Mario Avagliano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mario Avagliano (Cava de' Tirreni, 15 luglio 1966) è uno storico e saggista italiano. Giornalista professionista, collabora con le pagine culturali de Il Messaggero, Il Mattino e Il Gazzettino. È coniugato, ha due figli (Alessandro e Chiara) e vive a Roma. È figlio dell'editore e scrittore Tommaso Avagliano. Ha ricevuto diversi riconoscimenti per la sua attività di saggista storico: nell'aprile 2010 l'Anpi lo ha insignito del 7° "Premio Renato Benedetto Fabrizi"; nel settembre 2012 si è aggiudicato il Premio Fiuggi Storia e il 5º Premio “Gen. Div. Amedeo De Cia”; nel dicembre 2014 si è aggiudicato il Premio Cultura "Santa Barbara" di Rieti. Il 9 novembre 2014 è stato nominato componente del Comitato d'onore scientifico e culturale della Fondazione del Museo della Shoah di Roma. Nel dicembre 2016 gli è stato assegnato il Premio "Cavesi nel Mondo".

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Maturità classica al Liceo "Marco Galdi" di Cava de' Tirreni (1984). Laureato in Giurisprudenza nel 1989 all'Università degli Studi di Salerno col massimo dei voti. Master in giornalismo e comunicazione di massa all'Università Luiss di Roma (1991-1993). Giornalista professionista dal febbraio 1996 e giornalista pubblicista dal maggio 1992.

Attività di storico[modifica | modifica wikitesto]

Autore di vari saggi, si occupa di storia del Novecento, con particolare riferimento al fascismo e alla RSI, alla persecuzione razziale degli ebrei, alle vicende dell'armistizio dell'8 settembre 1943, agli internati militari, alla resistenza italiana, alla deportazione degli ebrei, dei politici e dei civili. È membro dell'Irsifar (Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla resistenza), della Sissco, del comitato scientifico dell'Istituto storico "Galante Oliva" (www.igo900.org) e direttore del Centro Studi della Resistenza dell'Anpi di Roma-Lazio. È direttore, assieme a Marco Palmieri, della collana storica "Il Filo Spinato" della Marlin Editore, che raccoglie diari, memorie e testi inediti relativi alla storia del Novecento. È anche webmaster dei portali storici www.storiaXXIsecolo.it e www.resistenzaitaliana.it.Dal 19 novembre 2011 al febbraio 2014 è stato vicepresidente dell'Anpi di Roma e del Lazio, con la delega alla Storia e Memoria. È tra i curatori della serie di documentari "La seconda guerra mondiale" edita da la Repubblica (aprile-giugno 2015).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua attività di saggista ha pubblicato numerosi libri sulla storia italiana, in prevalenza del XX secolo. Si segnalano qui in particolare:

LIBRI

  • Il partigiano Tevere. Il generale Sabato Martelli Castaldi dalle vie dell'aria alle Fosse Ardeatine, Avagliano Editore, Cava de' Tirreni 1996 (introduzione di Vittorio Foa)
  • Il Cavaliere dell'Aria. L'asso dell'aviazione Nicola Di Mauro dal mitico Corso Aquila ai record d'alta quota, Avagliano Editore, Cava de' Tirreni 1998
  • "Muoio innocente". Lettere di caduti della Resistenza a Roma, (con Gabriele Le Moli), Mursia, Milano 1999 (introduzione di Pietro Scoppola)
  • Il Profeta della Grande Salerno. Cento anni di storia meridionale nei ricordi di Alfonso Menna, (con Gaetano Giordano), Avagliano Editore, Cava de' Tirreni 1999 (introduzione di Piero Ottone)
  • Generazione ribelle. Diari e lettere dal 1943 al 1945, Einaudi, Torino 2006 (introduzione di Alessandro Portelli)
  • Gli internati militari italiani. Diari e lettere dai lager nazisti 1943-45, (con Marco Palmieri), Einaudi, Torino 2009 (introduzione di Giorgio Rochat) - vincitore del 7º Premio Nazionale Anpi "Renato Benedetto Fabrizi" (aprile 2010)
  • Gli ebrei sotto la persecuzione in Italia. Diari e lettere 1938-45, (con Marco Palmieri), Einaudi, Torino 2011 (introduzione di Michele Sarfatti)
  • Voci dal lager. Diari e lettere di deportati politici italiani 1943-1945, (con Marco Palmieri), Einaudi, Torino 2012
  • Il partigiano Montezemolo. Storia del capo della resistenza militare nell'Italia occupata, Dalai, Milano 2012 - vincitore del Premio Fiuggi Storia 2012, del 5º Premio “Gen. Div. Amedeo De Cia” 2012 e del Premio Cultura "Santa Barbara" di Rieti 2014
  • Di pura razza italiana. L'Italia "ariana" di fronte alle leggi razziali, (con Marco Palmieri), Baldini & Castoldi, Milano 2013
  • Vincere e vinceremo! Gli italiani al fronte, 1940-1943, (con Marco Palmieri), il Mulino, Bologna 2014 - finalista al Premio Acqui Storia 2015

LIBRI (curatele)

  • Roma alla macchia. Personaggi e vicende della Resistenza, Avagliano Editore, Cava de' Tirreni 1997
  • Ho scelto il lager. Memorie di un internato militare italiano di Aldo Lucchini (a cura di Mario Avagliano e Marco Palmieri), Marlin, Cava de' Tirreni 2011
  • Gli zoccoli di Steinbruck. Peripezie e di un bersagliere tra guerra e lager di Pompilio Trinchieri (a cura di Mario Avagliano e Marco Palmieri), Marlin, Cava de' Tirreni 2012

SAGGI in OPERE COLLETTIVE

  • Montezemolo Giuseppe (Cordero Lanza di), voce del "Dizionario del Liberalismo italiano", Rubbettino, Soveria Mannelli 2015, pp. 776–780
  • Offen rassistich? Die 'arischen' Italiener un die Rassengesetze, in C. Müller, P. Ostermann, K-S. Rehberg, "Die Shoah in Geschichte und Erinnerung. Perspektiven medialer Vermittlung in Italien und Deutschland", Verlag Transcript, 2015, pp. 57–74

Tra gli altri saggi:

  • Sabato Martelli Castaldi, in "Rivista Aeronautica", n. 1, 1997
  • Via Rasella: polemica infinita, in "Patria Indipendente", n. 9, 25 ottobre 1998
  • Sud, la Resistenza dimenticata, in "Patria Indipendente", n. 4, 25 aprile 2001
  • Ebrei e fascismo, storia della persecuzione, in "Patria Indipendente", n. 6-7, giugno-luglio 2002
  • Storia dal "vivo" di Imi e deportati, (con Marco Palmieri), in "Rassegna", ANRP, n. 10/11/12, Anno XXIX, ottobre-dicembre 2006
  • Morte dal cielo per gli internati e deportati, (con Marco Palmieri), in "Rassegna", ANRP, n. 3-4, Anno XXIX, marzo-aprile 2007
  • Per una storia complessiva dell'8 settembre, (con Marco Palmieri), in "Rassegna", ANRP, n. 9/10/11, Anno XXIX, settembre-novembre 2007
  • Disegni di prigionia come fonte storica, (con Marco Palmieri), in "Rassegna", ANRP, n. 12, Anno XXIX, dicembre 2007
  • Breve storia dell'internamento militare italiano in Germania. Dati, fatti e considerazioni, (con Marco Palmieri), in "le porte della memoria", ANRP, n. 1, 2008
  • Voci dal lager. Prigionia, lavoro coatto e Resistenza nelle lettere a casa degli Internati Militari Italiani (Settembre 1943-Aprile 1945), (con Marco Palmieri), in "La critica sociologica", XLIII, n. 170, giugno 2009
  • Prefazione al libro "A me pare che il mondo resti fermo", (a cura di Mimmo Oliva), Istituto storico “Galante Oliva”, Nocera Inferiore 2010
  • Un'ebrea napoletana nella bufera razziale. Nelle lettere ritrovate di Suzette la storia commovente di un salvataggio, in "Pagine Ebraiche", n. 5, maggio 2011, pp. 34–35
  • Gli italiani e le leggi razziali: indifferenza e complicità, (con Marco Palmieri), in "Patria Indipendente", n. 5, maggio 2011
  • Raffaele Zicconi, l'Icaro siciliano che morì alle Fosse Ardeatine, in "Patria Indipendente", n. 7, luglio 2011
  • Emilio Sacerdote, il servitore dello Stato che non piegò la schiena e scelse la lotta, in "Pagine Ebraiche", n. 8, agosto 2011, pp. 32–33
  • La propaganda fascista nei lager e il coraggioso “no” degli IMI, (con Marco Palmieri), in "Patria Indipendente", n. 8, settembre 2011
  • Le persecuzioni a Praga in un documento inedito del 1745, in "Pagine Ebraiche", n. 12, dicembre 2011
  • Partigiani e combattenti ebrei: tanti gli eroi e i massacrati, in "Patria Indipendente", n. 10, dicembre 2011
