Gran Premio motociclistico d'Olanda 1985

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paesi Bassi GP d'Olanda 1985
387º GP della storia del Motomondiale
7ª prova su 12 del 1985
TT Circuit Assen 1984-2001.svg
Data 29 giugno 1985
Nome ufficiale Grote Prijs van Nederland der K.N.M.V. - 55e Dutch TT
Luogo TT Circuit Assen
Percorso 6,049 km
Circuito stradale
Clima Pioggia
Risultati
Classe 500
343º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 122,680 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Freddie Spencer Australia Wayne Gardner
Honda in 2'13.91 Honda
Podio
1. Stati Uniti Randy Mamola
Honda
2. Regno Unito Ron Haslam
Honda
3. Australia Wayne Gardner
Honda
Classe 250
350º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 110,412 km
Pole position Giro veloce
Venezuela Carlos Lavado Germania Martin Wimmer
Yamaha Yamaha
Podio
1. Stati Uniti Freddie Spencer
Honda
2. Germania Martin Wimmer
Yamaha
3. Germania Anton Mang
Honda
Classe 125
335º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 98,144 km
Pole position Giro veloce
Italia Fausto Gresini Finlandia Jussi Hautaniemi
Garelli MBA
Podio
1. Italia Pier Paolo Bianchi
MBA
2. Italia Ezio Gianola
Garelli
3. Italia Fausto Gresini
Garelli
Classe 80
13º GP nella storia della classe
Distanza 12 giri, totale 73,608 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Stefan Dörflinger Svizzera Stefan Dörflinger
Krauser in 2'42.03 Krauser
Podio
1. Austria Gerd Kafka
Seel
2. Svizzera Stefan Dörflinger
Krauser
3. Spagna Jorge Martínez
Derbi
Classe sidecar
235º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 98,144 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Steve Webster Svizzera Rolf Biland
LCR-Yamaha LCR-Krauser
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser
2. Germania Ovest Werner Schwärzel
LCR-Yamaha
3. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico d'Olanda fu il settimo appuntamento del motomondiale 1985; si è trattato della 55ª edizione del Gran Premio motociclistico d'Olanda, 37ª valida per il motomondiale dalla sua istituzione nel 1949.

Si svolse sabato 29 giugno 1985 sul circuito di Assen e corsero tutte le classi oltre ai sidecar. I vincitori furono Randy Mamola in classe 500, Freddie Spencer in classe 250, Pier Paolo Bianchi in classe 125 e Gerd Kafka in classe 80[1][2]; tra i sidecar si è imposto l'equipaggio Rolf Biland/Kurt Waltisperg.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

In una gara caratterizzata da numerose cadute che hanno coinvolto, tra gli altri, anche i due piloti in testa alla classifica iridata, Freddie Spencer e Eddie Lawson, si è imposto un altro statunitense, Randy Mamola, già vincitore della scorsa edizione del GP. Ha preceduto sul traguardo il britannico Ron Haslam e l'australiano Wayne Gardner[2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Stati Uniti Randy Mamola Honda 50.47.22 4 15
2 Regno Unito Ron Haslam Honda 51.00.18 8 12
3 Australia Wayne Gardner Honda 51.22.98 5 10
4 Paesi Bassi Boet van Dulmen Honda 51.36.63 11 8
5 Francia Pierre-Etienne Samin Honda 51.42.33 21 6
6 Belgio Didier de Radiguès Honda 52.13.93 7 5
7 Regno Unito Robert McElnea Suzuki 53.06.94 9 4
8 Paesi Bassi Mile Pajic Honda 1 giro 33 3
9 Paesi Bassi Henk van der Mark Honda 1 giro 15 2
10 Paesi Bassi Rob Punt Suzuki 1 giro 23 1
11 Italia Massimo Messere Honda 1 giro 28
12 Italia Fabio Biliotti Honda 1 giro 27
13 Italia Franco Uncini Suzuki 1 giro 13
14 Germania Manfred Fischer Honda 1 giro 30
15 Italia Armando Errico Honda 1 giro 32
16 Regno Unito Ray Swann Suzuki 1 giro 36
17 Regno Unito Paul Iddon Suzuki 3 giri 26
18 Italia Marco Papa Suzuki 3 giri 31
19 Paesi Bassi Maarten Duyzers Suzuki 3 giri 34

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Italia Marco Lucchinelli Cagiva 35
Stati Uniti Eddie Lawson Yamaha 3
Finlandia Eero Hyvärinen Honda 12
Stati Uniti Mike Baldwin Honda 14
Francia Christian Le Liard Chevallier 19
Francia Raymond Roche Yamaha 6
Austria Karl Truchsess Honda 25
Regno Unito Mark Salle Suzuki 29
Francia Thierry Espié Chevallier 20
Sudafrica Dave Petersen Honda 16
Germania Gustav Reiner Honda 17
Giappone Takazumi Katayama Honda 22
Francia Christian Sarron Yamaha 2
Regno Unito Steve Parrish Yamaha 24
Stati Uniti Freddie Spencer Honda 1
Svizzera Wolfgang von Muralt Suzuki 18
Spagna Sito Pons Suzuki 10

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Anche in questa classe numerose sono state le cadute, tra cui quella del pilota che aveva ottenuto la pole position, il venezuelano Carlos Lavado. La gara ha visto ai primi tre posti lo statunitense Freddie Spencer e i due piloti tedeschi Martin Wimmer e Anton Mang. Proprio questi stessi tre piloti nello stesso ordine capeggiano la classifica provvisoria del campionato[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Stati Uniti Freddie Spencer Honda 45.14.57 2 15
2 Germania Martin Wimmer Yamaha 45.26.87 3 12
3 Germania Anton Mang Honda 45.31.06 29 10
4 Italia Loris Reggiani Aprilia 45.49.42 7 8
5 Svizzera Jacques Cornu Honda 46.01.56 5 6
6 Regno Unito Donnie McLeod Armstrong 46.08.04 14 5
7 Francia Jean-Michel Mattioli Yamaha 46.16.15 13 4
8 Germania Reinhold Roth Yamaha 46.17.23 10 3
9 Belgio Stéphane Mertens Yamaha 46.24.96 4 2
10 Francia Jean Foray Chevallier 46.25.21 11 1
11 Francia Pierre Bolle Honda 46.42.36 16
12 Austria Siegfried Minich Yamaha 46.45.97 24
13 Regno Unito Alan Carter Yamaha 46.51.90 27
14 Regno Unito Niall Mackenzie Armstrong 46.54.22 12
15 Austria Hans Lindner Rotax 46.55.43 30
16 Francia Jean-Louis Guignabodet Rotax 47.23.65 15
17 Svizzera Roland Freymond Yamaha 47.43.94 19
18 Austria August Auinger Bartol 47.44.36 22
19 Germania Harald Eckl Yamaha 47.44.65 20
20 Svizzera Edwin Weibel Yamaha 47.50.72 21
21 Spagna Luis Miguel Reyes Cobas 1 giro 18
22 Regno Unito Andy Watts EMC 23
23 Germania Manfred Herweh Real 36
24 Italia Stefano Caracchi MBA 34
25 Belgio René Delaby Rotax 31
26 Francia Jean-Luc Guillemet Yamaha 26

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Il podio dell'ottavo di litro è stato composto da tre piloti italiani: Pier Paolo Bianchi ha preceduto Ezio Gianola e Fausto Gresini; anche la classifica provvisoria è capeggiata dagli stessi tre piloti, con Bianchi che precede Gresini e Gianola.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Italia Pier Paolo Bianchi MBA 43.49.24 4 15
2 Italia Ezio Gianola Garelli 43.58.89 2 12
3 Italia Fausto Gresini Garelli 44.13.02 1 10
4 Francia Jean-Claude Selini MBA 44.18.00 5 8
5 Finlandia Jussi Hautaniemi MBA 44.23.02 11 6
6 Svizzera Bruno Kneubühler MBA 44.41.80 10 5
7 Italia Luca Cadalora MBA 44.42.51 9 4
8 Austria August Auinger MBA 44.46.97 6 3
9 Germania Alfred Waibel MBA 45.38.97 15 2
10 Svizzera Thierry Feuz MBA 45.46.53 17 1
11 Francia Jacky Hutteau MBA 46.11.65 19
12 Paesi Bassi Jan Eggens EGA 46.14.26 29
13 Spagna Andrés Sánchez MBA 46.15.38 14
14 Germania Wilhelm Lücke MBA 46.33.92 35
15 Austria Mike Leitner MBA 46.36.47 23
16 Belgio Lucio Pietroniro MBA 1 giro 3
17 Germania Adolf Stadler MBA 36
18 Svizzera Peter Sommer MBA 33
19 Paesi Bassi Anton Straver MBA 2 giri 13
20 Svezia Håkan Olsson MBA 25
21 Danimarca Thomas Pedersen MBA 18

Classe 80[modifica | modifica wikitesto]

Ritorno alle competizioni nelle piccolissime cilindrate per il pluriiridato Ángel Nieto ingaggiato dalla Derbi ma che non è riuscito a concludere la gara. Prima vittoria nel motomondiale per il pilota austriaco Gerd Kafka che ha preceduto lo svizzero Stefan Dörflinger (che capeggia la classifica del campionato) e lo spagnolo Jorge Martínez[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Austria Gerd Kafka Seel 33.33.88 7 15
2 Svizzera Stefan Dörflinger Krauser 34.06.94 1 12
3 Spagna Jorge Martínez Derbi 34.35.41 2 10
4 Spagna Manuel Herreros Derbi 34.48.47 6 8
5 Paesi Bassi Henk van Kessel Huvo-Casal 34.54.26 10 6
6 Paesi Bassi Theo Timmer Huvo-Casal 34.56.51 14 5
7 Belgio Serge Julin Casal 35.02.61 11 4
8 Spagna Juan Ramón Bolart Autisa 35.03.59 16 3
9 Paesi Bassi Kees Besseling CJB 35.28.44 19 2
10 Germania Gerhard Waibel Seel 35.28.80 3 1
11 Germania Rainer Kunz Ziegler 35.30.05 9
12 Paesi Bassi Wilco Zeelenberg Huvo-Casal 35.57.16 21
13 Germania Günter Schirnhofer Krauser 35.57.51 22
14 Paesi Bassi Henri van Heist Casal 36.00.39 24
15 Germania Stefan Prein Huvo-Casal 36.27.04 17
16 Spagna Domingo Gil Blanco Autisa 36.41.10 13
17 Paesi Bassi Jos van Dongen Casal 37.32.13 23
18 Francia Jean-Marc Velay Casal 1 giro 28
19 Germania Johan Auer Eberhardt 33
20 Spagna Francisco Torrontegui Cobas 36
21 Germania Bernd Rossbach Huvo-Casal 15
22 Jugoslavia Zdravko Matulja Ziegler 29
23 Germania Reinhard Koberstein Seel 18
24 Finlandia Mika-Sakari Komu Eberhardt 34
25 Germania Thomas Engl Esch 30
26 Belgio Chris Baert Eberhardt 31
27 Austria Otto Machinek Om-Spezial 35
28 Paesi Bassi Aad Wijsman Harmsen 2 giri 32

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Regno Unito Ian McConnachie Krauser 5
Spagna Ángel Nieto Derbi 4
Italia Paolo Priori Lusuardi 20
Paesi Bassi Bert Smit BZ 12
Germania René Dunki Krauser 25
Regno Unito Steve Mason Huvo 26
Paesi Bassi Hans Koopman Ziegler 27
Paesi Bassi Paul Rimmelzwaan Harmsen 8

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

Rolf Biland-Kurt Waltisperg ad Assen portano all'esordio il nuovo motore Krauser; in qualifica ottengono solo l'11º posto ma alla partenza si portano immediatamente in testa. La loro leadership dura poco, perché vengono quasi subito superati dai polemen Steve Webster-Tony Hewitt, che guidano la gara finché non sono protagonisti di un brutto incidente: il loro sidecar finisce in testacoda sull'erba e termina la sua corsa in un fossato proprio davanti a un gruppo di fotografi (Hewitt peraltro deve essere recuperato in acqua da un commissario[3]). In testa passano Egbert Streuer-Bernard Schnieders, che però devono infine rallentare per problemi ai freni e cedere due posizioni a Biland-Waltisperg, che si aggiudicano il GP, e a Werner Schwärzel-Fritz Buck[4][5].

In classifica Schwärzel rimane leader con 39 punti, ma ha solo una lunghezza di margine su Biland; Streuer è terzo a 28.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[6][modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Krauser 39'01"47[7]. 15
2 Germania Ovest Werner Schwärzel Germania Ovest Fritz Buck LCR-Yamaha 39'04"51 12
3 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Bernard Schnieders LCR-Yamaha 39'07"79 10
4 Svizzera Alfred Zurbrügg Svizzera Martin Zurbrügg LCR-Yamaha 39'59"65 8
5 Regno Unito Mick Barton Regno Unito Simon Birchall LCR-Yamaha 40'13"60 6
6 Regno Unito Steve Abbott Regno Unito Shaun Smith Ham-Yamaha 40'35"73 5
7 Paesi Bassi Hein van Drie Irlanda del Nord Ian Colquhoun LCR-Yamaha 40'37"76 4
8 Paesi Bassi Martin Kooij Paesi Bassi Raimond van den Groep Kova-Yamaha 40'56"98 3
9 Paesi Bassi Theo van Kempen Paesi Bassi Geral de Haas LCR-Yamaha 40'59"52 2
10 Regno Unito Dennis Bingham Regno Unito Julia Bingham LCR-Yamaha 41'04"34 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (ES) En Flandes se puso el sol, su hemeroteca.mundodeportivo.com, El Mundo Deportivo, 30 giugno 1985. URL consultato il 3 maggio 2016.
  2. ^ a b Cadono quasi tutti, si salva Mamola, su archiviolastampa.it, La Stampa, 30 giugno 1985. URL consultato il 3 maggio 2016.
  3. ^ (NL) Een regen van valpartijen, Nieuwsblad van het Noorden, 1º luglio 1985, p. 15. URL consultato il 20 novembre 2017.
  4. ^ (FR) Les Suisses brillent sous la pluie, La Liberté, 1º luglio 1985, p. 21. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  5. ^ (NL) Defecte rem bezorgt Asser tweetal kater, Nieuwsblad van het Noorden, 1º luglio 1985, p. 13. URL consultato il 20 novembre 2017.
  6. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 12 luglio 2016.
  7. ^ (NL) Groene zeep, de bandenkeuze en de waaghalzerij, Nieuwsblad van het Noorden, 1º luglio 1985, p. 14. URL consultato il 20 novembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1985
Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg
  Fairytale up blue-vector.svg

Edizione precedente:
1984
Gran Premio motociclistico d'Olanda
Altre edizioni
Edizione successiva:
1986
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto