Federico III di Holstein-Gottorp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federico III di Holstein-Gottorp
Frederick III, Duke of Holstein-Gottorp by David Klöcker Ehrenstrahl (crop).jpg
Federico III di Holstein-Gottorp in un ritratto d’epoca
Duca di Schleswig-Holstein[1]
Duca di Holstein-Gottorp
Stemma
In carica 1616 –
1659
Predecessore Giovanni Adolfo di Holstein-Gottorp
Successore Cristiano Alberto di Holstein-Gottorp
Nascita Castello di Gottorf, 22 dicembre 1597
Morte Tönning, 10 agosto 1659
Casa reale Oldenburg
Padre Giovanni Adolfo di Holstein-Gottorp
Madre Augusta di Danimarca
Consorte Maria Elisabetta di Sassonia
Figli Sofia Augusta
Maddalena Sibilla
Maria Elisabetta
Federico
Edvige Eleonora
Giovanni Giorgio
Anna Dorotea
Cristiano Alberto
Augusto Federico
Augusta Maria
Religione Luteranesimo

Federico III di Holstein-Gottorp (Castello di Gottorf, 22 dicembre 1597Tönning, 10 agosto 1659) fu Duca di Holstein-Gottorp.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Federico era il figlio maggiore di Giovanni Adolfo di Holstein-Gottorp e di Augusta di Danimarca. Sua madre era figlia del Re Federico II di Danimarca.

Salito al governo, dimostrò ben presto di avere le idee chiare per ristabilire la potenza del ducato. Con questo proposito rinominò nel 1621 Friedrichstadt, in amicizia con la città di Glückstadt, fondata nel 1617 da Cristiano IV di Danimarca. Tentò poi di stabilire rotte commerciali con la Russia e la Persia. Per questo motivo, il 6 novembre 1633. inviò una spedizione da Amburgo a Mosca sotto la direzione dell'agente commerciale Otto Brüggemann e il rappresentante ducale Philipp Crusius e con Adam Olearius come segretario. Il 14 agosto 1634 la delegazione giunse a Mosca. Anche se la spedizione non riuscì a trovare un accordo con lo Zar Michele I di Russia, ad ogni modo, immediatamente al ritorno della delegazione, il 6 aprile 1635 a Gottorp, Federico iniziò i preparativi per la spedizione successiva.

Il problema fu il coinvolgimento del paese nella Guerra dei Trent'anni. Federico tentò di evitare lo scontro attraverso una politica di neutralità, che in pratica consisteva nel rifiuto di unirsi alla Danimarca, propendendo per il supporto alla Svezia. Per questo, egli diede in sposa Edvige Eleonora di Holstein-Gottorp al Re Carlo X di Svezia. la situazione internazionale spinse presto però la Svezia a disinteressarsi della causa dell'Holstein-Gottorp.

Federico, come patrono delle arti e della cultura ebbe maggior successo. Per questo 3 settembre 1642 assieme al Duca Luigi I di Anhalt-Köthen fondò la Società dei Portafrutti (detta anche dei Carpofori). Successivamente contribuì alla creazione del Teatro di Gottorp.

Egli si sposò a Dresda il 21 febbraio 1630 con la Principessa Maria Elisabetta di Sassonia, figlia dell'Elettore Giovanni Giorgio I e di Maddalena Sibilla di Prussia.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Federico e Maria Elisabetta ebbero sedici figli:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Condivise il titolo con Cristiano IV di Danimarca fino al 1648, poi con Federico III di Danimarca.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Holstein-Gottorp Successore
Giovanni Adolfo 1616-1659 Cristiano Alberto
Controllo di autoritàVIAF (EN31270368 · ISNI (EN0000 0000 6158 5955 · LCCN (ENn96119353 · GND (DE11870320X · CERL cnp00398481 · WorldCat Identities (ENlccn-n96119353