Enrico II di Savoia-Nemours

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enrico II di Savoia-Nemours
Henri II de Savoie, archevêque de Reims, duc d'Aumale et de Nemours.jpg
Il duca Enrico II di Savoia d'Aumale e Nemours, arcivescovo di Reims, in una stampa del XVII secolo
Duca di Nemours
Stemma
In carica 1652 -
1659
Predecessore Carlo Amedeo
Successore Alla corona di Francia
Conte di Ginevra
In carica 1652 -
1659
Predecessore Carlo Amedeo
Successore Maria Giovanna Battista
Nascita Parigi, 7 novembre 1625
Morte Parigi, 4 gennaio 1659
Sepoltura Annecy
Dinastia Savoia-Nemours
Padre Enrico I di Savoia-Nemours
Madre Anna di Lorena
Consorte Maria d'Orléans-Longueville
Religione Cattolicesimo
Enrico II di Savoia-Nemours
arcivescovo della Chiesa cattolica
Portret van Henri II van Savoye, RP-P-1939-133.jpg
Template-Metropolitan Archbishop.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo di Reims dal 1651 al 1657
 
Nato7 novembre 1625 a Parigi
Deceduto4 gennaio 1659 (33 anni) a Parigi
 

Enrico II di Savoia-Nemours (Parigi, 7 novembre 1625Parigi, 4 gennaio 1659) è stato un nobile e arcivescovo cattolico francese, pari di Francia, duca di Nemours, conte di Ginevra, duca d'Aumale e primate della Gallia Belgica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio terzogenito di Enrico I di Savoia-Nemours, duca del Genevese e di Nemours, duca d'Aumale, e di Anna di Lorena, duchessa d'Aumale, Enrico II nacque a Parigi nel 1625.

Non dovendo succedere al trono ducale, intraprese la carriera ecclesiastica e, nel 1651, divenne arcivescovo di Reims.

Quando però i suoi fratelli Luigi e Carlo Amedeo morirono senza lasciare eredi maschi, venne nominato duca di Nemours nel 1652 e dovette rinunciare alla carriera ecclesiastica nel 1657. Nello stesso anno sposò la cugina Maria di Nemours, ma morì dopo due anni senza aver lasciato figli, il 15 gennaio 1559. Come da sue disposizioni, il suo cuore venne sepolto presso la Chiesa di Saint-Paul-Saint-Louis a Parigi, mentre il suo corpo venne trasportato alla tomba di famiglia presso Annecy.

Alla sua morte, il titolo di duca di Nemours ritornò alla corona francese. Come conte di Ginevra e duca di Aumale gli succedette la nipote, Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Filippo di Savoia-Nemours Filippo II di Savoia  
 
Claudina di Brosse  
Giacomo di Savoia-Nemours  
Carlotta d'Orléans-Longueville Luigi d'Orléans-Longueville  
 
Jeanne de Hochberg  
Enrico I di Savoia-Nemours  
Ercole II d'Este Alfonso I d'Este  
 
Lucrezia Borgia  
Anna d'Este  
Renata di Francia Luigi XII di Francia  
 
Anna di Bretagna  
Enrico II di Savoia-Nemours  
Claudio di Guisa Claudio I di Guisa  
 
Antonia di Borbone-Vendôme  
Carlo di Guisa  
Luisa di Brézé Luigi di Brézé  
 
Diana di Poitiers  
Anna di Guisa  
Renato di Guisa Claudio I di Guisa  
 
Antonia di Borbone-Vendôme  
Maria di Lorena-Elbeuf  
Luisa di Rieux Claudio di Rieux  
 
Susanna di Borbone-Montpensier  
 

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Abate di Saint-Remi di Reims Successore Prepozyt.png
Enrico II di Guisa 1641 - 1657 Sede vacante
Predecessore Arcivescovo di Reims Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Léonor d'Estampes de Valençay 16511652 Antonio Barberini
Predecessore Duca di Nemours Successore Coat of arms of prince of Savoy-Nemours.svg
Carlo Amedeo 16521659 alla corona di Francia
Predecessore Duca di Ginevra e d'Aumale Successore Coat of arms of prince of Savoy-Nemours.svg
Carlo Amedeo 16521659 Maria Giovanna Battista
Controllo di autoritàVIAF (EN89702257 · ISNI (EN0000 0000 6270 8929 · CERL cnp01939344 · GND (DE1025308476 · WorldCat Identities (ENviaf-89702257