Fiorella Ceccacci Rubino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiorella Ceccacci Rubino

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature - XV

- XVI

Gruppo
parlamentare
XV:

- Forza Italia

XVI:

- Popolo della Libertà

Coalizione XV:

Casa delle Libertà

XVII:

Coalizione di centro-destra del 2008

Circoscrizione Lazio 1
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Forza Italia (Dal 2013)
In precedenza:
Forza Italia (1994-2009)
Il Popolo della Libertà (2009-2013)
Titolo di studio Diploma di Liceo Artistico
Professione Attrice

Fiorella Ceccacci Rubino (Latina, 18 agosto 1965) è una politica ed ex attrice italiana[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera da attrice[modifica | modifica wikitesto]

Fiorella Ceccacci Rubino ha dedicato gran parte della sua carriera al teatro, lavorando con Giorgio Albertazzi, Gigi Proietti, Enrico Montesano e Rossella Falk ma non sono mancate sue apparizioni in televisione e al cinema. Nel 1999 ha recitato in un cortometraggio erotico presentato[2] da Tinto Brass facente parte della serie Corti circuiti erotici intitolato SCTMV[2] ("Sono Come Tu Mi Vuoi")[3][4].

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Iscritta a Forza Italia sin dalla sua fondazione nel 1994; alle elezioni politiche del 2006 viene eletta alla Camera dei Deputati, nella circoscrizione Lazio 1, nella liste di Forza Italia.[1]Ha fatto parte della XII Commissione (Affari sociali).[5]

Alle elezioni politiche del 2008 viene rieletta alla Camera dei Deputati tra le fila del Popolo delle Libertà.

Portavoce del Gruppo Parlamentare Diritti degli Animali del PdL ha firmato, assieme ad altri 30 deputati, una lettera a Silvio Berlusconi in cui dichiarava la propria contrarietà all'ennesimo tentativo di deregulation della caccia.[6]

Al febbraio 2013, l'associazione Openpolis pone La pone al 434º posto, su 630 deputati, in termini di produttività parlamentare, con un tasso di assenza del 14.5%.[7]

Alle elezioni politiche del 2013, ricandidata nuovamente alla Camera con Il Popolo della Libertà,[8] risulta tuttavia la prima dei non eletti.[9] Terminato il mandato parlamentare torna a dedicarsi all'attività cinematografica.

Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia.[10]

In vista delle elezioni europee del 2014 Silvio Berlusconi La invita ad accettare la candidatura al Parlamento europeo,[11] sarà tuttavia la stessa Ceccacci a precisare in seguito di non volersi candidare per poter svolgere appieno la professione di attrice.[12][13]

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004-2005. Rugantino (commedia musicale), protagonista con Michele La Ginestra e Maurizio Mattioli, regia Piero Garinei.
  • 2004. Riccardo III di William Shakespeare, protagonista con Enrico Montesano, regia di Armando Pugliese; Ippolito di Euripide, protagonista con A. Terrani e L. Bastianello, regia di Alberto Terrani.
  • 2003-2004. La bugiarda di Diego Fabbri, protagonista nel ruolo della bugiarda, regia di Giorgio De Lullo, ripresa da Rossella Falk.
  • 2002-2003. Come tu mi vuoi di Luigi Pirandello, protagonista con Claudia Cardinale, regia di Pasquale Squitieri.
  • 2002. Pilato sempre di Giorgio Albertazzi, coprotagonista con Alessandro Haber, regia di A. Pugliese.
  • 2001-2002. Falstaff e le allegre comari di Windsor di William Shakespeare, protagonista con Giorgio Albertazzi, regia di Gigi Proietti.
  • 2001. Dacci oggi il nostro pane quotidiano (spettacolo di beneficenza per la FAO), protagonista con Giorgio Albertazzi; Il mercante di Venezia, di William Shakespeare, protagonista con Giorgio Albertazzi, regia di Giorgio Albertazzi.
  • 2000. Simpatico di S. Shepard, coprotagonista con V. Zernitz e Rocco Papaleo, regia di P. Buontempo; Liliom di F. Molnar (musical), protagonista con M. Venturiello, regia di M. Panici; La guerra di Troia non si farà di G. Geraudoux, protagonista con G. Zanetti e P. Buontempo, regia di Armando Pugliese.
  • 1999-2000. Brancaleone di Age-Scarpelli e Monicelli, protagonista con M. Venturiello, regia G. Solari.
  • 1999. Otello di William Shakespeare, protagonista con M. Venturiello ed E. Pagni, regia P. Gazzarra.
  • 1998-1999. Quella vacanza del Dottor Ibsen (dal carteggio di Ibsen), protagonista con Franco Interlenghi, regia P. Navello.
  • 1998. Enrico IV di Luigi Pirandello, coprotagonista con Glauco Mauri, regia M. Scaparro.
  • 1997. Alcesti e Euripide di M. Yourcenar, protagonista con Andrea Roncato, regia di P. Gazzarra; Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello, protagonista con Flavio Bucci, regia di M. Mattolini.
  • 1996-1997. Memorie di Adriano di M. Yourcenar, protagonista con Giorgio Albertazzi, regia di Maurizio Scaparro.
  • 1996. Heroides (da Ovidio), protagonista con C. Cassola, C. Vertova e I. Russinova, regia di A. Vinello; Shakespeare songs, protagonista con Triins Snaiders e Italo Dell'Orto, regia di T. Snaiders.
  • 1995. Via dei serpenti di P. Misiti, coprotagonista con Enrico Brignano e Gioia Scola, regia M. Mattolini.
  • 1994. Harem di A. Bassetti, protagonista con G. Pambieri, regia di Giorgio Albertazzi.
  • 1992-1993. La governante di V. Brancati, coprotagonista con G. Ferzetti e P. Pitagora, regia di Giorgio Albertazzi.
  • 1992. Frugando nella valigia di Flaiano (da Ennio Flaiano), protagonista con Giorgio Albertazzi, regia di Giorgio Albertazzi.
  • 2015. Il metodo, di Jordi Galceran , regia di L. Lavia.

