Isabella Castillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isabella Castillo Díaz
Isabella Castillo ai Kids' Choice Awards Mexico 2013.
Isabella Castillo ai Kids' Choice Awards Mexico 2013.
Nazionalità Cuba Cuba
Genere Pop
Periodo di attività 2011 – in attività
Etichetta Warner Music Latina
Album pubblicati 4
Studio 1
Colonne sonore 3

Isabella Castillo Díaz (L'Avana, 23 dicembre 1994[1]) è un'attrice, cantante e cantautrice cubana naturalizzata statunitense[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Isabella Castillo nasce il 23 dicembre 1994 a L'Avana, Cuba, ed è figlia della cantante Delia Díaz de Villegas[3] e del batterista José Castillo[4][3]; ha una sorella maggiore, Giselle, pianista e insegnante di musica[5]. Nel 1997, all'età di 3 anni, scappa da Cuba con la famiglia, nascondendosi per breve tempo in Belize[6], per poi raggiungere alcuni mesi dopo Miami, in Florida[1], dove vive. All'età di cinque anni fa il suo debutto come cantante partecipando a un concerto della madre e, da quel momento, prende lezioni di ballo e canto[1], studiando poi musica alla Musical Procenter e vincendo per quattro volte il Grand Prize alla Youth Fair della Florida International University[1]. Il 26 marzo 2005 vince il primo premio nella categoria dei cantanti bambini più promettenti durante lo USA World Showcase che si tiene al MGM Grand di Las Vegas[1] e il 15 luglio sale sul palco del Manuel Artime Theater di Miami nel musical Fantasía en Disney[7]; partecipa anche alla gara Best New Talent a Los Angeles e al concerto offerto dall'ambasciata israeliana per i residenti degli Stati Uniti di origini cubane[1].

Nel 2007 ottiene il riconoscimento Magnet Oustanding Performance alla South Miami Middle Community School[1] e viene invitata a onorare Shimon Peres, neo-eletto presidente dello stato di Israele[1]. Sempre nel 2007, durante una vacanza in Spagna, viene convinta dal produttore della madre, Óscar Gómez, a prendere parte all'audizione a Madrid per il musical El diario de Ana Frank - Un canto a la vida[8] e comincia un corso intensivo di recitazione con l'attrice cubana Lili Rentería[1]; trasferitasi in Spagna con i genitori[9][10], dopo tre turni di provini ottiene la parte principale[11]: per il ruolo deve anche correggere il suo accento spagnolo, passando da quello cubano a quello castellano[3]. Il musical, che apre il 28 febbraio 2008[6], le fa vincere il premio Gran Vía come Miglior giovane rivelazione[12][5].

Ritornata negli Stati Uniti, nel 2009 comincia la sua carriera di attrice nella telenovela prodotta da Telemundo El fantasma de Elena, nella quale interpreta la diciassettenne Andrea Girón[5][13]; registra anche le cover in inglese e in spagnolo del brano Reflection di Christina Aguilera, dal film d'animazione Mulan, che vengono rese pubbliche soltanto a gennaio 2014[14]. A dicembre 2010 viene scelta per interpretare il ruolo di Grachi, protagonista della nuova e omonima telenovela di Nickelodeon Latinoamérica[15], che inizia a essere trasmessa il 2 maggio 2011[16]. Grachi ha un grande successo, tanto da venire esportata anche all'estero ed essere rinnovata per altre due stagioni. Un musical interpretato dal cast della serie, Grachi - El show en vivo, gira per i teatri di Messico e Argentina durante il 2012. Grazie alla parte di Grachi, tra il 2011 e il 2013 Isabella Castillo viene più volte candidata ai premi di Attrice preferita, Rivelazione televisiva e Personaggio preferito ai Kids' Choice Awards México, Kids' Choice Awards Argentina e Meus Prêmios Nick Brasil, a volte vincendo. Consegue inoltre il titolo di Migliore artista latinoamericana ai Kids' Choice Awards[4], introdotto per la prima volta nel 2012, che vince anche l'anno successivo[17].

