Lago Schener

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lago Schenèr
Lago Schener.JPG
Foto del lago verso nord
Stato Italia Italia
Regione Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Veneto Veneto
Provincia Trento Trento
Belluno Belluno
Comune Imer-Stemma.png Imèr
Sovramonte-Stemma.png Sovramonte
Coordinate 46°06′31.68″N 11°46′35.04″E / 46.1088°N 11.7764°E46.1088; 11.7764Coordinate: 46°06′31.68″N 11°46′35.04″E / 46.1088°N 11.7764°E46.1088; 11.7764
Altitudine 565 m s.l.m.
Dimensioni
Volume 0,0084 km³
Idrografia
Origine artificiale
Bacino idrografico 204 km²
Immissari principali Cismon
Emissari principali Cismon
Mappa di localizzazione: Italia
Lago Schenèr
Lago Schenèr

Il lago Schenèr (talvolta anche lago dello Schenèr) è un bacino artificiale situato nelle vicinanze della frazione Pontet del territorio comunale di Imèr, nella estremità orientale della provincia di Trento. Dal punto di vista amministrativo, il lago è prevalentemente all'interno del Trentino-Alto Adige. Tuttavia una piccola porzione più a valle, comprendente anche lo sbarramento artificiale e le opere di presa, si colloca all'interno del Veneto.[1]

Descrizione e storia[modifica | modifica wikitesto]

La stretta gola in cui sorge il lago chiude a meridione la valle del Primiero, mettendo in comunicazione quest'area con la zona del Feltrino tramite la strada statale 50 del Grappa e del Passo Rolle, che costeggia panoramicamente il bacino sulla sponda sinistra idrografica. Le acque afferiscono al lago dal torrente Cismon: esso viene sbarrato ulteriormente poco più a valle, andando a costituire il lago del Corlo.

La diga, di tipo a cupola, è alta 73,5 m e fu completata nel 1963.[1] Anch'essa, al pari di molte altre dighe presenti nel territorio triveneto, fu progettata dall'ingegnere Carlo Semenza. Attualmente l'impianto idroelettrico (che comprende anche il serbatoio del lago di Paneveggio), è operato da Primiero Energia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Primiero Energia S.p.A. - Centrale e diga di Val Schenèr, su primieroenergia.com. URL consultato il 7 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2013).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Renzo Dori: Le grandi derivazioni idroelettriche del Trentino, Fondazione Museo Storico del Trentino, Trento 2015 ISBN 978-88-7197-201-5

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trento Portale Trento: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trento