Ernesto di Sassonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ernesto di Sassonia
Il principe Ernesto di Sassonia
Il principe Ernesto di Sassonia
Elettore di Sassonia
In carica 7 settembre 1464 - 26 agosto 1486
Predecessore Federico II
Successore Federico III
Altri titoli Langravio di Turingia
Nascita Meissen, 24 marzo 1441
Morte Colditz, 26 agosto 1486
Casa reale Casa di Wettin
Padre Federico II di Sassonia
Madre Margherita d'Austria
Consorte Elisabetta di Baviera
Religione cattolicesimo

Ernesto di Sassonia (Meissen, 24 marzo 1441Colditz, 26 agosto 1486) è stato un principe tedesco, Elettore di Sassonia dal 1464 al 1486.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ernesto era il secondo figlio maschio e il quarto in ordine di nascita degli otto figli di Federico II di Sassonia e di Margherita d'Austria, sorella di Federico III d'Asburgo. La morte del fratello maggiore Federico (1451) fece di lui erede del titolo di principe elettore di Sassonia.

Nel 1455 il principe Ernesto fu rapito, insieme a suo fratello Alberto, dal cavaliere Kunz von Kaufungen, un episodio famoso nella storia tedesca come il "Prinzenraub" (cioè "furto dei principi").

Nel 1464 succedette al padre come elettore di Sassonia. Annesse la Turingia nel 1482.

Con il trattato di Lipsia nel 1485 suddivise il suo territorio con il fratello Alberto, fino alla divisione di Lipsia, dello stesso anno, con i cui i territori furono suddivisi tra i due fratelli: Ernesto ebbe la zona intorno a Wittenberg, il sud della Turingia, la Vogtland e parti del Pleissnerland. Come residenza scelse Wittenberg.

Introdusse nei propri territori una costituzione.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 19 novembre 1460 a Lipsia, Elisabetta di Baviera. Ebbero sette figli:

Ernesto fu fondatore del ramo Ernestino dei principi sassoni, antenato di Giorgio I del Regno Unito, del principe Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha, così come di sua moglie, la regina Vittoria del Regno Unito, e dei loro cugini Leopoldo II del Belgio e Carlotta, imperatrice del Messico.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Un anno dopo la divisione morì a Colditz, all'età di 46 anni, in conseguenza di una caduta da un cavallo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 3274152 · GND: 119140659