Gran Premio motociclistico della Repubblica Ceca 1994

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rep. Ceca GP della Repubblica Ceca 1994
517º GP della storia del Motomondiale
11ª prova su 14 del 1994
Brno (formerly Masarykův okruh).svg
Data 21 agosto 1994
Nome ufficiale Grand Prix České Republiky
Luogo Circuito di Brno
Percorso 5,394 km
Risultati
Classe 500
472º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 118,668 km
Pole position Giro veloce
Italia Luca Cadalora Giappone Shin'ichi Itō
Yamaha in 2:02.380 Honda in 2:03.544
Podio
1. Australia Mick Doohan
Honda
2. Giappone Shin'ichi Itō
Honda
3. Italia Luca Cadalora
Yamaha
Classe 250
479º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 107,880 km
Pole position Giro veloce
Italia Max Biaggi Italia Max Biaggi
Aprilia in 2:04.894 Aprilia in 2:05.340
Podio
1. Italia Max Biaggi
Aprilia
2. Germania Ralf Waldmann
Honda
3. Francia Jean-Philippe Ruggia
Aprilia
Classe 125
450º GP nella storia della classe
Distanza 19 giri, totale 102,486 km
Pole position Giro veloce
Giappone Kazuto Sakata Giappone Kazuto Sakata
Aprilia in 2:11.689 Aprilia in 2:12.500
Podio
1. Giappone Kazuto Sakata
Aprilia
2. Giappone Noboru Ueda
Honda
3. Italia Stefano Perugini
Aprilia
Classe sidecar
Distanza 19 giri, totale 102,486 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Svizzera Rolf Biland
LCR-Swissauto LCR-Swissauto in 2'07"963
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Swissauto
2. Svizzera Markus Bösiger
LCR-ADM
3. Regno Unito Steve Webster
LCR-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico della Repubblica Ceca 1994 fu l'undicesimo Gran Premio della stagione e si disputò il 21 agosto 1994 sul circuito di Brno.

Nella classe 500 il vincitore fu per l'ottava volta nell'anno Mick Doohan, che nell'occasione si laureò per la prima volta campione del mondo,[1] non essendo più raggiungibile, a tre gare dalla fine della stagione, da Kevin Schwantz, giunto settimo al traguardo. Insieme a Doohan finirono sul podio Shin'ichi Itō e Luca Cadalora.

Nella classe 250 Loris Capirossi, in testa alla classifica prima del Gran Premio, si ritirò all'ultimo giro per una caduta, il che permise a Max Biaggi, vincitore della corsa, di portarsi davanti a Capirossi nella graduatoria con un punto di vantaggio;[1] Biaggi precedette sul traguardo Ralf Waldmann e Jean-Philippe Ruggia.

Le prime tre posizioni nella gara della classe 125 furono occupate invece da Kazuto Sakata, che estese a 51 punti il suo vantaggio su Noboru Ueda, secondo all'arrivo, mentre giunse terzo Stefano Perugini.

Nello stesso fine settimana si disputò la sesta gara della stagione dei sidecar, che vide il quarto successo dell'anno dell'equipaggio formato dagli svizzeri Rolf Biland e Kurt Waltisperg.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 4 Australia Mick Doohan Honda 22 45:39.974 2 25
2 7 Giappone Shin'ichi Itō Honda 22 +3.322 7 20
3 5 Italia Luca Cadalora Yamaha 22 +8.822 1 16
4 8 Spagna Àlex Crivillé Honda 22 +24.136 8 13
5 17 Spagna Alberto Puig Honda 22 +30.504 4 11
6 56 Giappone Norifumi Abe Yamaha 22 +39.996 11 10
7 1 Stati Uniti Kevin Schwantz Suzuki 22 +48.526 6 9
8 6 Brasile Alex Barros Suzuki 22 +55.796 9 8
9 50 Regno Unito Niall Mackenzie ROC Yamaha 22 +56.504 10 7
10 14 Regno Unito Jeremy McWilliams Yamaha 22 +1:08.220 13 6
11 18 Francia Bernard Garcia ROC Yamaha 22 +1:09.162 12 5
12 15 Regno Unito John Reynolds Harris Yamaha 22 +1:10.328 14 4
13 19 Regno Unito Sean Emmett Harris Yamaha 22 +1:38.539 16 3
14 36 Francia Jean Foray ROC Yamaha 22 +1:38.563 21 2
15 44 Francia Marc Garcia ROC Yamaha 22 +1:38.627 20 1
16 51 Francia Jean Pierre Jeandat ROC Yamaha 22 +1:40.832 27
17 27 Svizzera Bernard Haenggeli ROC Yamaha 22 +1:41.042 19
18 24 Italia Cristiano Migliorati ROC Yamaha 22 +1:56.688 22
19 25 Italia Marco Papa ROC Yamaha 21 +1 giro 23
20 21 Paesi Bassi Cees Doorakkers Harris Yamaha 21 +1 giro 29

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Giri Griglia
11 Stati Uniti John Kocinski Cagiva 21 3
12 Spagna Juan López Mella ROC Yamaha 17 17
16 Belgio Laurent Naveau ROC Yamaha 15 18
10 Stati Uniti Doug Chandler Cagiva 12 5
20 Regno Unito Kevin Mitchell Harris Yamaha 9 28
23 Italia Lucio Pedercini ROC Yamaha 6 26
34 Francia Bruno Bonhuil ROC Yamaha 5 24
29 Germania Andreas Leuthe ROC Yamaha 3 25
72 Germania Michael Liedl Yamaha 1 15

Non qualificato[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
33 Italia Paul Pellisier Paton

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 4 Italia Max Biaggi Aprilia 20 42:09.445 1 25
2 28 Germania Ralf Waldmann Honda 20 +6.425 4 20
3 17 Francia Jean-Philippe Ruggia Aprilia 20 +9.583 6 16
4 11 Giappone Nobuatsu Aoki Honda 20 +32.565 8 13
5 8 Giappone Tadayuki Okada Honda 20 +37.479 9 11
6 22 Francia Jean-Michel Bayle Aprilia 20 +37.523 10 10
7 15 Spagna Luis d'Antín Honda 20 +42.634 7 9
8 19 Svizzera Eskil Suter Aprilia 20 +42.996 13 8
9 12 Paesi Bassi Wilco Zeelenberg Honda 20 +47.548 11 7
10 6 Austria Andreas Preining Aprilia 20 +57.443 14 6
11 38 Spagna Luis Maurel Honda 20 +57.995 18 5
12 16 Paesi Bassi Patrick van den Goorbergh Aprilia 20 +58.531 21 4
13 20 Svizzera Adrian Bosshard Honda 20 +1:03.315 15 3
14 40 Italia Giuseppe Fiorillo Honda 20 +1:24.497 19 2
15 29 Spagna Juan Bautista Borja Honda 20 +1:32.223 25 1
16 69 Regno Unito James Haydon Honda 20 +1:32.833 26
17 34 Francia Christian Boudinot Aprilia 20 +1:33.247 28
18 62 Germania Jürgen Fuchs Honda 20 +1:33.336 17
19 37 Francia Noël Ferro Honda 20 +1:33.977 30
20 13 Francia Frédéric Protat Honda 20 +2:02.271 27
21 33 Finlandia Kristian Kaas Yamaha 19 +1 giro 31
22 31 Spagna Enrique de Juan Aprilia 19 +1 giro 32
23 35 Canada Rodney Fee Honda 19 +1 giro 33

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 2 Giappone Kazuto Sakata Aprilia 19 42:34.015 1 25
2 5 Giappone Noboru Ueda Honda 19 +2.639 4 20
3 32 Italia Stefano Perugini Aprilia 19 +3.295 5 16
4 8 Spagna Jorge Martínez Yamaha 19 +3.397 7 13
5 3 Giappone Takeshi Tsujimura Honda 19 +14.431 6 11
6 36 Giappone Masaki Tokudome Honda 19 +14.569 8 10
7 1 Germania Dirk Raudies Honda 19 +16.588 11 9
8 28 Giappone Hideyuki Nakajō Honda 19 +16.681 9 8
9 7 Svizzera Oliver Petrucciani Aprilia 19 +16.737 12 7
10 30 Germania Manfred Geissler Aprilia 19 +16.893 21 6
11 15 Germania Stefan Prein Yamaha 19 +16.987 14 5
12 27 Giappone Tomoko Igata Honda 19 +29.579 16 4
13 21 Spagna Carlos Giró Aprilia 19 +29.723 18 3
14 35 Paesi Bassi Loek Bodelier Honda 19 +29.767 26 2
15 31 Italia Gianluigi Scalvini Aprilia 19 +34.331 19 1
16 19 Australia Garry McCoy Aprilia 19 +34.389 22
17 22 Italia Lucio Cecchinello Honda 19 +34.611 15
18 45 Italia Luigi Ancona Honda 19 +35.539 24
19 12 Giappone Haruchika Aoki Honda 19 +37.397 20
20 33 Italia Vittorio Lopez Honda 19 +37.462 25
21 37 Francia Frédéric Petit Yamaha 19 +50.300 23
22 47 Spagna Juan Enrique Maturana Yamaha 19 +52.345 32
23 16 Austria Manfred Baumann Yamaha 19 +57.350 28
24 48 Italia Fausto Ricci Aprilia 19 +1:07.917 30
25 39 Francia Nicolas Dussauge Honda 19 +1:42.003 35

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Giri Griglia
14 Germania Oliver Koch Honda 14 17
26 Spagna Emilio Alzamora Honda 7 29
25 Regno Unito Neil Hodgson Honda 7 13
38 Italia Massimiliano Gervasio Honda 7 33
24 Paesi Bassi Hans Spaan Honda 4 27
72 Rep. Ceca Jaroslav Huleš Honda 3 31
9 Spagna Herri Torrontegui Aprilia 0 3
10 Germania Peter Öttl Aprilia 0 2
44 Giappone Yasuaki Takahashi Honda 0 34
73 Germania Benjamin Weiss Honda 0 36

Non partito[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Griglia
6 Giappone Akira Saito Honda 10

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

Gli svizzeri Rolf Biland-Kurt Waltisperg vincono davanti ai connazionali Markus Bösiger-Jürg Egli e a Steve Webster-Adolf Hänni[2]. In classifica, a due gare dal termine, Biland conduce con 116 punti; lo seguono Webster a 79, Derek Brindley a 73 e Bösiger a 72.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Giri Tempo[3][4] Punti
1 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Swissauto 19 40:52.767 25
2 Svizzera Markus Bösiger Svizzera Jürg Egli LCR-ADM 19 +4.113 20
3 Regno Unito Steve Webster Svizzera Adolf Hänni LCR-Yamaha 19 +4.798 16
4 Regno Unito Derek Brindley Regno Unito Paul Hutchinson LCR-Honda 19 +6.285 13
5 Germania Ralph Bohnhorst Regno Unito Peter Brown LCR-Steinhausen 19 +19.809 11
6 Svizzera Paul Güdel Svizzera Charly Güdel LCR-ADM 19 +26.102 10
7 Giappone Yoshisada Kumagaya Regno Unito Mike Finnegan LCR-ADM 9
8 Svizzera Markus Egloff Svizzera Urs Egloff LCR-Yamaha 8
9 Regno Unito Barry Brindley Regno Unito Scott Whiteside LCR-Yamaha 7
10 Paesi Bassi Benny Janssen Paesi Bassi Frans Geurts van Kessel LCR-Yamaha 6
11 Svezia Billy Gällros Svezia Peter Berglund LCR-Yamaha 5
12 Regno Unito Kevin Webster Paesi Bassi Harry Hofsteenge LCR-Krauser 4
13 Svizzera André Vögeli Svizzera Hansueli Wickli LCR-Yamaha 3
14 Australia David Hoskin Regno Unito David James LCR-ADM 2
15 Nuova Zelanda Kieron Kavanagh Regno Unito David Horne LCR-Krauser 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Capirossi beffa: cade all'ultimo giro (Corriere della Sera), 22 agosto 1994 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  2. ^ (CS) Historie závodů sajdkárů v Brně, su motodeník.cz. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Sporting Digest: Motorcycling (The Independent), 22 agosto 1994.
  4. ^ (FR) Biland vers le titre mondial (Nouvelliste), 22 agosto 1994, p. 21. URL consultato il 26 febbraio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1994
Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Japan.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United States.svg Flag of Argentina.svg Flag of Europe.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1993
Gran Premio motociclistico della Repubblica Ceca
Altre edizioni
Edizione successiva:
1995