Felicio Angrisano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Felicio Angrisano
NascitaTorre Annunziata, 1º novembre 1950
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataNaval Ensign of Italy.svg Marina Militare
CorpoInsegna navale Guardia costiera
Anni di servizio1975 - 2015
GradoAmmiraglio ispettore capo
voci di militari presenti su Wikipedia

Felicio Angrisano (Torre Annunziata, 1º novembre 1950) è un ammiraglio italiano, dal 2 giugno 2013 al 1º novembre 2015 ha ricoperto la carica di Comandante generale del Corpo delle capitanerie di porto - Guardia Costiera.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, nel 1975, dopo un anno di tirocinio legale presso il Foro di Milano, è entrato nel Corpo delle capitanerie di porto - Guardia costiera con il grado di sottotenente di vascello.[1]

Gli incarichi di maggior rilievo ricoperti sono stati i seguenti:

Dopo il conseguimento della promozione al grado di ammiraglio ispettore capo, con Decreto del Presidente della Repubblica del 21 maggio 2013 e decorrenza amministrativa 2 giugno 2013, è stato nominato Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, con Decreto del Presidente della Repubblica del 27 maggio 2013 a decorrere dal 2 giugno 2013.

La cerimonia del passaggio di consegne al vertice del Comando Generale con il comandante uscente, ammiraglio ispettore capo Pierluigi Cacioppo, è avvenuta il 30 maggio 2013 nel Porto di Civitavecchia nel piazzale di Forte Michelangelo[2] alla presenza del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Lupi, dell'Ambiente Orlando, del capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Giuseppe De Giorgi e dei vertici delle altre forze armate.

Tra gli incarichi ricoperti quelli su nomina del ministro delle infrastrutture e dei trasporti di commissario straordinario dell'Autorità portuale di Bari (2009) e di Napoli (2013-2014).

L'ammiraglio Angrisano è inoltre membro del consiglio direttivo di Assoporti,[3] che rappresenta le autorità portuali e i maggiori porti italiani, e membro permanente del CISM (Comitato Interministeriale Sicurezza Marittima) e del COCIST (Comitato di Coordinamento Interministeriale per la Sicurezza dei Trasporti e delle Infrastrutture).

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— conferita in data 27 dicembre 2001[4]
Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— conferita in data 2 giugno 2006[4]
Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— conferita in data 2 giugno 2013[4]
Medaglia mauriziana (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia mauriziana (Italia)
Medaglia di bronzo per lungo comando - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo per lungo comando
Croce d'oro per anzianità di servizio (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'oro per anzianità di servizio (Italia)
Croce commemorativa mantenimento di pace - nastrino per uniforme ordinaria Croce commemorativa mantenimento di pace
Croce commemorativa per soccorso umanitario all'estero - nastrino per uniforme ordinaria Croce commemorativa per soccorso umanitario all'estero
Insegna della III classe di eccellenza 1ª fascia della Protezione civile - nastrino per uniforme ordinaria Insegna della III classe di eccellenza 1ª fascia della Protezione civile
Medaglia di benemerenza per i paesi colpiti dal sisma del 1980 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di benemerenza per i paesi colpiti dal sisma del 1980
Medaglia NATO per operazione "Sharp Guard" - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia NATO per operazione "Sharp Guard"
Croce d’oro per benemerenza della Croce Rossa Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Croce d’oro per benemerenza della Croce Rossa Italiana
Croce di grand'ufficiale con spade al merito melitense del Sovrano Ordine di Malta. - nastrino per uniforme ordinaria Croce di grand'ufficiale con spade al merito melitense del Sovrano Ordine di Malta.
Cavaliere dell'ordine di San Silvestro papa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'ordine di San Silvestro papa
Cavaliere di gran croce del Sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio di Napoli. - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce del Sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio di Napoli.
Commendatore dell'ordine di Sant'Agata (San Marino) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'ordine di Sant'Agata (San Marino)

È stato, inoltre, insignito del Premio alla carriera Ad Haustum Doctrinarum[1].

Qualifiche e nastrini di merito[modifica | modifica wikitesto]

Nastrino di merito per personale qualificato e specializzato NBC - nastrino per uniforme ordinaria Nastrino di merito per personale qualificato e specializzato NBC
Nastrino di merito per il personale dello stato maggiore della Marina, degli organi centrali dipendenti dal capo di stato maggiore della Marina e del comando in capo della squadra navale - nastrino per uniforme ordinaria Nastrino di merito per il personale dello stato maggiore della Marina, degli organi centrali dipendenti dal capo di stato maggiore della Marina e del comando in capo della squadra navale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Organizzazione - Il Comandante generale, su guardiacostiera.it, Corpo delle capitanerie di porto - Guardia Costiera. URL consultato il 20 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2013).
  2. ^ Guardia costiera, cambio al vertice: arriva l'ammiraglio Felicio Angrisano
  3. ^ Consiglio direttivo Assoporti, su assoporti.it. URL consultato il 4 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2013).
  4. ^ a b c Angrisano Contramm. Felicio - Dettaglio decorato, su quirinale.it. URL consultato l'11 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Comandante generale del corpo delle capitanerie di porto Successore Flag of squadron admiral of the Marina Militare.svg
Pier Luigi Cacioppo dal 2 giugno 2013 al 1º novembre 2015 Vincenzo Melone