Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst
Magdalena Augusta, Princess of Anhalt-Zerbst and Duchess of Saxe-Gotha.jpg
Ritratto di Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst, di Christian Schilbach.
Duchessa consorte di
Sassonia-Gotha-Altenburg
In carica 7 giugno 1696 –
23 marzo 1732
Predecessore Cristina di Baden-Durlach
Successore Luisa Dorotea di Sassonia-Meiningen
Trattamento altezza serenissima
Altri titoli Principessa di Anhalt-Zerbst
Nascita Zerbst, 23 ottobre 1679
Morte Altenburg, 11 ottobre 1740 (60 anni)
Dinastia Anhalt-Zerbst
Padre Carlo Guglielmo di Anhalt-Zerbst
Madre Sofia di Sassonia-Weissenfels
Consorte di Federico II di Sassonia-Gotha-Altenburg
Figli Federico
Guglielmo
Giovanni Augusto
Cristiano Guglielmo
Ludovico Ernesto
Maurizio
Federica
Augusta
Giovanni Adolfo
Religione Luteranesimo

Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst (Zerbst, 23 ottobre 1679Altenburg, 11 ottobre 1740) fu una nobile dell'Anhalt-Zerbst e duchessa di Sassonia-Gotha-Altenburg.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlia di Carlo Guglielmo di Anhalt-Zerbst, principe di Anhalt-Zerbst dal 1667 al 1717, e di Sofia di Sassonia-Weissenfels.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst, ritratta con in mano un ritratto del marito, il Duca Federico II di Sassonia-Gotha-Altenburg.

Venne data in sposa a Federico II, duca di Sassonia-Gotha-Altenburg dal 1691, figlio di Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg e di Maddalena Sibilla di Sassonia-Weissenfels. Il matrimonio, che sanciva l'unione tra gli Ascanidi e i Wettin, venne celebrato presso il castello di Friedenstein a Gotha il 7 giugno 1696. Su suo impulso nel 1705 il marito fondò ad Altenburg il Convento di Maddalena, in onore della sua antenata Maddalena di Sassonia-Altenburg. Nella Biblioteca di Gotha sono conservate lettere della Duchessa al marito, attestanti un rapporto matrimoniale felice ed affettuoso. Da prove abbastanza modeste si comprende il suo rifiuto di consentire che la sua figlia più giovane Augusta, apprendesse la lingua inglese dopo che ella era stata promessa in sposa al presuntivo erede al trono britannico. Maddalena infatti affermò che questo "è del tutto superfluo, dato che la famiglia di Hannover è sul trono britannico da circa vent'anni, così che la gente deve parlare bene il tedesco così come l'inglese, in Inghilterra e soprattutto in ogni evento della Corte".

Rimase vedova il 23 marzo 1732 e il ducato passò a suo figlio Federico III.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maddalena Augusta diede alla luce sedici figli[1]:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
8. Rudolf, principe di Anhalt-Zerbst 16. Joachim Ernst, principe di Anhalt  
 
17. Eleonore von Württemberg  
4. Johann VI, principe di Anhalt-Zerbst  
9. Magdelene von Oldenburg 18. Johann VII, conte di Oldenburg  
 
19. Elisabeth von Schwarzburg-Blankenburg  
2. Karl Wilhelm, principe di Anhalt-Zerbst  
10. Friedrich III, duca di Holstein-Gottorp 20. Johann Adolf, duca di Holstein-Gottorp  
 
21. Augusta af Danmark  
5. Sophie Auguste von Schleswig-Holstein-Gottorf  
11. Maria Elisabeth von Sachsen 22. Johann Georg I, principe elettore di Sassonia (= 12)  
 
23. Magdalena Sibylle von Preußen (= 13)  
1. Magdalena Augusta von Anhalt-Zerbst  
12. Johann Georg I, principe elettore di Sassonia 24. Christian I, principe elettore di Sassonia  
 
25. Sophie von Brandenburg  
6. August, duca di Sassonia-Weissenfels  
13. Magdalena Sibylle von Preußen 26. Albrecht Friedrich, duca di Prussia  
 
27. Marie Eleonore von Jülich-Kleve-Berg  
3. Sophia von Sachsen-Weißenfels  
14. Adolf Friedrich I, principe di Ratzeburg 28. Johann VII, duca di Meclemburgo-Schwerin  
 
29. Sophia von Schleswig-Holstein-Gottorf  
7. Anna Maria von Mecklenburg-Schwerin  
15. Anna Maria von Ostfriesland 30. Enno III, conte della Frisia orientale  
 
31. Anna von Schleswig-Holstein-Gottorf  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carl Eduard Vehse: Geschichte der deutschen Höfe seit der Reformation, Band 30, Hoffmann und Campe, 1854, S. 27 f.
  • David Voit: Das Herzogthum Sachsen-Meiningen, Storch & Klett, 1844, S. 92

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duchessa consorte di Sassonia-Gotha-Altenburg Successore
Cristina di Baden-Durlach 7 giugno 1696 - 23 marzo 1732 Luisa Dorotea di Sassonia-Meiningen
Controllo di autoritàVIAF (EN35296757 · CERL cnp00878375 · LCCN (ENno2021058078 · GND (DE120826062 · WorldCat Identities (ENviaf-35296757
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie