Lago del Moncenisio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lago del Moncenisio
Col du Mont Cenis.jpg
Stato Francia Francia
Regione Alvernia-Rodano-Alpi
Dipartimento Stemma Savoia
Coordinate 45°14′16.08″N 6°56′03.01″E / 45.2378°N 6.93417°E45.2378; 6.93417Coordinate: 45°14′16.08″N 6°56′03.01″E / 45.2378°N 6.93417°E45.2378; 6.93417
Altitudine 1 974 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 6,68 km²
Idrografia
Origine artificiale
Emissari principali torrente Cenischia
Mappa di localizzazione: Francia
Lago del Moncenisio
Lago del Moncenisio

Il lago del Moncenisio (in francese Lac du Mont-Cenis, in francoproverzale Lèc du Moueini, in piemontese Lagh ëd Monsnis) è un lago artificiale che si trova nei pressi del colle del Moncenisio, quasi allo spartiacque tra l'italiana Val di Susa e la francese valle della Maurienne.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La sua collocazione è in territorio francese anche se si trova, sotto chiave geografica, ampiamente in Val di Susa, quindi nel versante italiano del colle; ciò a causa del trattato di Parigi del 1947 che sanciva la pace tra Italia e Francia al termine della Seconda guerra mondiale e ridisegnava i confini della zona. La sua posizione geografica ne fa quindi un appartenente al bacino del Po (tramite Cenischia e Dora Riparia) anziché a quello del Rodano (attraverso il fiume Arc).

Il Lago del Moncenisio, panoramica a 240°
Il lago svuotato (ormai in fase di riempimento) per la produzione di energia idroelettrica nel maggio del 2016

Questo territorio era storicamente savoiardo prima dell'annessione del ducato alla Francia nel 1860[1]. Sul luogo era presente un lago naturale di dimensioni molto minori. Una prima diga di contenimento fu costruita nel 1921. Quella attuale è del 1968 e non è realizzata in calcestruzzo ma in materiale naturale ed invasa al massimo livello da 320 milioni di metri cubi di acqua. Il lago, al centro di una complessa rete di tunnel per la captazione delle acque delle montagne in entrambe le nazioni alimenta le centrali idroelettriche Enel di Venaus (con un salto di ben 1350 metri) [2] e EDF di Villarodin.

La diga di contenimento del lago.

Dal lago prende forma il torrente Cenischia affluente della Dora Riparia. Sulla sinistra orografica del lago si ergono la Punta di Ronce (3.612 m), la Punta Lamet (3.504 m), la Pointe de la Haie (3.452 m), la Pointe du Vieux (3.464 m), la Pointe du Chapeau (3.419 m) e il Signal du Grand Mont Cenis (3.377 m). Sulla destra orografica si trova il Monte Malamot (2.917 m), il Monte Giusalet (3.313 m) e la cima di Bard (3.150 m). A ovest della diga, quindi in direzione del Colle del Piccolo Moncenisio, chiudono questo maestoso anfiteatro naturale la Punta Clairy (3.162 m) e la Pointe de Bellecombe (2.795 m). Tutte queste montagne sopracitate, pur essendo sullo spartiacque Val di Susa - Maurienne, sono interamente in territorio francese (come il lago stesso) sempre per le modifiche apportate al confine nel 1947.

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

In fianco al lago in località Plan des Fontainettes si trova una cappella a forma piramidale fatta costruire nel 1968 dall'EDF. Essa ricorda la campagna in Egitto di Napoleone Bonaparte. Sotto la cappella è ospitato il museo con un'esposizione permanente dal titolo: Il Moncenisio, porta millenaria delle Alpi. Nei pressi della cappella vi è un giardino botanico.

Intorno al lago si trovano i resti di diverse fortificazioni militari. Le più importanti di queste sono il Forte Varisello e il Forte Roncia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia