Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Jenin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jenin
comune
in arabo: جنين
Jenin – Veduta
Localizzazione
StatoPalestina Palestina
RegioneCisgiordania
GovernatoratoJenin
Amministrazione
SindacoHadem Rida
Territorio
Coordinate32°27′42″N 35°18′04″E / 32.461667°N 35.301111°E32.461667; 35.301111 (Jenin)Coordinate: 32°27′42″N 35°18′04″E / 32.461667°N 35.301111°E32.461667; 35.301111 (Jenin)
Superficie37,3 km²
Abitanti35 760 (2006)
Densità958,71 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stato di Palestina
Jenin
Jenin

Jenin (in arabo: جنين ‎, Janīn, in ebraico: ג'נין ?) è una città della Cisgiordania, capoluogo della Governatorato di Jenin, situata 26 km a nord della città di Nablus. È uno dei principali centri agricoli palestinesi.

Con Jenin ci si riferisce anche all'adiacente campo profughi di Jenin. La zona è stata designata ad essere sotto l'amministrazione dell'Autorità Nazionale Palestinese. Nel 2002, però, le Forze Armate Israeliane hanno invaso la città in più occasioni.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome odierno di Jenin deriva da quell'antico centro, malgrado una "facile etimologia" vorrebbe legarla alla radice araba <j-n-n-> da cui si origina il sostantivo janna e junayna, che significano "giardino" (da cui deriva il significato anche di "paradiso"), e questo per via del fatto che la cittadina è ricca di campi che producono frutta, come cocomeri, meloni, ulivi, aranci.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Jenin viene menzionata già dagli antichi Egizi e dai Babilonesi. Secondo quanto dedotto da alcuni reperti archeologici, la città fu fondata col nome ʿAyn Gānīm (in ebraico: עיו גנים? in arabo: عين جانيم‎) intorno al 2450 a.C. dai Cananei. La città viene anche menzionata nella Bibbia.

La storia recente della città la vede passare, insieme al resto della Cisgiordania, alla Giordania nel 1948, per poi essere conquistata nel 1967 da Israele durante la Guerra dei sei giorni.

La città fu poi consegnata da parte di Israele all'Autorità palestinese nel 1996. All'inizio della seconda Intifada (sommossa palestinese avvenuta tra il 2000 e il 2005), la città di Jenin fu accusata di essere una fonte centrale per l'invio di kamikaze per il Nord e il Centro di Israele.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Jenin ha una popolazione di 110.000 abitanti, a maggioranza arabo-musulmana; esiste anche una minoranza arabo-cristiana.

La città ospita un campo profughi dell'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA). Nelle sue vicinanze il villaggio di Faqqua.

Persone legate a Jenin[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE4363108-3