  • Introduzione al libro "Una gavetta piena di fame. Due anni di lager e di sofferenze raccontati alla piccola Pucci" di Luigi Salvatori, (con Marco Palmieri), Marlin, Cava de' Tirreni 2012
  • In fuga dalla Shoah a bordo di un battello, in "Pagine Ebraiche", n. 4, aprile 2013
  • Introduzione al libro "Le donne ebree in Sicilia al tempo della Shoah. Dalle leggi razziali alla liberazione (1938-1943)" di Lucia Vincenti, (con Marco Palmieri), Marlin, Cava de' Tirreni 2013
  • Introduzione al libro "Una vittoria amara. Diari e lettere di Giulio Tamassia e di sua moglie Bianca (1943-45)" di Renato Tamassia, Marlin, Cava de' Tirreni 2013
  • Introduzione al libro "Il diario di Giovanni Malisani", Anpi Udine, Udine 2013
  • Prefazione al libro "Diario proibito. L'Aquila degli anni Quaranta" di Mario Fratti, graus editore, Napoli 2013
  • Prefazione al libro "Duce! Tu sei un Dio! Mussolini e il suo mito nelle lettere degli italiani" di Alberto Vacca, Baldini & Castoldi, Milano 2013
  • Introduzione al libro "La scala della morte. Mario Limentani da Venezia a Roma, via Mauthausen" di Grazia Di Veroli, Marlin, Cava de' Tirreni 2014
  • Introduzione al libro "Ero un bandito. Pietro Schietroma partigiano e sindaco" di Enrico Zuccaro, Marlin, Cava de' Tirreni 2014
  • La difesa della razza e l'assurda persecuzione, (con Marco Palmieri), in "Patria Indipendente", numero speciale per il 70º anniversario della Liberazione, aprile 2014
  • Internati Militari Italiani, il dolore dei volontari del lager, (con Marco Palmieri), in "Patria Indipendente", numero speciale per il 70º anniversario della Liberazione, aprile 2014
  • Introduzione al libro "Pane secco e Avemarie" di Valeria Nicolis, Marlin, Cava de' Tirreni 2015
  • Introduzione al libro "I ragazzi di via Buonarroti" di Massimo Sestili, Marlin, Cava de' Tirreni 2015

Tra le altre pubblicazioni:

  • Imprese e acquisizione di risorse. Guida normativa al reperimento dei fondi da parte delle PMI, (con la collaborazione di Marco Palmieri), Roma 2001

Attività di giornalista[modifica | modifica wikitesto]

Responsabile delle Relazioni Esterne e della Comunicazione di Anas Spa, collabora con le pagine culturali de Il Messaggero, Il Mattino e Il Gazzettino, con Pagine Ebraiche, Patria Indipendente, Shalom, Nuovo Monitore Napoletano e Le Strade. È direttore responsabile del web magazine www.lestradedellinformazione.it, del portale www.stradeanas.it, del magazine aziendale Strada facendo edito da Anas ed è direttore responsabile dei periodici Cavanotizie.it, Noceranotizie.it e Vietrinotizie.it e del magazine Polis SA. Ha lavorato nell'ufficio stampa di tre Governi (Prodi 1, D'Alema 2, Amato 2), è stato portavoce del Ministero dei Lavori Pubblici (Ministro Enrico Micheli del Governo D'Alema 1) e capo ufficio stampa del comitato referendario e di "Trenta ore per la Vita". Ha scritto per le seguenti testate: il Giornale Radio della Rai, L'Informazione, il Giornale di Sicilia, i giornali locali dell'Agl-L'Espresso, il Mattino di Padova, la Voce di Mantova, il Corriere del Mezzogiorno, Kataweb, E Polis e La Città di Salerno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN49399937 · SBN: IT\ICCU\NAPV\069981 · BNF: (FRcb13629683c (data)