Elisabetta di Baviera (1443-1484)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabetta di Baviera

Elisabetta di Baviera (Monaco di Baviera, 2 febbraio 1443Lipsia, 5 marzo 1484) fu una principessa di Baviera-Monaco e per matrimonio principessa elettrice di Sassonia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlia del duca Alberto III di Baviera (1401–1460), e della sua seconda moglie Anna (1420–1474), figlia di Eric I di Brunswick-Grubenhagen.

Il 25 novembre 1460 sposò a Lipsia il futuro principe elettore Ernesto di Sassonia (1441–1486). Le nozze erano state concordate già dieci anni prima e, secondo gli accordi, esse avrebbero dovuto aver luogo già nel 1456.

Nel 1471 venne costruito un nuovo castello a Meißen per ospitare la coppia e la loro corte. Elisabetta svolse un ruolo essenziale nel garantire ai suoi figli un'educazione accurata ed in special modo una formazione accademica. La sua unione fu ritenuta felice.

La principessa elettrice, ritenuta l'antenata della linea ernestina di Sassonia, morì a 41 anni dopo una lunga malattia. Negli ultimi tempi ella era immobilizzata nel suo letto, e per curarla ne venne predisposto uno dotato di ruote e paranchi. Elisabetta morì quasi contemporaneamente al figlio Adalberto ed alla suocera Margherita. Ernesto seguì sua moglie nell'agosto di due anni dopo. Si disse che il loro figlio Federico, detto il Saffio avesse scritto allo Spalatino di aver cavalcato da un funerale all'altro.

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Reiner Gross: Die Wettiner, W. Kohlhammer Verlag, 2007, S. 83