Loretta Goggi in quiz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Loretta Goggi in quiz
PaeseItalia
Anno1983-1985
Generegame show
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreLoretta Goggi
RegiaEmilio Uberti, Gianni Brezza
ProduttoreRai
Rete televisivaRai 1

Loretta Goggi in quiz è stata una trasmissione televisiva di Rai 1 condotta da Loretta Goggi, andata in onda per due edizioni a partire dal 2 dicembre 1983 fino al 25 maggio 1985 alle ore 20:30[1]. La prima edizione andava in onda nella prima serata del venerdì, mentre la seconda fu trasmessa in quella del giovedì.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Dallo studio 1 (1983/84) e poi dallo studio 2 della Fiera di Milano (1984/85), Loretta Goggi conduce un programma scritto e ideato da Luigi Albertelli e Fosco Gasperi, con i co-autori Pietro Galeotti e Emilio Uberti (regista) nell'anno 1983-84. Per il secondo anno 1984-85 scritto e ideato da Luigi Albertelli e Ivan Orano, con i co-autori Pietro Galeotti e Gianni Brezza (regista).

Il quiz era dedicato alla storia dello spettacolo in tutte le sue forme: la televisione, il teatro, la musica, la radio, il cinema, i fumetti, il fotoromanzo, l'opera, il balletto ed il fenomeno del divismo.

Il quiz si articolava in quattro segmenti, corrispondenti alle operazioni matematiche (addizione, sottrazione, divisione e moltiplicazione). Il programma, nato da un'idea dell'allora direttore di Rai 1 Emmanuele Milano, è arricchito dai consueti numeri musicali, imitazioni e balletti della Goggi, coreografati da Gianni Brezza, che fungeva anche da valletto (e che diverrà regista della trasmissione nella seconda edizione) assieme a Memo Remigi, altra presenza fissa del programma ed un giovane Fabio Fazio, agli esordi come imitatore.[2]

Loretta Goggi in quiz coincideva con il ritorno in Rai della presentatrice dopo le due esperienze, nelle TV private con gli show Hello Goggi in onda su Canale 5 nell'autunno 1981 e Gran Varietà in onda su Rete 4 (all'epoca di proprietà della Mondadori e non ancora facente parte del gruppo Fininvest) nella primavera 1983.

Lo show ottiene un grande riscontro di pubblico (punte di oltre 13 milioni di ascoltatori) riuscendo sempre a prevalere sul suo diretto competitor (Ciao Gente condotto da Corrado su Canale 5), tanto da vincere anche un Telegatto ed un Premio Positano TV Top nel 1984 come Miglior quiz, consolidando il successo della Goggi. Era inoltre il primo quiz realizzato in uno studio totalmente digitalizzato con apparecchiature altamente all'avanguardia per l'epoca, ed era anche un quiz i cui ruoli classici erano invertiti: qui infatti era una conduttrice donna ad essere affiancata da due valletti.[2]

La sigla iniziale della prima edizione (1983/84) s'intitolava Starlight, ed era un tema musicale scritto dal maestro Vince Tempera; la sigla iniziale della seconda edizione (1984/85) era ispirata alle opere artistiche di Salvador Dalí ed era girata a tecnica mista tra esseri umani ed elementi animati.[3] La sigla finale della prima edizione era la canzone Una notte così mentre nella seconda annata il programma veniva chiuso dalla canzone Notte all'opera, entrambe cantate da Loretta Goggi.

Cast tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Regia: Emilio Uberti (prima edizione); Gianni Brezza (seconda edizione)
Autori: Luigi Albertelli, Fosco Gasperi, Emilio Uberti, Gianni Brezza
Costumi: Angelo Poli
Costumi per Loretta Goggi: Fendi (1ª edizione 1983-1984); Valentino (2ª edizione 1984-1985)
Scene: Antonio Locatelli, Emilio Uberti
Direzione musicale: Vince Tempera
Direttore della fotografia: Enzo Ghinassi
Sigla iniziale: Starlight (Tempera)
Sigla finale: Una notte così (Cassella, Savio) cantata da Loretta Goggi (prima edizione)
Notte all'opera (Cassella, Savio) cantata da Loretta Goggi (seconda edizione)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aldo Grasso, Enciclopedia della televisione, le Garzantine , Mondadori
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione