Greatest Hits (Robbie Williams)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Greatest Hits
Artista Robbie Williams
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 18 ottobre 2004
Durata 78 min : 43 s
Dischi 1
Tracce 19
Genere Pop
Pop rock
Adult contemporary music
Etichetta EMI
Registrazione 1997-2004
Certificazioni
Dischi d'oro Polonia Polonia[1]
(10.000+)
Svezia Svezia[2]
(30.000+)
Ungheria Ungheria[3]
(5.000+)
Dischi di platino Argentina Argentina (7)[4]
(280.000+)
Australia Australia (8)[5]
(560.000+)
Austria Austria (4)[6]
(120.000+)
Belgio Belgio[7]
(40.000+)
Danimarca Danimarca (2)[8]
(60.000+)
Europa Europa (6)[9]
(6.000.000+)
Finlandia Finlandia[10]
(40.000+)
Francia Francia[11]
(300.000+)
Germania Germania (4)[2]
(900.000+)
Italia Italia (8)[2]
(610.000+)
Messico Messico (2)[12]
(300.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[13]
(30.000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi[14]
(80.000+)
Portogallo Portogallo[1]
(20.000+)
Regno Unito Regno Unito (8)[15]
(2.400.000+)
Spagna Spagna (2)[16]
(160.000+)
Svizzera Svizzera (3)[17]
(120.000+)
Robbie Williams - cronologia
Album precedente
(2003)
Album successivo
(2005)
Singoli
  1. Radio
    Pubblicato: 4 ottobre 2004
  2. Misunderstood
    Pubblicato: 6 dicembre 2004
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4.5/5 stelle[18]

Greatest Hits è il primo album raccolta ufficiale di Robbie Williams, pubblicato nell'ottobre del 2004, che raccoglie alcuni brani dei precedenti dischi con l'aggiunta di due inediti, Radio e Misunderstood.

Include anche il brano Eternity, che in precedenza era stato pubblicato solo come singolo senza venire incluso in alcun album.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Greatest Hits fu uno degli album a vendere più in fretta nel Regno Unito. Nella prima settimana debuttò alla posizione numero 1 vendendo più di 320.000 copie. Esistono due copertine leggermente diverse del disco. In una vediamo Robbie Williams a petto nudo che mostra i peli pubici; nel libretto dell'album c'è la frase latina "...si quid habet mammas vel rotas, res habebis difficiles aliquando", che significa "se ha le tette o le ruote rende la vita difficile". Lo stesso giorno fu pubblicato un box set contenente tutti i singoli di Robbie Williams.[19]

Sul suo sito la popstar si dichiarò "perplesso alla prospettiva" di un album di successi, commentando: "Guardo alla mia carriera passata raramente o quasi mai", e annunciò nella stessa occasione le due canzoni inedite a cui aveva lavorato con un nuovo collaboratore, Stephen Duffy.[20] Entrambi gli inediti furono pubblicati come singoli. "Radio", uscì nell'ottobre 2004, debuttando in vetta alla UK Singles Chart, il sesto singolo numero 1 di Robbie Williams nel suo Paese. Ha venduto 41.732 copie.[21] Il brano raggiunse la prima posizione anche in Danimarca e in Portogallo, entrando nelle top 10 di tutto il mondo. Il secondo singolo, la ballata "Misunderstood", fu inserita nella colonna sonora del film Bridget Jones: The Edge of Reason, ed entrò nelle top 10 di tutto il mondo nel dicembre dello stesso anno.

Successo[modifica | modifica wikitesto]

Il disco ha venduto 720.000 copie nella sua prima settimana, diventando il greatest hits con le vendite maggiori nella sua prima settimana nel Regno Unito. L'album arrivò alla posizione numero 1 in 18 paesi: Francia, Italia, Portogallo, Spagna, il Regno Unito, Argentina, Colombia, Germania, Australia, Nuova Zelanda, Svizzera e altri.[20] Si tratta del 61º album più venduto di sempre nel Regno Unito, toccando i due milioni di copie vendute e i otto dischi di platino.[22]

Greatest Hits fu l'album più venduto del 2004 in Europa, con 5 milioni di copie vendute[23]. Le cifre di vendita attuali si aggirano intorno agli 8 milioni di copie vendute globalmente: si tratta di uno dei dischi di Robbie Williams più venduti. In Germania rimase per nove settimane non consecutive alla numero 1; è il secondo album di Williams a riuscirci dopo Swing When You're Winning. Con 101 settimane passate nella classifica tedesca segue il record di Sing When You're Winning, ch era rimasto nella classifica per 106 settimane. Con le sue 900.000 copie vendute, Greatest Hits è il 20º album più venduto in Germania negli anni 2000. Nella top 20 degli album più venduti del decennio sul suolo tedesco, Robbie Williams vanta cinque dischi: la presente raccolta, Swing When You're Winning (quarto posto), Escapology (quinto posto), Intensive Care (ottavo) e Live at Knebworth (diciannovesimo).[24][25]

