Giacomo di Savoia-Nemours

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giacomo di Savoia-Nemours
Nemours-duc-Jacques-Savoie.jpg
Giacomo di Savoia, duca di Nemours, in un ritratto di artista anonimo conservato a Chantilly, presso il Museo Condé
Duca di Nemours
Stemma
In carica 25 novembre 1533 –
18 giugno 1585
Predecessore Filippo di Savoia-Nemours
Successore Carlo Emanuele di Savoia-Nemours
Trattamento Sua Altezza Serenissima
Altri titoli Duca di Ginevra
Duca d'Aumale
Nascita Vauluisant, 12 ottobre 1531
Morte Annecy, 18 giugno 1585
Dinastia Savoia-Nemours
Padre Filippo di Savoia-Nemours
Madre Carlotta d'Orléans-Longueville
Consorte Anna d'Este
Figli Carlo Emanuele di Savoia-Nemours
Margherita di Savoia-Nemours
Enrico I di Savoia-Nemours
Religione cattolicesimo
Ducato di Nemours
Savoia
Armoiries Savoie-Nemours 1652.svg

Filippo
Giacomo
Figli
Carlo Emanuele
Enrico I
Luigi
Carlo Amedeo
Figli
Enrico II
Modifica

Giacomo di Savoia-Nemours (Vauluisant, 12 ottobre 1531Annecy, 15 giugno 1585) fu duca di Nemours della casata dei Savoia.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giacomo era figlio di Filippo di Savoia-Nemours (1490 – 1533) e di Carlotta d'Orléans-Longueville (1512 – 1549).

Intrapresa la carriera militare, ebbe modo di distinguersi personalmente negli assedi di Lens e Metz (15521553), nella battaglia di Renty (1554) e nella campagna in Piemonte (1555).

Egli fu un sostenitore dei duchi di Guisa, e dovette alla sconfitta di questi lasciare la Francia e ritirarsi in Savoia a seguito di un complotto. Al suo ritorno in Francia egli dovette combattere gli ugonotti e si segnalò per i suoi successi nel Delfinato e nel Lyonnais. Nel 1567 indusse la corte reale a ritornare da Meaux a Parigi, prendendo parte alla Battaglia di Saint-Denis, protestando poi contro la Pace di Longjumeau, e respingendo l'invasione di Wolfgang, Conte Palatino di Zweibrücken. Egli votò gli ultimi suoi anni di vita alle arti ed alle lettere, morendo a Annecy.

Egli sposò Anna d'Este, figlia del Duca di Ferrara Ercole II d'Este e di Renata di Francia, e vedova del Duca Francesco I di Guisa. Sul trono del ducato di Nemours gli succedette il figlio, Carlo Emanuele.

Giacomo di Savoia Nemours fu il personaggio storico che Madame de La Fayette scelse come protagonista del suo più famoso romanzo (considerato, tra gli altri da Voltaire, capostipite del romanzo psicologico moderno), La principessa di Clèves (1678).

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Giacomo di Savoia-Nemours ed Anna ebbero tre figli:

  • Carlo Emanuele (1567 – 1595), duca di Nemours;
  • Margherita (1569 – 1572);
  • Enrico (1572 – 1632), duca di Nemours.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Ludovico di Savoia Antipapa Felice V  
 
Maria di Borgogna  
Filippo II di Savoia  
Anna di Lusignano Giano di Lusignano  
 
Carlotta di Borbone  
Filippo di Savoia-Nemours  
Giovanni II di Brosse Giovanni I di Brosse  
 
Jeanne de Naillac  
Claudina di Brosse  
Nicoletta di Châtillon Carlo di Châtillon  
 
Isabella di Vivonne  
Giacomo di Savoia-Nemours  
Francesco d'Orléans-Longueville Jean de Dunois  
 
Marie d'Harcourt  
Luigi I d'Orléans-Longueville  
Agnese di Savoia Ludovico di Savoia  
 
Anna di Lusignano  
Carlotta d'Orleans-Longueville  
Filippo di Hochberg Rodolfo di Hochberg  
 
Margherita di Vienne  
Giovanna di Hochberg  
Maria di Savoia Amedeo IX di Savoia  
 
Iolanda di Francia  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jacques de Savoie, duke de Nemours | French duke, su Encyclopedia Britannica. URL consultato il 12 ottobre 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN29843872 · ISNI (EN0000 0000 5523 5094 · LCCN (ENno2008103167 · GND (DE136138225 · BNF (FRcb155442153 (data) · BAV (EN495/319637 · CERL cnp01150935 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008103167