Il 21 febbraio 2013 firma con Warner Music Latina[18] per il suo primo album da solista, Soñar no cuesta nada, il cui singolo di debutto omonimo viene diffuso nelle radio il 18 marzo[19]. Dopo l'uscita dell'album il 23 aprile 2013[20], inizia un tour promozionale per l'America Latina, che si conclude a fine agosto in Argentina[21][22][23]. Nel frattempo, il 16 luglio si esibisce durante il concerto Exa Frozt a Monterrey[24] e il 6 agosto registra a Buenos Aires il videoclip di Esta canción[25]. A ottobre vince il premio di Artista o gruppo latino preferito ai Kids' Choice Awards Argentina[26] e a dicembre riceve tre nomination ai Premios TKM, di cui una per l'album di debutto e una per il secondo singolo, Esta canción. Due i progetti che nel corso dell'anno non vanno in porto: un tour di concerti previsto per ottobre[27][28][29] e la partecipazione, nel ruolo di María, al revival messicano del 2014 del musical Hoy no me puedo levantar[29]. Nella seconda metà di gennaio 2014, mentre prepara le canzoni per un nuovo album, si trasferisce per tre mesi a Los Angeles[29]. Il 1º settembre 2014 viene pubblicato il duetto Que duermas conmigo con il cantante Patricio Arellano, facente parte del terzo album di quest'ultimo, Romeo[30][31], e il 26 settembre sfila durante l'evento di moda Fashion for Her per la collezione della stilista boliviana Rosita Hurtado[32]. Il 21 ottobre viene annunciata nel cast della telenovela Tierra de reyes[33], nel doppio ruolo di Alma Gallardo e Verónica Saldívar, che inizia a essere trasmessa il 2 dicembre e si conclude il 27 luglio 2015: per la serie canta il brano Lo que siento por ti. Ad agosto viene annunciata come parte del cast della telenovela giovanile di Telemundo ¿Quién es quién?, secondo adattamento della telenovela cilena del 2001 Amores de mercado[34], che entra in produzione a metà mese[35].

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011Grachi
  • 2011Tú eres para mí
  • 2012Magia
  • 2012Amor de película
  • 2013Soñar no cuesta nada
  • 2013Esta canción

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 - USA World Showcase
    • Vinto - Cantante bambino più promettente
  • 2007 - South Miami Middle Community School - Center for the Arts
    • Vinto - Magnet Oustanding Performance
  • 2009 - Premio Gran Vía
    • Vinto - Miglior giovane rivelazione per El diario de Ana Frank - Un canto a la vida[5].
  • 2014Premios mundial del pop
    • Vinto - Miglior nuovo artista latino.
    • Nomination - Miglior sorriso latino.