Nei Paesi Bassi il Greatest Hits di Robbie Williams fu il quattordicesimo album di maggior successo del decennio. Nella realtiva top 100, Robbie Williams è riuscito a piazzare ben cinque suoi album. Il Greatest Hits è stato superato da Intensive Care (decimo posto) ed Escapology (quinto posto).[26]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Old Before I Die – 3:53 (Robbie Williams, Guy Chambers, Ray Heffernan)
  2. Lazy Days – 3:54 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  3. Angels – 4:27 (Robbie Williams, Guy Chambers, Ray Heffernan)
  4. Let Me Entertain You – 4:21 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  5. Millennium – 3:46 (Robbie Williams, Guy Chambers, Leslie Bricusse, John Barry)
  6. No Regrets – 4:43 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  7. Strong – 4:19 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  8. She's the One – 4:18 (Karl Wallinger)
  9. Rock DJ – 4:19 (Robbie Williams, Guy Chambers, Kelvin Andrews, Nelson Pigford, Ekundayo Paris)
  10. Kids – 4:19 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  11. Supreme – 4:15 (Robbie Williams, Guy Chambers, Freddie Perren, Dino Fekaris)
  12. Let Love Be Your Energy – 4:06 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  13. Eternity – 5:00 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  14. The Road to Mandalay – 3:18 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  15. Feel – 3:44 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  16. Come Undone – 3:55 (Robbie Williams, Kristian Ottestad, Ashley Hamilton, Daniel Pierre)
  17. Sexed Up (Guy Chambers, Robbie Williams)
  18. Radio – 4:10 (Robbie Williams, Guy Chambers)
  19. Misunderstood – 3:51 (Stephen Duffy, Robbie Williams)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche (2004) Posizione
massima
Argentina 1
Australia 1 (9 sett.)
Austria 1 (3 sett.)
Belgio 2
Danimarca
European Top 100 Albums[27] 1
Finlandia 3 (2 sett.)
Francia 1
Germania 1
Giappone[28] 60
Irlanda 1
Italia[29] 1 (3 sett.)
Messico 2
Nuova Zelanda 1 (4 weeks)
Paesi Bassi
Polonia[30] 9
Portogallo 1 (3 weeks)
Regno Unito 1 (4 sett.)</small
Spagna 1
Svezia 2
Svizzera 1 (9 sett.)
Ungheria 7


Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2004) Posizione
massima
Europa 1
Italia[31] 5
Regno Unito 3
Svizzera[32] 5

Classifiche di fine decennio[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2000–09) Posizione
massima
Austria[33] 39
Germania 20
Paesi Bassi[26] 14
Regno Unito 19

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://www.artistas-espectaculos.com/topafp.php
  2. ^ a b c http://www.ifpi.se/wp-content/uploads/ar-20041.pdf
  3. ^ http://www.mahasz.hu/m/?menu=arany_es_platinalemezek&menu2=adatbazis&ev=2005
  4. ^ http://www.capif.org.ar/Default.asp?PerDesde_MM=10&PerDesde_AA=2000&PerHasta_MM=10&PerHasta_AA=2007&interprete=robbie+williams&album=&LanDesde_MM=0&LanDesde_AA=0&LanHasta_MM=0&LanHasta_AA=0&Galardon=O&Tipo=1&ACCION2=+Buscar+&ACCION=Buscar&CO=5&CODOP=ESOP
  5. ^ http://www.aria.com.au/pages/ARIACharts-Accreditations-2006Albums.htm
  6. ^ http://www.ifpi.at/edelmetal.php3
  7. ^ http://www.skynet.be/index.html?l1=entertainment&l2=ultratop&l3=charts&chartid=5
  8. ^ http://www.ifpi.dk/index.php?pk_menu=94
  9. ^ http://www.ifpi.org/content/section_news/plat2011.html
  10. ^ http://www.ifpi.fi/tilastot/kplista.html?action=vapaa&tyyppi=ulko&haku=albumi&julkaisuntyyppi=albumi&teksti=greatest+hits
  11. ^ http://www.disqueenfrance.com/certifications/album.asp?suite=2&forme_certif=12&annee=23
  12. ^ http://amprofon.com.mx/certificaciones.php?artista=robbie+williams&titulo=greatest+hits&disquera=&certificacion=todas&anio=todos&categoria=todas&Submitted=Buscar&item=menuCert&contenido=buscar
  13. ^ http://www.rianz.org.nz/rianz/chart.asp
  14. ^ http://www.nvpi.nl/nvpi/pagina.asp?pagkey=60461&formposted=no&pagenr=1
  15. ^ http://www.bpi.co.uk/certified-awards/search.aspx
  16. ^ http://www.promusicae.org/listasanuales/albumes/Top%2050%20albumes%202004.pdf
  17. ^ http://www.swisscharts.com/search_certifications.asp?search=greatest+hits
  18. ^ [[[:Template:AllMusic]] Allmusic review]
  19. ^ Rakuten.co.uk Shopping: CD - Music, play.com.
  20. ^ a b RobbieWilliams.com, su RobbieWilliams.com.
  21. ^ "Radio" first week sales in the United Kingdom
  22. ^ BPI Certification for "Greatest Hits"
  23. ^ IFPI Certiciation for "Greatest Hits"
  24. ^ Die ganze Musik im Internet: Charts, News, Neuerscheinungen, Tickets, Genres, Genresuche, Genrelexikon, Künstler-Suche, Musik-Suche, Track-Suche, Ticket-Suche, musicline.de. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  25. ^ Template:Cite certification
  26. ^ a b http://dutchcharts.nl/decennium.asp?cat=a
  27. ^ [[[:Template:BillboardURLbyName]] Billboard - Robbie Williams Chart History]
  28. ^ ロビー・ウィリアムスのアルバム売上ランキング, su ORICON STYLE.
  29. ^ http://www.italiancharts.com/showitem.asp?interpret=Robbie+Williams&titel=Greatest+Hits&cat=a
  30. ^ OLiS: sales for the period 18.10.2004 - 24.10.2004, OLiS.
  31. ^ http://www.hitparadeitalia.it/hp_yenda/lpe2004.htm
  32. ^ http://hitparade.ch/charts/jahreshitparade/2004
  33. ^ http://austriancharts.at/00er_album.asp

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica