Il caso della Stella d'Occidente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il caso della Stella d'Occidente
Titolo originale The Adventure of the "Western Star"
Autore Agatha Christie
1ª ed. originale 1924
Genere Racconto
Sottogenere Giallo
Lingua originale inglese

Il caso della Stella d'Occidente è un racconto incluso in Poirot indaga, la prima raccolta di racconti di Agatha Christie con protagonista il piccolo e geniale investigatore belga Hercule Poirot, pubblicato per la prima volta nel Regno Unito nel 1924.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Poirot riceve la visita di Mary Marvell, una famosa attrice statunitense che si trova a Londra. La donna ha ricevuto tre lettere, consegnate da un cinese, che le impongono di restituire il suo favoloso diamante, la Stella d'Occidente al luogo da cui è stato preso – un idolo – prima della prossima luna piena. Suo marito, Gregory Rolf, ha comprato il prezioso da un cinese a San Francisco tre anni prima. La coppia soggiornerà a Yardly Chase, casa di Lord e Lady Yardly quando la luna sarà di nuovo piena, per discutere di un film, e Mary è intenzionata a portare con sé il diamante. Sia l'investigatore belga che Hastings ricordano dei pettegolezzi risalenti a tre anni prima che collegavano Lady Yardly e Rolf. Anche la nobile coppia possiede un diamante identico a quello della Marvell, preso sempre dall'idolo, che hanno chiamato Stella d'Oriente, che è apparso proprio tre anni prima. Dopo che sia Mary che Poirot se ne sono andati via, Hastings riceve la visita di lady Yardly e “deduce” che anche lei ha ricevuto delle lettere minatorie. La donna afferma anche che suo marito, in difficoltà finanziaria, vuole vendere il diamante. Quando Poirot viene a conoscenza di questa cosa, riesce a farsi ricevere a Yardly Chase, quindi è presente nel momento in cui un cinese irrompe nella casa e ruba il diamante a lady Yardly, o almeno così afferma la donna, che stava scendendo dalle scale quando è stata aggredita dall'uomo. Il giorno dopo anche il gioiello di Mary viene trafugato dal suo hotel londinese. Poirot compie le sue indagini e restituisce la Stella d'Oriente agli Yardly, e poi racconta tutta la storia a Hastings. Non sono mai esistiti cinesi che portavano lettere, e neanche due diamanti – era tutta un'invenzione di Rolf. Tre anni prima, in America, l'uomo aveva avuto una relazione con lady Yardly e l'aveva ricattata per farsi consegnare il diamante da regalare poi a Mary Marvell, l'attrice che stava per sposare. Il diamante di lady Yardly era quindi un falso, e il marito l'avrebbe scoperto quando avesse cercato di venderlo, per questo la donna aveva implorato Rolf di fare qualcosa per evitare tutto questo, e l'uomo le aveva consigliato di fingere il furto, cosa che lady Yardly ha fatto subito dopo aver sentito da Hastings la storia delle minacce ricevute da Mary Marvell.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]