[14]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b CECCACCI RUBINO Fiorella, camera.it. URL consultato l'11 febbraio 2013 (archiviato l'11 febbraio 2013).
  2. ^ a b Si vedano i titoli di testa del corto.
  3. ^ A. Mu, Rubino, dal set di Brass alla lista elettorale, in Corriere della Sera online, 9 marzo 2006. URL consultato il 16 febbraio 2013 (archiviato il 16 febbraio 2013).
  4. ^ Corti circuiti erotici, 35mm.it. URL consultato il 16 febbraio 2013 (archiviato il 16 febbraio 2013).
  5. ^ Composizione della XII Commissione Affari Sociali, camera.it. URL consultato il 16 febbraio 2013 (archiviato il 16 febbraio 2013).
  6. ^ Antonio Cianciullo, Caccia, trenta deputati Pdl "Non votiamo doppietta libera", in la Repubblica online, 19 aprile 2010. URL consultato il 5 dicembre 2012 (archiviato il 5 dicembre 2012).
  7. ^ Indice di produttività, openpolis.org. URL consultato il 12 febbraio 2013 (archiviato il 12 febbraio 2013).
  8. ^ Candidati PDL alla Camera - Lazio 1 (PDF), repubblica.it. URL consultato il 28 febbraio 2013 (archiviato il 28 febbraio 2013).
  9. ^ Redazione, Gli eletti alla Camera: ecco l'elenco, in Corriere della Sera online, 26 febbraio 2013. URL consultato il 28 febbraio 2013 (archiviato il 28 febbraio 2013).
  10. ^ (IT) L’addio al Pdl (in frantumi), rinasce Forza Italia, in Corriere della Sera. URL consultato il 28 settembre 2017.
  11. ^ (IT) Patrizia Del Pidio, Elezioni Europee 2014: candidata Fiorella Ceccacci Rubino, ex attrice di Tinto Brass - InvestireOggi.it, in Economia - InvestireOggi.it, 17 aprile 2014. URL consultato il 28 settembre 2017.
  12. ^ (IT) Forza Italia, Fiorella Ceccacci Rubino: "Ricomincio a fare l'attrice, ecco perché ho detto no a Berlusconi", in Fiorella Ceccacci, 24 aprile 2014. URL consultato il 28 settembre 2017.
  13. ^ (IT) Europee: Ceccacci Rubino, non sono candidata con FI, in Fiorella Ceccacci, 17 aprile 2014. URL consultato il 28 settembre 2017.
  14. ^ Il teatro, fiorellaceccaccirubino.it. URL consultato il 12 febbraio 2013 (archiviato il 12 febbraio 2013).
  15. ^ (EN) Fiorella Rubino, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata URL consultato il 28 febbraio 2013 (archiviato il 28 febbraio 2013) .
  16. ^ Roberto Chiti, Enrico Lancia, Roberto Poppi, Dizionario del cinema italiano vol. 6. I film, Gremese Editore, 2001, p. 359.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]