Poirot e i quattro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Poirot e i quattro
Titolo originaleThe Big Four
AutoreAgatha Christie
1ª ed. originale1927
Genereromanzo
Sottogeneregiallo, spionaggio
Lingua originaleinglese
SerieHercule Poirot
Preceduto daL'assassinio di Roger Ackroyd
Seguito daIl mistero del treno azzurro

Poirot e i quattro (titolo originale The Big Four) è un romanzo del 1927 di Agatha Christie. Scritto fra il 1926 e il 1927, è un romanzo atipico per l'autrice, mescolando giallo, intrighi internazionali e spionaggio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Questa volta gli avversari del famoso investigatore belga Hercule Poirot non sono normali assassini o comuni criminali, ma addirittura un'organizzazione capeggiata dalle quattro maggiori menti criminali mondiali. Guidati da un diabolico ed enigmatico mandarino cinese, vogliono diventare padroni del mondo servendosi di potentissimi mezzi di distruzione. Ad aiutare l'investigatore non c'è solo il fedele amico e compagno capitano Hastings, ma anche un fratello gemello sconosciuto a tutti. Il romanzo è costituito da una serie di episodi che vedono Poirot affrontare e risolvere di volta in volta diversi enigmi criminali, fino allo scontro finale contro i quattro capi. La conclusione del romanzo è ambientata nel "Labirinto", ai piedi del gruppo dolomitico del Latemar in Trentino-Alto Adige.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Hercule Poirot
  • Arthur Hastings
  • Abe Ryland
  • James Japp
  • Li Ciang Yen
  • dott. Ridgeway
  • John Ingles
  • ispett. Meadows
  • Betsy Andrews
  • capitano Kent
  • John Holliday
  • Vera Rossakoff
  • Flossie Monro

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Agatha Christie, Poirot e i quattro, traduzione di Marco Torpea, collana Oscar Scrittori del Novecento, Arnoldo Mondadori Editore, 1979, pp. 180, cap. 28, ISBN 88-04-50772-1.[]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]