Intensive Care

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Intensive Care

Artista Robbie Williams
Tipo album Studio
Pubblicazione 2005
Durata 51 min : 15 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Pop
Etichetta EMI
Produttore Stephen Duffy
Registrazione 2003-2005
Robbie Williams - cronologia
Album precedente
(2004)
Album successivo
(2006)

Intensive Care è il sesto album in studio del cantante pop britannico Robbie Williams uscito il 24 ottobre 2005 nel Regno Unito.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il primo singolo estratto dall'album, Tripping, è stato lanciato il 5 settembre 2005 ed è andato in onda per la prima volta nella trasmissione radiofonica The Chris Moyles Show sulla BBC Radio 1, con il video musicale che ha esordito su Channel 4. La canzone ha raggiunto la posizione numero 2 delle chart del Regno Unito e la numero 1 in Italia.

Il secondo singolo, Advertising Space, lanciato a dicembre, entrato in classifica alla posizione numero 8, ha raggiunto la vetta delle classifiche del Regno Unito. In Italia è arrivato al quarto posto tra i singoli più venduti.

Il terzo singolo, Sin Sin Sin, è stato lanciato il 22 maggio 2006 nel Regno Unito, ma non è riuscito ad entrare nella Top 20, fermandosi al 22º posto e stabilendo il record negativo per i singoli di Robbie Williams (nono in Italia).

La critica ha visto nella prima canzone dell'album, Ghosts, un'atmosfera malinconica che lascia trasparire i trentun anni di Robbie Williams.

Make Me Pure è un brano in cui sono prevalenti il suono della chitarra acustica di base e un coro gospel nell'attacco del break.

Spread Your Wings, dal sound anni ottanta, parla di un vecchio amore degli anni del liceo.

Please Don't Die tratta di un recente lutto in famiglia.

Your Gay Friend è una canzone ironica dove Robbie chiede ad una donna sposata di essere il suo amico gay.

Random Acts of Kindess ricorda vagamente il sound della precedente Lazy Days.

The Trouble With Me è una canzone autobiografica che tratta delle difficoltà più volte incontrate da Robbie nel trovare l'anima gemella.

A Place to Crash è accompagnata costantemente da un riff di chitarra elettrica che ricorda i Rolling Stones.

King of Bloke And Bird è una ballata acustica di grande intensità.

Benché inizialmente l'intenzione fosse quella di non lanciarlo in Nord America, l'album è uscito anche in quel continente attraverso il download digitale di iTunes.

Il disco, secondo la Emi, ha venduto fino ad oggi oltre 6,2 milioni di copie in tutto il mondo, ed è uno dei più grandi successi di Robbie Williams.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Template-info.svg
  1. Ghosts (R. Williams/S. Duffy) (3:42)
  2. Tripping (R. Williams/S. Duffy) (4:36)
  3. Make Me Pure (R. Williams/S. Duffy/C. Heath) (4:33)
  4. Spread Your Wings (R. Williams/J. Duarte/S. Duffy) (3:50)
  5. Advertising Space (R. Williams/S. Duffy) (4:37)
  6. Please Don't Die (R. Williams/S. Duffy) (4:46)
  7. Your Gay Friend (R. Williams/S. Duffy) (3:21)
  8. Sin Sin Sin (R. Williams/S. Duffy/C. Heath) (4:08)
  9. Random Acts of Kindness (R. Williams/S. Duffy) (4:15)
  10. The Trouble With Me (R. Williams/S. Duffy) (4:20)
  11. A Place to Crash (R. Williams/S. Duffy) (4:34)
  12. King of Bloke and Bird (R. Williams/S. Duffy/C. Heath) (6:13)

Vendite e certificazioni[modifica | modifica sorgente]

Paese Massima Posizione Certificazione Vendite
Argentina 1 3x Platino[1] 120 000+
Australia 1 Platino[2] 70 000+
Italia 1 5x Platino[senza fonte] 441 000+
Austria 1 3x Platino[3] 90 000+
Belgio 1 2x Platino[4] 80 000+
Danimarca 2x Platino[5] 60 000+
Finlandia 3 2x Platino[6] 62 000+
Francia 1 2x Platino[7] 600 000+
Germania 1 11x Oro[8] 1 100 000+
Ungheria Platino[9] 10 000+
Irlanda 1 5x Platino[10] 75 000+
Messico 2 2xDiamante[11] 1 200 000+
Paesi Bassi 1 2x Platino[12] 160 000+
Nuova Zelanda 1 Platino[13] 15 000+
Portogallo 1 Platino[14] 20 000+
Spagna 1 Platino[15] 80 000+
Svezia 1 Platino[16] 40 000+
Svizzera 1 3x Platino[17] 120 000+
Regno Unito 1 5x Platino[18] 1 500 000+

Musicisti[modifica | modifica sorgente]

Crediti[modifica | modifica sorgente]

  • Album prodotto da Stephen Duffy
  • Produzione originale di Andy Strange
  • Mixato da Bob Clearmountain presso Mix This
  • Supervisione ingegneristica di John Paterno, Andy Strange, Stephen Duffy Pablo Munguia, Tony Phillips, Adam Noble e Dan Porter
  • Violini arrangiati e diretti da David Campbell
  • Supervisione ingegneristica dei violini di Alan Sides presso NRG
  • Diretto da Tony Cousins ai Metropolis Studios, Londra
  • A&R: Chris Briggs
  • Fotografia: Hamish Brown
  • Disegni e grafica: Grant Morrison e Frank Quitely
  • Coordinamento artistico del Tom Hingston Studio

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ CAPIF
  2. ^ ARIA
  3. ^ IFPI Austria
  4. ^ IFPI Belgium – August 26, 2006
  5. ^ IFPI Denmark
  6. ^ IFPI
  7. ^ Disque En France
  8. ^ IFPI Germany
  9. ^ MAHASZ
  10. ^ IRMA
  11. ^ "Intensive Care" Mexican Certification
  12. ^ NVPI
  13. ^ RIANZ - December 26, 2005
  14. ^ AFP – Week 9 Year 2006
  15. ^ PROMUSICAE
  16. ^ Guld Platina Cert 2005.xls
  17. ^ IFPI Switzerland
  18. ^ BPI

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica