Il grande uno rosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il grande uno rosso
Il grande uno rosso 1980.png
Lee Marvin in una scena del film
Titolo originale The Big Red One
Paese di produzione USA
Anno 1980
Durata 117 min. (Versione Normale); 156 min. (Versione Integrale)
Colore colore
Audio sonoro
Genere guerra
Regia Samuel Fuller
Soggetto Samuel Fuller
Sceneggiatura Samuel Fuller
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

(Prima Versione): 1980

(Seconda versione): 2004

Il grande uno rosso (The Big Red One) è un film di guerra del 1980 diretto da Samuel Fuller, interpretato da Lee Marvin, Mark Hamill, Robert Carradine, presentato in concorso al 33º Festival di Cannes.[1]

Si tratta di una cronaca di guerra (Fuller stesso fu un combattente decorato del secondo conflitto mondiale) e probabilmente il film più noto di Samuel Fuller.

Nel 2004 è uscita in DVD una versione denominata "reconstruction" della durata di 156 minuti contenente molte scene che erano state tagliate nel 1980. La pellicola è stata restaurata digitalmente così come il comparto sonoro, ciò ha comportato il ridoppiaggio della versione italiana. Nei contenuti speciali del DVD vi sono anche altre scene inedite girate da Fuller ma che non si è riusciti ad aggiungere al film in quanto non si collegavano bene agli avvenimenti narrati nelle scene precedenti e successive.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Raccontata in soggettiva da un soldato arruolato nella 1ª Divisione di Fanteria americana, soprannominata "il Grande Uno Rosso", si snodano le vicende di quattro soldati, agli ordini dell'anziano sergente Possum, veterano della prima guerra mondiale, durante le campagne della seconda guerra mondiale che la divisione combatte in Nordafrica, in Sicilia, in Normandia, nella neve delle Ardenne ed infine in Cecoslovacchia, dove scoprono i campi di concentramento nazisti.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu girato in gran parte in Israele e qualche esterno in Irlanda. Il film, che è uscito nelle sale americane il 18 luglio 1980, è costato 4 milioni di dollari ma ne ha incassati oltre 7 milioni. Lee Marvin ha veramente combattuto durante la seconda guerra mondiale, nel corpo dei marines, sul fronte del Pacifico. Samuel Fuller ha combattuto per tutta la guerra con la prima divisione di fanteria americana e nel maggio 1945, quando il suo reparto liberò il Campo di concentramento di Falkenhau (un sottocampo di Flossenburg) Cecoslovacchia, girò un filmato con la sua cinepresa personale.

I panzer tedeschi che compaiono nel film sono in realtà degli M51 Isherman israeliani (carri sherman americani ceduti ad Israele dopo la guerra, armati con cannone francese F1 da 105 mm in una torretta molto più grande di quella originale, e dotati di motore diesel)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1980, festival-cannes.fr. URL consultato il 20 giugno 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]