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Isabella Castillo è doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i (ES) Isabella Castillo - Bio. URL consultato il 5 giugno 2014.
  2. ^ (ES) Isabella Castillo - Con 15 anos y ya triunfa en las novelas. URL consultato il 6 maggio 2013.
  3. ^ a b c (ES) "Ana Frank y yo seríamos amigas", 28 febbraio 2008. URL consultato il 6 maggio 2013.
  4. ^ a b c (EN) Isabella Castillo Wins Nobel Kids’ Choice Award for Nickelodeon Latin America’s “Grachi”, 16 aprile 2012. URL consultato il 6 maggio 2013.
  5. ^ a b c d (ES) Isabella Castillo: con sólo 15 años hace fenomenal debut en 'El Fantasma de Elena'. URL consultato il 6 maggio 2013.
  6. ^ a b Anna Frank diventa un musical. "Anche così si tiene vivo il ricordo", 5 gennaio 2008. URL consultato il 6 maggio 2013.
  7. ^ (EN) Fantasía en Disney. URL consultato il 6 maggio 2013.
  8. ^ (ES) Isabela Castillo: primera latina con premio Kid’s Choice Award, 16 aprile 2012. URL consultato il 2 luglio 2014.
  9. ^ (ES) Entrevista a Isabella Castillo, la voz de Ana Frank, 1º agosto 2008. URL consultato il 6 maggio 2013.
  10. ^ (ES) Isabella Castillo, la Shaila Dúrcal cubana, 10 settembre 2010. URL consultato il 5 giugno 2014.
  11. ^ (ES) ISABELLA CASTILLO: FUTURO PRESENTE. URL consultato il 6 maggio 2013.
  12. ^ (ES) SWEENEY TODD y SPAMALOT lideran las nominaciones de los premios Gran Vía 2009, 12 febbraio 2009. URL consultato il 6 maggio 2013.
  13. ^ (ES) Isabella Castillo - Protagonista de importantes musicales en España, debuta en la pantalla de Telemundo, settembre 2010. URL consultato il 6 maggio 2013.
  14. ^ (HU) Dalpremier: Isabella Castillo – Mi Reflejo, 17 gennaio 2014. URL consultato il 24 gennaio 2014.
  15. ^ (ES) Isabella Castillo protagonizará “Grachi”, 30 dicembre 2010. URL consultato il 6 maggio 2013.
  16. ^ (ES) Abren páginas electrónicas de nueva telenovela "Grachi", 12 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2013.
  17. ^ a b (PT) Kids’ Choice Awards 2013: conheça os vencedores, 24 marzo 2013. URL consultato il 6 maggio 2013.
  18. ^ (ES) Isabella Castillo Firma Contrato Con Warner Music, 21 febbraio 2013. URL consultato il 6 maggio 2013.
  19. ^ (ES) Lanza Isabella Castillo su primer sencillo, 17 marzo 2013. URL consultato il 6 maggio 2013.
  20. ^ (ES) ISABELLA CASTILLO DE "GRACHI", LANZA SU PRIMER ALBUM "SOÑAR NO CUESTA NADA", 1º aprile 2013. URL consultato il 6 maggio 2013.
  21. ^ (ES) Eventos: Firma de autografos de Isabella Castillo, aprile 2013. URL consultato il 29 maggio 2013.
  22. ^ (ES) ¡Bienvenida Isabella Castillo a la Argentina!, 3 maggio 2013. URL consultato il 20 maggio 2013.
  23. ^ (ES) Isabella Castillo, un huracán de talento y belleza que arrasó Buenos Aires, 16 maggio 2013. URL consultato il 20 maggio 2013.
  24. ^ (EN) ¡Isabella Castillo se presenta en México el 16 de Julio en el Concierto Exa Frozt 2013!, 25 giugno 2013. URL consultato il 28 giugno 2013.
  25. ^ (ES) Isabella Castillo nuevamente en Argentina, 5 agosto 2013. URL consultato il 10 agosto 2013.
  26. ^ (ES) Isabella Castillo ganadora en los Kids Choice Awards 2013, 22 ottobre 2013. URL consultato il 24 ottobre 2013.
  27. ^ (ES) Isabella Castillo quiere ser la nueva estrella pop, 27 maggio 2013. URL consultato il 29 maggio 2013.
  28. ^ (EN) Isabella Castillo se despide de Grachi y se lanza a la música, 15 luglio 2013. URL consultato il 27 luglio 2013.
  29. ^ a b c (ES) ¡Va por todo!, 24 dicembre 2013. URL consultato il 26 dicembre 2013.
  30. ^ (ES) PATO ARELLANO EN EL VELMA - ADELANTO, 26 agosto 2014. URL consultato il 2 settembre 2014.
  31. ^ (HU) Megjelent Patricio Arellano és Isabella Castillo közös dala, 8 settembre 2014. URL consultato il 12 settembre 2014.
  32. ^ (ES) Diseñadora Rosita Hurtado se presenta por cuarta vez en Naples, 29 settembre 2014. URL consultato il 10 novembre 2014.
  33. ^ (ES) Así promociona Telemundo su "Tierra de Reyes", 21 ottobre 2014. URL consultato il 21 ottobre 2014.
  34. ^ (ES) Eugenio Siller interpretará a gemelos en Quién es quién, 3 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  35. ^ (EN) Telemundo Begins Production of New Telenovela QUIEN ES QUIEN, 18 agosto 2015. URL consultato il 28 agosto 2015.
  36. ^ (ES) Isabella Castillo gana un Nickelodeon Kids Choice Award México (VIDEO) (FOTOS), 7 settembre 2011. URL consultato il 6 maggio 2013.
  37. ^ (ES) Votanos a los Kids' Choice Awards Argentina 2011!, agosto 2011. URL consultato il 6 maggio 2013.
  38. ^ (ES) Los ganadores de los Kids’ Choice Awards y un reconocimiento a Cris Morena, 13 ottobre 2011. URL consultato il 6 maggio 2013.
  39. ^ (ES) Nominados Oficiales A Los Kids Choice Awards Mexico 2012. URL consultato il 6 maggio 2013.
  40. ^ (ES) La lista de ganadores de los Kids Choice Awards México 2012, 1º settembre 2012. URL consultato il 6 maggio 2013.
  41. ^ a b (ES) Cauã Reymond, Luan Santana e Michel Teló vão ao Meus Prêmios Nick, 4 ottobre 2012. URL consultato il 6 maggio 2013.
  42. ^ (ES) Premios Kids's Choice Awards Argentina 2012: Ganadores, lista completa: 05.10.12, 7 ottobre 2012. URL consultato il 6 maggio 2013.
  43. ^ (ES) Todos los ganadores de los Kids' Choice Awards Argentina, 7 ottobre 2012. URL consultato il 25 maggio 2013.
  44. ^ a b (ES) Conoce a los nominados para los Kids' Choice Awards México 2013, 8 luglio 2013. URL consultato il 9 luglio 2013.
  45. ^ a b (ES) Lista de ganadores de los Kids' Choice Awards México 2013, 31 agosto 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  46. ^ (ES) Dieron a conocer los nominados a los "Kids` Choice Awards Argentina 2013", 6 settembre 2013. URL consultato il 7 settembre 2013.
  47. ^ (ES) Premios Kids' Choice Awards Argentina 2013: Ganadores, lista completa, 19 ottobre 2013. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  48. ^ a b c (ES) Conocé los nominados finales de los #PremiosTKM, 21 dicembre 2013. URL consultato il 21 dicembre 2013.
  49. ^ a b c (ES) Conocé los ganadores de los #PremiosTKM, 30 dicembre 2013. URL consultato il 30 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]