Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Gon (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gon
ゴン
(Gon)
manga
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Masashi Tanaka
Editore Kodansha
Rivista Weekly Morning
Target seinen
1ª edizione 1992 – 2002
Tankōbon 7 (completa)
Editore it. Star Comics
Collana 1ª ed. it. Storie di Kappa
Volumi it. 7 (completa)

Gon (ゴン?) è un manga realizzato da Masashi Tanaka. La serie ruota intorno alle avventure completamente senza parole del personaggio che dà il titolo alla serie, il piccolissimo ed irascibile dinosauro Gon e le sue interazioni con il mondo circostante, disegnato da Tanaka in modo realistico e dettagliato. Gon è sopravvissuto in qualche modo all'estinzione dei suoi compagni dinosauri e quindi convive con animali del Paleolitico. Nel 1998 il manga ha ricevuto il premio per l'eccellenza al Japan Media Arts Festival. Al di fuori del Giappone, Gon è diventato piuttosto celebre per essere comparso nel videogioco Tekken 3. Una serie televisiva anime ispirata al manga è iniziata in Giappone il 2 aprile 2012.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Masashi Tanaka, l'autore del manga, ha dichiarato, "Questo lavoro non contiene alcun dialogo o suono onomatopeico. Le persone mi chiedono sempre perché l'abbia fatto. Sin dal principio, non pensavo fosse necessario. I manga non dovrebbero contenere grammatica. Io inoltre penso che sia strano dare agli animali un linguaggio umano e farli parlare. Quello che decisi di fare con Gon era disegnare qualcosa che fosse più interessante di quanto poteva essere espresso con le parole. I manga hanno ancora un grande potenziale che non esiste negli altri mezzi di comunicazione. Io ho intenzione di continuare a sviluppare l'arte di espressione."

L'esatta specie di appartenenza di Gon non viene mai rilevata, benché il suo aspetto possa essere ricondotto a quello di un generico carnosauro in una posizione a tre piedi, delle dimensioni di un piccolo cane. Si tratta di un onnivoro dotato di un enorme appetito. Ha una grande forza fisica e una grande resistenza considerando le sue dimensioni, al punto di sostenere il suo intero peso con la sola mascella o sollevare parzialmente il peso di un elefante africano. La sua pelle squamosa è quasi impenetrabile, essendo in grado di scrollarsi di dosso i morsi di grandi predatori. L'intelligenza di Gon invece sembra variare da avventura ad avventura, e va dalla totale inettitudine (non si rende conto di avere un nido d'uccello sulla propria testa per settimane), all'astuzia strategica (utilizza un leone come bestia da soma per catturare altre prede).

Le avventure di Gon solitamente sono comiche, con sviluppi ambientalistici. Non esiste una vera e propria continuità nella serie, e Gon spesso appare in continenti differenti da un'avventura all'altra, interagendo con la fauna locale in ogni storia. Egli è spesso raffigurato come una creatura irascibile ma di buon cuore, che offre il proprio aiuto agli amici animali vari che incontra in ogni numero.

In Tekken 3, Gon si rivela persino ignifugo, è in grado di sputare palle di fuoco dalla bocca e flatulenze tossiche. Si esprime con cinguettii e grida, simili a quelli dei procioni o dei pappagalli.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

La serializzazione del manga Gon dell'autore Masashi Tanaka è iniziata sulle pagine della rivista Weekly Morning pubblicata dalla Kodansha ed è durata dal 1992 al 2002. La serie è stata poi raccolta in sette volumi tankoubon.

La versione in inglese del manga è stata originariamente pubblicata dalla Manderin Publishing (UK, 1994) ed e dalla Paradox Press (USA, 1996). L'adattamento italiano è invece opera della Star Comics che ha iniziato a pubblicarlo negli anni novanta.[2]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Gon è comparso per la prima volta in un videogioco nel platform per SNES intitolato proprio Gon. Il gioco era sviluppato dalla TOSE e pubblicato dalla Bandai nel 1994. Un altro platform, Gon: Baku Baku Baku Baku Adventure, è stato sviluppato per Nintendo 3DS e sarà pubblicato il 14 giugno 2012 dalla Namco Bandai Games.[3] Gon è inoltre un personaggio sbloccabile di Tekken 3. Si tratta di uno dei due personaggi giocabili nascosti del gioco, insieme a Doctor Boskonovitch. Il suo costume alternativo lo mostra con un guscio di tartaruga e dei guanti blu.

Film[modifica | modifica wikitesto]

La Sprite Animation Studios ha annunciato che Moto Sakakibara, aiuto regista di Final Fantasy: The Spirits Within, dirigerà un film d'animazione realizzati in CGI basato sul manga Gon. Il film doveva uscire nel 2009, ma al 2012 non esistono notizie sullo stato di avanzamento dei lavori.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Gon (serie televisiva).

Una serie televisiva anime in computer graphic coprodotta dalla Kodansha e dallo studio coreano Daewon Media è iniziata in Giappone il 2 aprile 2012. Il personaggio di Gon è doppiato dall'attrice Motoko Kumai.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Motoko Kumai, Kenyuu Horiuchi, Yuji Mitsuya Cast in Gon Anime (Updated) - Interest - Anime News Network:UK
  2. ^ Catalogo fumetti STAR COMICS, cerca e compra online
  3. ^ Gon Manga/TV Show Inspires 3DS Action Game - Interest - Anime News Network:UK

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]