M. Shadows

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
M. Shadows
Avenged-Sevenfold-BergenCalling-2011-Christian Misje-5528.jpg
M. Shadows nel 2011
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereMetalcore[1][2]
Alternative metal[3]
Heavy metal[1][3][4]
NWOAHM[1]
Post-hardcore[3]
Emo[3][5]
Periodo di attività musicale1999 – in attività
Strumentovoce, pianoforte, tastiere, chitarra, basso, sintetizzatori, organo
EtichettaWarner Bros., Good Life Recordings, Hopeless Records
Gruppo attualeAvenged Sevenfold
Gruppi precedentiSuccessful Failure
Sito ufficiale

M. Shadows, pseudonimo di Matthew Charles Sanders (Fountain Valley, 31 luglio 1981), è un cantante statunitense, leader del gruppo metalcore/heavy metal Avenged Sevenfold.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

M. Shadows cresce a Huntington Beach dove da giovane è membro del gruppo punk Successful Failure. Durante il periodo passato in questo gruppo, Shadows scrive molte canzoni tra le quali Streets, canzone che poi ha registrato con gli Avenged Sevenfold per l'album Sounding the Seventh Trumpet. Nel 1999 abbandona i Successful Failure e fonda con The Rev e Zacky Vengeance,sui ex compagni di scuola, gli Avenged Sevenfold. Con questo gruppo ha prodotto sette album che lo hanno portato al successo internazionale. Nel 2004 è stato costretto a un'operazione alle corde vocali. Nel 2010 ha partecipato alle registrazioni del nuovo album solista di Slash, chitarrista dei Guns N' Roses, prestando la sua voce in Nothing to Say.[6]

Influenze musicali[modifica | modifica wikitesto]

La sua musica è principalmente influenzata da band quali NOFX, Rancid, Bad Religion, Guns N' Roses, Pantera, Metallica e Iron Maiden.[senza fonte]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 ha sposato Valary DiBenedetto. La coppia ha due figli: River James, nato a luglio del 2012 e Cash Owen, nato ad agosto del 2014.

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Avenged Sevenfold, rockdetector.com. URL consultato il 16 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2013).
  2. ^ Gianni Della Cioppa, Heavy Metal. I contemporanei, p. 120. Giunti Editore, 2010. ISBN 978-88-09-74962-7.
  3. ^ a b c d (EN) Avenged Sevenfold, su AllMusic, All Media Network.
  4. ^ heavymetal.about.com - Lista gruppi Traditional heavy metal, su heavymetal.about.com. URL consultato il 28 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2013).
  5. ^ Scheda sulla band da scaruffi.com
  6. ^ a b (EN) Slash, su AllMusic, All Media Network.
  7. ^ (EN) Black in the Saddle, su AllMusic, All Media Network.
  8. ^ (EN) Good Morning Revival, su AllMusic, All Media Network.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN266247404 · ISNI (EN0000 0003 8284 0830 · LCCN (ENn2012059397 · GND (DE142217778 · WorldCat Identities (ENn2012-059397