Giuseppe Giriodi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Giriodi
Giuseppe Giriodi.jpg
Giriodi con la maglia della Juventus
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, mediano
Carriera
Squadre di club1
1912-1915Juventus23 (12)
1919-1925Juventus63 (16)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuseppe Giriodi, detto Geppe (Rivoli, 13 ottobre 1894Buttigliera Alta, 21 luglio 1981), è stato un notaio e calciatore italiano, di ruolo attaccante o mediano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giriodi si legò sia calcisticamente, ne fu infatti calciatore, che professionalmente alla Juventus, poiché ne fu il notaio. Durante la Grande Guerra partì come volontario al fronte, tornando al termine del conflitto in seno al sodalizio torinese.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Fece il suo esordio con la Juventus contro il Casale il 10 novembre 1912 in una sconfitta per 3-0. Il primo dei suoi gol avvenne contro la Nazionale Lombardia il 23 novembre 1913, mentre la sua ultima partita fu contro il Bologna l'8 marzo 1925 in una sconfitta per 2-1. Nelle sue nove stagioni bianconere, inframezzate dall'esperienza bellica, collezionò 86 presenze e segnò 28 reti di cui una su rigore.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1912-1913 Juventus Prima categoria 4 0
1913-1914 Prima categoria 13 8
1914-1915 Prima categoria 6 4
1919-1920 Prima categoria 18 8
1920-1921 Prima categoria 10 5
1921-1922 Prima categoria 7 2
1922-1923 Prima divisione 15 1
1923-1924 Prima divisione 6 0
1924-1925 Prima divisione 7 0
Totale Juventus 86 28
Totale carriera 86 28

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tavella, p. 88

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Renato Tavella, Dizionario della grande Juventus, edizione aggiornata, Newton & Compton Editore, 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]