Matteo Cambi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matteo Cambi

Matteo Cambi (Carpi, 14 marzo 1977) è un imprenditore italiano, fondatore del marchio di abbigliamento Guru.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la propria attività nel 1999 a 22 anni (guadagnandosi di lì a breve il titolo di enfant prodige della moda) registrando il proprio marchio Guru e cominciando a diffondere i propri prodotti in occasione di eventi mondani o presso personaggi dello spettacolo e dello sport, convincendone alcuni a indossare le proprie magliette, in particolare Paolo Maldini, Christian Vieri, Elisabetta Canalis e altri e contribuendo al successo del marchio. Negli anni seguenti alla linea moda principale ne vengono affiancate altre destinate agli adolescenti (Guru Gang) e ai bambini (Guru Baby Gang), la Guru viene distribuita in negozi monomarca e in 17 paesi nel mondo.

Solo nel 2003 la Jam Session proprietaria del marchio Guru dichiara di aver venduto oltre 3 milioni di magliette con la margherita raggiungendo nel 2007 un fatturato di circa 100 milioni di euro .

Nel 2005 sigla un accordo triennale con Flavio Briatore diventando lo sponsor della scuderia di Formula 1 Renault R25 pilotata da Fernando Alonso aggiudicandosi il mondiale pilota e casa costruttrice per due anni consecutivi.

Nel 2007 diventa sponsor del pilota di motociclismo spagnolo Jorge Lorenzo che gareggiando su una Aprilia Classe 250 si aggiudica il mondiale.

Nel 2012 viene richiamato dalla nuova proprietà dell'azienda Guru da lui fondata , a ricoprire il ruolo di consulente esterno fino ai primi mesi del 2016.

Nel gennaio del 2020 lancia il nuovo brand di abbigliamento rivolto alla Generazione Z ed ai Millennials denominato VALVOLA.


Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 novembre del 2009 è ospite di Barbara d'Urso nella trasmissione Domenica 5.

Il 23 gennaio del 2016 viene intervistato da Silvia Toffanin nel programma Verissimo in onda sulle reti Mediaset[1]

Il 9 marzo 2016 partecipa all'Isola dei famosi, su Isla desnuda condotta da Alessia Marcuzzi, ovvero la spiaggia dove i concorrenti partecipano al gioco completamente nudi. Pochi giorni dopo, il 14 marzo 2016, Cambi decide di ritirarsi dal reality show, non sentendosi pronto ad affrontare un'esperienza tanto impegnativa. [1]

Il 24 Marzo 2016 è ospite di Piero Chiambretti nella trasmissione televisiva "Grand Hotel" andata in onda sulle reti Mediaset - puntata

Il 9 Agosto 2016 Pino Rinaldi lo ospita nella sua trasmissione Vertigo "Gli Abissi dell' Anima" trasmessa da Rai 3

Il 30 marzo del 2018 viene intervistato da Peter Gomez nel programma "La Confessione" andato in onda sul canale nove 9

Il 13 Febbraio del 2020 è ospite della trasmissione "Beati Voi"[2] andato in onda sui canali di TV2000 e condotto da Beatrice Fazi

Il 24 Febbraio 2020 è ospite della trasmissione televisiva Vieni da Me condotto da Caterina Balivo in onda su Rai1

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 Febbraio del 2016 esce il suo primo libro "Margherite di Spine" scritto dal giornalista Gabriele Parpiglia ed edito da Mondadori

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 Cambi riceve il premio 'Giovane imprenditore della moda «per essere riuscito ad affermare in breve tempo un marchio, uno stile, un'idea», grazie anche agli investimenti messi a punto nelle ultime stagioni, con l'internazionalizzazione e l'espansione in Estremo Oriente.

Il Premio è promosso da Camera Nazionale della Moda Italiana, Class Editori, SDA Bocconi e con il patrocinio di Anci e Smi e in collaborazione con Ernst & Young.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un primo periodo di vita a Carpi, perde il papà Carlo Alberto in un incidente d'auto all'età di 5 anni e negli anni successivi insieme alla mamma Simona Vecchi si trasferisce nella città di Parma.

Dal Dicembre del 2014 è sposato[2] con la compagna Stefania Marusi dalla quale nel gennaio del 2006 ha avuto la figlia Melissa. E nel 2007 la figlia piu piccola Greta

Ama lo sport ed è tifoso del Parma Calcio 1913 e del motociclista di Moto GP Valentino Rossi.

Vicende giudiziarie[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 luglio 2008 il Tribunale di Parma dichiara il fallimento della società per un buco di bilancio di 62 milioni di euro, e debiti per oltre 100 milioni, mentre l'11 Cambi viene arrestato, insieme alla madre Simona Vecchi e il suo compagno Gianluca Maruccio De Marco, accusato di bancarotta fraudolenta, false comunicazioni sociali, illecite ripartizioni degli utili e riserve sociali, indebita restituzione dei conferimenti, infedeltà patrimoniale, dichiarazione fraudolenta e infedele. La società passa quindi al gruppo indiano Bombay Rayon Fashions. Dopo un periodo di arresto e detenzione di 3 mesi, chiude un patteggiamento a 4 anni di condanna per bancarotta fraudolenta da scontare agli arresti domiciliari e viene affidato al SERT e alla Comunità "Betania" per problemi di droga e alcol. In quel periodo dichiara di essere stato gravemente dipendente dalla cocaina.

Il 4 febbraio del 2016 il tribunale di Sorveglianza di Bologna dichiara estinta la pena per Matteo Cambi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Puntata Verissimo, su mediasetplay.mediaset.it.
  2. ^ Matrimonio Cambi, su parma.repubblica.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3146095288200371892 · LCCN (ENno2016034313 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016034313