Extreme II: Pornograffitti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Extreme II: Pornograffitti
Artista Extreme
Tipo album Studio
Pubblicazione 7 agosto 1990
Durata 64:25
Dischi 1
Tracce 13
Genere Hard rock
Hair metal
Pop metal
Funk metal
Etichetta A&M
Produttore Michael Wagener
Nuno Bettencourt (9, 13)
Registrazione 1990 – Scream Studios, Studio City, Los Angeles
Formati CD, LP, MC
Certificazioni
Dischi d'oro Svizzera Svizzera[1]
(vendite: 25 000+)
Dischi di platino Canada Canada (3)[2]
(vendite: 300 000+)

Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 300 000+)

Stati Uniti Stati Uniti (2)[4]
(vendite: 2 000 000+)
Extreme - cronologia
Album precedente
(1989)
Album successivo
(1992)
Singoli
  1. Decadence Dance
    Pubblicato: 1990
  2. Get the Funk Out
    Pubblicato: 1991
  3. More Than Words
    Pubblicato: 23 marzo 1991
  4. Hole Hearted
    Pubblicato: 15 settembre 1991
  5. Song for Love
    Pubblicato: 1991 Regno Unito
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[5] 4/5 stelle

Extreme II: Pornograffitti (conosciuto anche solo come Pornograffitti) è il secondo album in studio in studio del gruppo rock statunitense Extreme, pubblicato il 7 agosto 1990 dalla A&M Records. Il titolo è una parola macedonia formata dai termini pornografia e graffiti.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al primo lavoro del gruppo, qui troviamo sonorità più spinte in cui Nuno Bettencourt riesce a trovare l'equilibrio giusto tra heavy metal e funk. Notiamo come ospiti speciali Pat Travers e Dweezil Zappa. Questo disco proiettò la band nella scena internazionale. Il disco è essenzialmente un concept album che mescola le sonorità tipiche del pop metal con frequenti incursioni di elementi funk. Il sound originale della band divenne un riferimento per il funk metal, oltre ad ottenere un enorme successo. Dalle melodie funk metal di Decadence Dance, Get the Funk Out all'hair metal di It ('s a Monster), la band mostrò il meglio di sé con uno stile graffiante e unico. La ballad acustica More Than Words scalò le classifiche ottenendo il primo posto nella American Singles Charts. Il frequente passaggio del video del brano sull'emittente televisiva MTV ne assicurò il successo internazionale ed in futuro vanterà molte cover in tutto il mondo. Anche il singolo Get the Funk Out venne apprezzato e permise alla band di partecipare costantemente a tour di successo in tutto il mondo. Dalla maggior parte dei fans, Pornograffitti è considerato il miglior album degli Extreme, ed è considerato ancora oggi una pietra miliare per l'hard & heavy, la prima vera spinta verso il nuovo genere funk metal che prenderà piede in quegli anni.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Decadence Dance – 6:49
  2. Li'l Jack Horny – 4:52
  3. When I'm President – 4:21
  4. Get the Funk Out – 4:24
  5. More Than Words – 5:34
  6. Money (in God We Trust) – 4:11
  7. It ('s a Monster) – 4:25
  8. Pornograffitti – 6:16
  9. When I First Kissed You – 4:00
  10. Suzi (Wants Her All Day What?) – 3:38
  11. He-Man Woman Hater (include come intro Il volo del calabrone) – 6:20
  12. Song for Love – 5:56
  13. Hole Hearted – 3:39

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Dweezil Zappa - intro e outro su traccia 11
  • Pat Travers - voce su traccia 4
  • Rick (Kid Ego) August - chitarra su traccia 2
  • Bob Findley, Chuck Findley - tromba su traccia 2
  • Bill Watrous - trombone su traccia 2
  • Dick "Slyde" Hyde - trombone basso su traccia 2
  • Pete Christlieb - sassofono tenore su traccia 2
  • Joel Peskin - sassofono tenore su traccia 2
  • Barbera Glynn - voce su traccia 1
  • Jeanette Moultrie - voce su traccia 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) The Official Swiss Charts and Music Community su Hung Medien. URL consultato il 13 maggio 2015.
  2. ^ (EN) Gold Platinum Database, Music Canada.
  3. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. Digitare "Extreme" in "Keywords", dunque premere "Search".
  4. ^ (EN) Gold & Platinum Searchable Database, RIAA. URL consultato il 13 maggio 2015.
  5. ^ (EN) Steve Huey, Extreme II: Pornograffitti su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 26 marzo 2015.
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal