Luigi Maria de Marinis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Maria de Marinis
arcivescovo della Chiesa cattolica
Template-Metropolitan Archbishop.svg
Incarichi ricoperti Arcivescovo metropolita di Chieti ed amministratore perpetuo di Vasto
Nato 16 settembre 1809
Ordinato presbitero 16 giugno 1832
Nominato arcivescovo 18 settembre 1856
Consacrato arcivescovo 28 settembre 1856
Deceduto 27 agosto 1877

Luigi Maria de Marinis (L'Aquila, 16 settembre 1809Chieti, 27 agosto 1877) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Venne ordinato sacerdote il 16 giugno 1832. Nel 1835 venne eletto prevosto della Collegiata dei Santi Nicandro e Marciano. Nel 1845 venne nominato canonico della Cattedrale de L'Aquila ed in seguito fu anche vicario capitolare.

Il 18 settembre 1856 fu nominato arcivescovo di Chieti ed amministratore perpetuo di Vasto; ricevette la consacrazione episcopale il successivo 28 settembre.[1]

Il 18 ottobre 1860 accolse in Piazza San Giustino il re Vittorio Emanuele II in viaggio per incontrare Giuseppe Garibaldi a Teano.[2]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luigi Maria De Marinis, catholic-hierarchy.org. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  2. ^ Mario D'Alessandro - Chieti prima città dell'Italia unita dal risorgimento al regno d’Italia: patrioti ed eroi nella toponomastica cittadina, noidelgbvico.it. URL consultato il 3 ottobre 2012.
Predecessore Arcivescovo metropolita di Chieti ed amministratore perpetuo di Vasto Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Michele Manzo 18 settembre 1856 - 27 agosto 1877 Fulco Luigi Ruffo-Scilla