Ferenc Münnich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferenc Münnich
Ferenc Münnich Memento Park.jpg

Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Popolare d'Ungheria
Durata mandato 28 gennaio 1958 –
13 settembre 1961
Predecessore János Kádár
Successore János Kádár

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Ungherese
(1945-1948)
Partito dei Lavoratori Ungheresi
(1948-1956)
Partito Socialista Operaio Ungherese
(dal 1956)
Università Università Loránd Eötvös

Ferenc Münnich (Seregélyes, 18 novembre 1886Budapest, 29 novembre 1967) è stato un politico ungherese, presidente del Consiglio dell'Ungheria dal 1958 al 1961.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver combattuto nell'esercito dell'Impero austro-ungarico sul fronte orientale durante la prima guerra mondiale venne catturato e deportato a Tomsk, in Siberia. Nel 1918 venne liberato e tornò in Ungheria dove partecipò all'esperimento rivoluzionario di stampo sovietico di Béla Kun.

Combatté nella guerra civile spagnola nei ranghi del battaglione Rakosi della XIII brigata internazionale e nel 1945 si unì al partito comunista ungherese. Dopo la fine della seconda guerra mondiale divenne sovrintendente della polizia di Budapest.

Durante la rivoluzione del 1956 entrò brevemente a far parte del governo di Imre Nagy come ministro dell'Interno per poi fuggire in URSS. Tornò in patria solo dopo la creazione del governo di János Kádár.

Nel 1965 e 1967 venne insignito del premio Lenin.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71454273 · ISNI (EN0000 0000 8151 1048 · LCCN (ENn97017595 · GND (DE137490119 · BNF (FRcb122900657 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n97017595