Five Man Acoustical Jam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Five Man Acoustical Jam
ArtistaTesla
Tipo albumLive
Pubblicazione13 novembre 1990
Durata67:34
Dischi1
Tracce14
GenereRock acustico
Blues rock
Hard rock
EtichettaGeffen
ProduttoreDan McClendon
Registrazione2 luglio 1990 - Trocadero Theatre, Philadelphia, Pennsylvania
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(vendite: 50 000+)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti[2]
(vendite: 1 000 000+)
Tesla - cronologia
Album successivo
(1991)
Singoli
  1. Signs
    Pubblicato: 1990
  2. Paradise
    Pubblicato: 1991
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[3] 3.5/5 stelle
Entertainment Weekly[4] A
Q[5] 4/5 stelle

Five Man Acoustical Jam è un album dal vivo del gruppo musicale statunitense Tesla, pubblicato il 13 novembre 1990 dalla Geffen Records.

È considerato il primo disco unplugged dal vivo, prima ancora che MTV cominciasse di li a poco ad interessarsi a questo tipo di eventi rendendoli molto popolari negli anni del grunge rock.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1990 i Tesla si trovavano in tour con i Mötley Crüe, per i quali stavano aprendo le date statunitensi in promozione all'album Dr. Feelgood. Il 2 giugno capitò un giorno di pausa, durante il quale la band decise di mettere in piedi uno spettacolo acustico in cui ogni membro avrebbe scelto una cover diversa da eseguire. Il cantante Jeff Keith decise per Signs, un brano della Five Man Electrical Band con cui era cresciuto ascoltandolo in Oklahoma. Tuttavia i suoi compagni di gruppo non conoscevano il pezzo, così Keith ne diede una copia ad ognuno di loro in modo che potessero impararlo.[6]

L'esibizione riscosse talmente tanto successo che i Tesla decisero di ripeterla nuovamente per un paio di date benefiche, tra cui una al Trocadero Theatre di Philadelphia, il 2 luglio, che la band decise di registrare quasi per caso, per il solo uso e consumo personale. Pochi mesi dopo una radio locale cominciò a mandare in onda la registrazione di Signs eseguita dal gruppo quella sera, la quale divenne in breve tempo richiestissima dagli ascoltatori, scatenando un vero e proprio passaparola tra i fan che fecero pressioni sulla casa discografica affinché pubblicasse l'intero concerto.

L'album venne distribuito nel mese di novembre con il titolo Five Man Acoustical Jam, in omaggio al nome della Five Man Electrical Band che aveva composto quella Signs capace di permettere l'immediata distribuzione del disco nei negozi.[6] Il singolo divenne il maggior successo in classifica dei Tesla e spinse l'album fino alla 12ª posizione della Billboard 200 negli Stati Uniti.[7]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Comin' Atcha Live/Truckin' (cover dei Grateful Dead) – 7:23 (Jeff Keith, Frank Hannon, Brian Wheat, Tommy Skeoch, Troy Luccketta, Jerry Garcia)
  2. Heaven's Trail (No Way Out) – 4:41 (Keith, Skeoch)
  3. The Way It Is – 6:35 (Keith, Hannon, Skeoch, Luccketta)
  4. We Can Work It Out (cover dei Beatles) – 2:09 (Lennon-McCartney)
  5. Signs (cover dei Five Man Electrical Band) – 3:15 (Les Emmerson)
  6. Gettin' Better – 3:30 (Keith, Hannon)
  7. Before My Eyes – 6:06 (Keith, Hannon, Skeoch, Luccketta)
  8. Paradise – 5:49 (Keith, Hannon, Wheat)
  9. Lodi (cover dei Creedence Clearwater Revival) – 2:51 (John Fogerty)
  10. Mother's Little Helper (cover dei Rolling Stones) – 3:47 (Mick Jagger, Keith Richards)
  11. Modern Day Cowboy – 6:09 (Keith, Hannon, Skeoch)
  12. Love Song – 9:54 (Keith, Hannon)
  13. Tommy's Down Home – 2:04 (Skeoch)
  14. Down Fo' Boogie – 3:21 (Keith, Skeoch)

Five Man Video Band[modifica | modifica wikitesto]

Five Man Video Band
ArtistaTesla
Tipo albumVideo live
Pubblicazione19 marzo 1991 (VHS)
26 febbraio 2002 (DVD)
Durata75:53
GenereRock acustico
Blues rock
Hard rock
EtichettaGeffen
RegistaChris Painter
Registrazione2 luglio 1990 - Trocadero Theatre, Philadelphia, Pennsylvania
FormatiVHS, DVD
Tesla - cronologia
Album video precedente

L'intera esibizione è stata filmata professionalmente e messa in commercio in VHS sotto il titolo Five Man Video Band nel marzo del 1991. I videoclip dei singoli Signs e Paradise vennero estratti proprio dalle riprese del concerto. Il filmato presenta anche la traccia Little Suzi, tagliata dalla versione incisa su disco e fino ad allora presente solo come lato B di Signs. Il video è stato ristampato in DVD nel 2002.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Comin' Atcha Live/Truckin'
  2. Heaven's Trail (No Way Out)
  3. The Way It Is
  4. We Can Work It Out
  5. Signs
  6. Gettin' Better
  7. Before My Eyes
  8. Paradise
  9. Lodi
  10. Mother's Little Helper
  11. Modern Day Cowboy
  12. Frank Hannon Jam
  13. Love Song
  14. Tommy's Down Home
  15. Little Suzi
  16. Down Fo' Boogie

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gold Platinum Database - Five Man Acoustical Jam, Music Canada. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  2. ^ (EN) Tesla, 5 Man Acoustical Jam – Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  3. ^ (EN) Steve Huey, Five Man Acoustical Jam, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  4. ^ (EN) Janiss Garza, Five Man Acoustical Jam Review, Entertainment Weekly, 7 dicembre 1990. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  5. ^ (EN) Tesla - Five Man Acoustical Jam CD Album, CD Universe. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  6. ^ a b (EN) SIGNS by FIVE MAN ELECTRICAL BAND, SongFacts. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  7. ^ (EN) Five Man Acoustical Jam Awards, AllMusic. URL consultato il 27 gennaio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock