Filippo di Savoia-Nemours

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crown of italian duke (corona normale).svg
Filippo di Savoia-Nemours
Duca di Nemours
Stemma
In carica 1528 –
25 novembre 1533
Predecessore Titolo inesistente
Successore Giacomo di Savoia-Nemours
Trattamento Sua Altezza Serenissima
Altri titoli Conte di Ginevra
Nascita Bourg-en-Bresse, 1490
Morte Marsiglia, 25 novembre 1533
Dinastia Savoia-Nemours
Padre Filippo II di Savoia
Madre Claudina di Brosse
Consorte Carlotta d'Orleans-Longueville
Religione cattolicesimo

Filippo di Savoia-Nemours (Bourg-en-Bresse, 1490Marsiglia, 25 novembre 1533) fu il primo duca di Nemours della casata dei Savoia e capostipite del ramo collaterale dei Savoia-Nemours.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Filippo era figlio del duca Filippo II di Savoia e della sua seconda moglie, Claudina di Brosse, e fratello di Luisa di Savoia, madre di Francesco I di Francia.

Originariamente destinato alla carriera ecclesiastica, gli venne affidato il Vescovato di Ginevra all'età di 5 anni, ma vi rinunciò nel 1510, quando venne nominato Conte del Genevese. Egli servì sotto Luigi XII, col quale fu presente alla Battaglia di Agnadello (1509), sotto l'Imperatore Carlo V nel 1520, ed infine sotto suo nipote, Francesco I. Nel 1528 Francesco gli affidò il controllo del ducato di Nemours e lo fece sposare con Carlotta d'Orleans-Longueville (1512 – 1549), figlia di Luigi I d'Orléans-Longueville e di Jeanne de Hochberg.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Da Carlotta, Filippo ebbe:

Dopo la morte di Carlotta Filippo si risposò e dalla seconda moglie ebbe:[1]

  • Giacomo (†1567), abate di Entremont, decano della chiesa e poi priore di Talloires

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Filippo di Savoia-Nemours Padre:
Filippo II di Savoia
Nonno paterno:
Ludovico di Savoia
Bisnonno paterno:
Antipapa Felice V
Trisnonno paterno:
Amedeo VII di Savoia
Trisnonna paterna:
Bona di Berry
Bisnonna paterna:
Maria di Borgogna
Trisnonno paterno:
Filippo II di Borgogna
Trisnonna paterna:
Margherita III delle Fiandre
Nonna paterna:
Anna di Lusignano
Bisnonno paterno:
Giano di Lusignano
Trisnonno paterno:
Giacomo I di Cipro
Trisnonna paterna:
Helvis di Brunswick-Grubenhagen
Bisnonna paterna:
Carlotta di Borbone
Trisnonno paterno:
Giovanni I di Borbone-La Marche
Trisnonna paterna:
Caterina di Vendôme
Madre:
Claudina di Brosse
Nonno materno:
Giovanni II di Brosse
Bisnonno materno:
Giovanni I di Brosse
Trisnonno materno:
Pierre de Brosse
Trisnonna materna:
Marguerite de Malleval
Bisnonna materna:
Jeanne de Naillac
Trisnonno materno:
Hélion de Naillac
Trisnonna materna:
Marie d'Amboise
Nonna materna:
Nicoletta di Châtillon
Bisnonno materno:
Carlo di Châtillon
Trisnonno materno:
Giovanni I di Châtillon
Trisnonna materna:
Marguerite de Clisson
Bisnonna materna:
Isabella di Vivonne
Trisnonno materno:
Savary de Vivonne
Trisnonna materna:
Jeanne d'Aspremont

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Geneanet (consultato il 13 giugno 2012)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph-Antoine Besson Mémoires pour l'histoire ecclésiastique des diocèses de Genève, Tarantaise,Aoste et Maurienne et du dècanat de Savoye, Henault imprimeur-libraire, Nancy 1759.
  • Laurent Perrillat, L'apanage de Genevois aux XVI° et XVII° siècles. Pouvoirs, Institutions et sociétés, Annecy, Académie Salésienne, 2006, 2.Vol.
  • (FR) Henri Baud, Louis Binz, Robert Brunel, Paul Coutin, Roger Devos, Paul Guichonnet, Jean-Yves Mariotte e Jean Sauvage, Le Diocèse de Genève-Annecy, in Histoire des diocèses de France, Paris, Editions Beauchesne, 1985, ISBN 2-7010-1112-4, bnf:34842416 .
  • (FR) Histoire de Savoie - La Savoie de l'an mil à la Réforme, XIe-début Template:S-, Ouest France Université, 1984, ISBN 2-85882-536-X.