Ariadne Oliver

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ariadne Oliver è un personaggio letterario creato dalla scrittrice di romanzi gialli Agatha Christie. Questo personaggio è comparso per la prima volta in un racconto incluso poi nella raccolta Parker Pyne indaga del 1934. La prima volta in cui avrà invece un ruolo più ampio e complesso sarà nel romanzo Carte in tavola del 1936, in cui collaborerà insieme a Poirot, al sovrintendente Battle e al Colonnello Race alla soluzione dell'omicidio. Per lungo tempo non comparirà più come personaggio nella produzione letteraria della Christie, fino al 1952, anno in cui verrà pubblicato Fermate il boia, che segnerà l'avvio di una presenza più costante della Oliver all'interno dei romanzi che avranno per protagonista Poirot. L'elenco completo delle opere in cui compare il personaggio della Oliver è il seguente:

Viene inoltre più volte citata anche in Sfida a Poirot del 1963.

Si tratta di una scrittrice di romanzi gialli, tutti di grande successo. È una signora inglese di età piuttosto avanzata, ma in piena forma e molto attiva. Dalle poche descrizioni che ne dà la Christie, si sa che è una donna corpulenta, con folti capelli grigi che si pettina in maniere molto complicate. La Oliver è molto intelligente ma difetta un po' di logica e di senso pratico, e soprattutto ha moltissima fantasia, il che le permette di creare trame complicatissime per i suoi romanzi: quando si trova ad affrontare casi reali di omicidio, riesce immediatamente a immaginare moltissime possibili soluzioni del mistero, benché tutte alquanto improbabili. D'altronde, è fermamente convinta che l'intuito, che considera una dote prettamente femminile e di cui si reputa dotata al massimo grado, sia superiore alla logica.

Non si sa molto della sua vita privata: dato che viene chiamata "signora", è probabilmente separata o vedova (generalmente vive e si sposta da sola e non si fanno mai riferimenti diretti a un marito).

Il personaggio della Oliver si può tranquillamente considerare un alter ego della Christie, infatti ha molto in comune con lei:

  • è una scrittrice di libri gialli;
  • il protagonista dei suoi libri è un investigatore di origine straniera (finlandese, mentre Poirot, la creatura della Christie, è belga);
  • anche la Oliver non sopporta più il personaggio dell'investigatore da lei creato;
  • presenta gli stessi tic, manie e insicurezze della Christie (torcersi le mani come una scolaretta, l'eccessiva timidezza, la passione per le mele);
  • nel romanzo Fermate il boia fa esprimere alla Oliver i sentimenti che lei stessa prova nel vedere modificare i propri romanzi per farne adattamenti teatrali o cinematografici.

Va notato inoltre un parallelismo tra il nome di Ariadne, che richiama la figura mitologica di Arianna, con la Christie, in quanto entrambe sono state abbandonate dall'amato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]