I'm a Boy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I'm a Boy
ArtistaThe Who
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1966
Durata2:34
Dischi1
Tracce2
GenerePop rock
Power pop
EtichettaReaction 591 004 (UK)
Decca (US)
ProduttoreKit Lambert
The Who - cronologia
Singolo precedente
(1966)
Singolo successivo
(1966)

I'm a Boy è un brano musicale del gruppo rock britannico The Who, composto dal chitarrista della band Pete Townshend, e pubblicato come singolo nel 1966.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Il pezzo avrebbe dovuto in origine far parte di un'opera rock intitolata Quads ambientata in un futuro ipotetico dove i genitori possono scegliere il sesso dei loro figli. L'idea venne alla fine scartata, ma la canzone sopravvisse e venne pubblicata su singolo. Il testo del brano narra la storia di una famiglia che "ordina" quattro bambine, ma per errore vengono invece consegnate tre femmine e un maschio. Il bambino sogna di partecipare agli sport e di giocare con gli altri bambini maschi, ma la madre lo costringe a comportarsi come una femmina rifiutandosi di guardare in faccia la realtà dei fatti.[senza fonte]

La traccia venne prodotta da Kit Lambert agli IBC Studios il 31 luglio o 1º agosto 1966 e pubblicata su 45 giri tre settimane dopo, il 26 agosto con la traccia In the City come lato B. Il singolo ebbe successo, raggiungendo la seconda posizione in classifica in Gran Bretagna nella UK Singles Chart. Negli Stati Uniti invece, non riuscì nemmeno ad entrare in classifica.[senza fonte]

L'incisione originale - pubblicata su 45 giri - contenente l'arrangiamento di corno inglese opera di John Entwistle udibile in prevalenza nel missaggio, è stata inclusa nell'album Who's Missing.[1] La versione inclusa in molte compilation, invece, è la medesima traccia ma senza il corno inglese.

Una versione differente, rallentata, fu registrata a Londra nella settimana del 3 ottobre 1966 con l'intenzione di inserirla in una prima versione di A Quick One intitolata Jigsaw Puzzle. Questa versione venne invece inclusa nella raccolta Meaty Beaty Big and Bouncy nel 1971.

La B-side del singolo, In the City, ispirò l'omonima canzone dei The Jam, che contiene la stessa progressione di accordi e parte del testo dell'originale degli Who.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Who - Who's Missing, su Discogs. URL consultato il 26 febbraio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock