Juan Carlos I (L-61)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juan Carlos I (L-61)
Manoeuvring exercise 11 (22811737931).jpg
Esercitazione Trident 2015
Descrizione generale
Naval Jack of Spain.svg
TipoNave d'assalto anfibio(LHD)
ClasseJuan Carlos I
Numero unità1
ProprietàNaval Ensign of Spain.png Armada Española
IdentificazioneL-61
Ordine5 settembre 2003
CostruttoriNavantia
CantiereFerrol
Impostazionemaggio 2005
Varo10 marzo 2008
Completamento22 settembre 2009
Entrata in servizio30 settembre 2010
Caratteristiche generali
Dislocamento27 079 (a pieno carico)
Stazza lorda26 000 tsl
Lunghezza230,82 m
Larghezza32 m
Altezza27 m
Pescaggio6,9 m
Ponte di volo202 m × 32m
PropulsioneCODLAG
Velocità21,5 nodi (39,8 km/h)
Autonomia9000 mn a 15 nodi
Equipaggio1400 divisi in:
  • 243 equipaggio
  • 172 gruppo volo
  • 900 marines
Armamento
Mezzi aereielicotteri NH90, CH-47 Chinook
aerei EAV-8B Matador II

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La Juan Carlos I (L-61), inizialmente classificata come Buque de Proyección Estratégica (nave di proiezione strategica), è una nave da guerra multiuso dell'Armada Española, utilizzabile sia come portaerei STOVL, sia come nave d'assalto anfibia, così chiamata in onore dell'ex Sovrano Juan Carlos I di Spagna. Risulta essere la nave di maggiore stazza che l'Armada Española abbia mai avuto nella sua storia.

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto è stato commissionato a Navantia il 30 settembre 2003. La costruzione dello scafo è iniziata il 20 maggio 2005 presso i cantieri navali di Ferrol e di Fene, in Galizia. Il varo della nave è avvenuto il 10 marzo 2008 subito dopo le elezioni legislative. Il costo finale della nave ammonta a 462 milioni di euro.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Impostata basandosi sui LHD della Classe Wasp della United States Navy, la Juan Carlos I è stata pensata per operare principalmente come nave d'assalto anfibio oltre a poter operare anche, a seconda della configurazione, come portaerei in sostituzione del Principe de Asturias (R11), grazie alla presenza dello ski-jump a 12° che conferisce alla nave capacità STOVL.

Il ponte di volo, la cui dimensione è di 202 m × 32 m, è dotato di 2 ascensori e delle seguenti funzionalità:

Nella sua configurazione come una portaerei, sfruttando i garage e i bacini di stoccaggio dei veicoli di trasporto anfibio come hangar addizionali, la nave è in grado di operare con un massimo di 30 elicotteri o con un massimo di 10 elicotteri NH-90 e di 10 Harrier II AV-8B Plus.

Nella sua configurazione come nave d'assalto anfibio, la Juan Carlos I può ospitare una forza da sbarco di 900 fanti di marina e 46 Leopard 2, su un totale di 1400 uomini di equipaggio. L'hangar e i bacini di stoccaggio coprono un'area di 6000 m² e sono in grado di accogliere quattro LCM-1E o un LCAC.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]