884 da un Consiglio di amministrazione che fu istituito nel 1882.[23] Da allora, hanno presieduto questo organo amministrativo 14 persone.[24]

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

Jones Hall, locale dove ebbe sede la Scuola di Diritto di Tulane. Ora ospita tra l'altro dipendenze della Biblioteca di Studi Classici e quella di Studi Latinoamericani.

L'Università Tulane è organizzata in 10 scuole o centri che si orientano alle arti, le scienze e le professioni specialistiche. Gli studenti di laurea sono iscritti in quello che è denominato Newcomb-Tulane College. I programmi per i laureati e postlaureati sono controllati dalle diverse facoltà.

  • Scuola di Architettura, i cui primi corsi si inaugurarono dal 1894, anche se esiste come scuola indipendente dal 1953.[25]
  • Scuola Commerciale Alfred Bird Freeman, denominata così in onore di uno dei suoi benefattori, che era stato presidente della Coca Cola della Louisiana. È classificata come la scuola commerciale come la scuola commerciale numero 44 degli Stati Uniti.[26]
  • Scuola di Diritto, istituita nel 1847, è la 12ª scuola di diritto più antica degli Stati Uniti.[27]
  • Scuola di Arti Liberali, che comprende 15 distinti dipartimenti e 22 programmi interdisciplinari.[28]
  • Scuola di Medicina, fondata nel 1834, fu di fatto,la prima facoltà a esistere dentro l'Università Tulane ed è la 15ª scuola di medicina più antica degli Stati Uniti.[29]
  • Scuola di Sanità Pubblica e Medicina Tropicale, probabilmente la più antica degli Stati Uniti nella sua specialità.
  • Scuola di Scienza e Ingegneria, nella quale si insegnano le discipline scientifiche, tra le quali vi sono: Ingegneria chimica, Ingegneria biomedica, Biologia molecolare, Ecologia, Matematica, Neuroscienza, Geologia e altre.[30]
  • Scuola di Scienze Sociali e Servizi Pubblici, fondata nel 1914, che ebbe il primo programma di assistenza sociale del profondo sud degli Stati Uniti.
  • L'Università Tulane offre un programma di studio continuato per mezzo della Scuola di Studi Continuati.
  • Ricerca: Tulane ha anche diversi centri e istituti di ricerca sia nel ramo delle scienze applicate sia nelle scienze sociali.[31]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Tulane Green Wave.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Tulane University Facts and Figures, Università Tulane. URL consultato il 27 ottobre 2016.
  2. ^ Tulane Admission: Traditions, Università Tulane. URL consultato il 27 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2016).
  3. ^ NAICU – Member Directory Archiviato il 9 novembre 2015 in Internet Archive.
  4. ^ College Navigator - Tulane University of Louisiana, National Center for Educational Statistics, U.S. Department of Education. URL consultato il 20 aprile 2011.
  5. ^ a b c Tulane University Facts, tulane.edu, 2006. URL consultato il 16 aprile 2007 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2007).
  6. ^ Richard A. Webster, Tulane University celebrates birthday No. 170, New Orleans CityBusiness, 2004. URL consultato il 20 aprile 2011.
  7. ^ The Carnegie Foundation, su carnegiefoundation.org. URL consultato il 20 aprile 2011.
  8. ^ Gerald R. Ford: Address at a Tulane University convocation, The American Presidency Project, 1975. URL consultato il 20 aprile 2011.
  9. ^ a b c d e Timeline, tulane.edu, unknown. URL consultato il 27 aprile 2016.
  10. ^ Mission statement of the Middle American Research Institute, su tulane.edu, 1925 (archiviato dall'url originale il 19 agosto 2010).
  11. ^ Discorso nell'Università Tulane del Presidente Gerald Ford., Ford Presidential Library, 1975. URL consultato il 20 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2011).
  12. ^ John P. Dyer, Tulane: The Biography of a University, 1834 - 1965, Harper and Row publishers, 1966.
  13. ^ Tulane University Staff Advisory Council: Minutes of Thursday, March 12, 2009 (DOC), Tulane University, 12 marzo 2009. URL consultato il 29 aprile 200.
    «Tulane made some hard decisions after Katrina, and we are not in as difficult position that many institutions are in now. We are conditioned in times like this because of how we have worked so long. Endowment has lost close to 38%, the income off of that is only 6% of our revenue base. The challenge is the endowments whose market value is lower and we cannot pay out on, but generally we are in good shape.».
  14. ^ Tulane sees record number of applications, su thehullabaloo.com, 23 aprile 2010. URL consultato il 9 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 14, 2010).
  15. ^ PUBLIC SERVICE GRADUATION REQUIREMENT
  16. ^ unknown (PDF), tulane.edu, ignoto. URL consultato il 21 giugno 2007.
  17. ^ "Campus Is Hopping as Students Return," Archiviato il 10 giugno 2010 in Internet Archive. New Wave, 12 gennaio 2007
  18. ^ Repaved Streets Will Have Lanes for Bicycling, The Times-Picayune, 22 novembrede 2008 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2009).
  19. ^ "University Square Gives Room to Grow," New Wave, Tulane University, 17 ottobre 2007 Archiviato il 4 marzo 2012 in Internet Archive.
  20. ^ http://tulane.edu/news/releases/pr_083109.cfm
  21. ^ Copia archiviata, su tulane.edu. URL consultato il 16 aprile 2007 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2007).
  22. ^ http://www.law.tulane.edu/tlsabroad/index2.aspx?id=4386&ekmensel=c580fa7b_258_0_4386_1
  23. ^ Tulane University History Archiviato il 21 aprile 2012 in Internet Archive.
  24. ^ Coming Home to Celebrate Tulane's 'Pivotal Moment' Archiviato il 3 marzo 2016 in Internet Archive.
  25. ^ Rating the USA's Architecture Schools as Researchers: 2009 preliminary results, su archsoc.com.
  26. ^ Tulane's A.B. Freeman School of Business ranked among the top, nola.com, 2008. URL consultato il 26 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 22 maggio 2011).
  27. ^ Copia archiviata, su thehullabaloo.com. URL consultato il 19 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2015).
  28. ^ Chronicle Facts & Figures: Faculty Scholarly Productivity Index, The Chronicle of Higher Education, 2005. URL consultato il 27 aprile 2011.
  29. ^ USNews.com: Top Medical Schools, usnews.com, 2008. URL consultato il 1º giugno 2008 (archiviato dall'url originale l'8 aprile 2008).
  30. ^ Pagina Web
  31. ^ Copia archiviata, su tulane.edu. URL consultato il 19 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN137774705 · ISNI (EN0000 0001 2217 8588 · LCCN (ENn79052231 · GND (DE41154-1 · BNF (FRcb129488019 (data) · ULAN (EN500303574 · NLA (EN35557712