Extreme II: Pornograffitti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Extreme II: Pornograffitti
Artista Extreme
Tipo album Studio
Pubblicazione 7 agosto 1990
Durata 64:30
Dischi 1
Tracce 13
Genere Hair metal
Pop metal
Funk metal
Hard rock
Etichetta A&M
Produttore Michael Wagener
Nuno Bettencourt
Registrazione 1990 – Scream Studios, Studio City, Los Angeles (California)
Formati CD, LP, MC
Certificazioni
Dischi d'oro Svizzera Svizzera[1]
(vendite: 25 000+)
Dischi di platino Canada Canada (3)[2]
(vendite: 300 000+)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 300 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[4]
(vendite: 2 000 000+)
Extreme - cronologia
Album precedente
(1989)
Album successivo
(1992)
Singoli
  1. Decadence Dance
    Pubblicato: 1990
  2. Get the Funk Out
    Pubblicato: 1991
  3. More Than Words
    Pubblicato: 23 marzo 1991
  4. Hole Hearted
    Pubblicato: 15 settembre 1991
  5. Song for Love
    Pubblicato: 1992 Regno Unito
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[5] 4/5 stelle

Extreme II: Pornograffitti (conosciuto anche solo come Pornograffitti) è il secondo album in studio del gruppo musicale statunitense Extreme, pubblicato il 7 agosto 1990 dalla A&M Records. Il titolo è una parola macedonia formata dai termini pornografia e graffiti.

L'album ha ottenuto grande successo, raggiungendo il decimo posto della Billboard 200 e la certificazione di doppio disco di platino negli Stati Uniti.[4] Le vendite furono trainate principalmente dalla ballata acustica More Than Words, che arrivò fino alla prima posizione della Billboard Hot 100.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al primo lavoro del gruppo, Pornograffitti presenta sonorità più spinte in cui Nuno Bettencourt riesce a trovare l'equilibrio giusto tra heavy metal e funk. Ciò gli fece guadagnare il premio di miglior chitarrista dell'anno da parte della rivista specializzata Guitar World.[6] Il disco è essenzialmente un concept album in cui la maggior parte della canzoni esplora temi come il sesso, i soldi e la decadenza della società americana moderna. Inizialmente non ottenne il successo sperato, nonostante due singoli d'impatto come Decadence Dance e Get the Funk Out, che diverranno tra i pezzi più celebri del gruppo. L'album riuscì a penetrare nelle classifiche solo dopo che il videoclip di More Than Words cominciò ad essere passato ripetutamente su MTV. Il successivo singolo Hole Hearted confermò ulteriormente la crescente popolarità degli Extreme.

L'album è diventato il maggior successo commerciale del gruppo ed è considerato una pietra miliare per l'hard & heavy, la prima vera spinta verso il nuovo genere funk metal che prenderà piede in quegli anni.

La band ha deciso di eseguire il disco nella sua interezza in occasione di alcuni concerti speciali in Europa e nel Regno Unito durante il 2014.[7]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Gary Cherone e Nuno Bettencourt.

  1. Decadence Dance – 6:49
  2. Li'l Jack Horny – 4:52
  3. When I'm President – 4:21
  4. Get the Funk Out – 4:24
  5. More Than Words – 5:34
  6. Money (in God We Trust) – 4:11
  7. It ('s a Monster) – 4:25
  8. Pornograffitti – 6:16
  9. When I First Kissed You – 4:00
  10. Suzi (Wants Her All Day What?) – 3:38
  11. He-Man Woman Hater (include come intro Il volo del calabrone) – 6:20
  12. Song for Love – 5:56
  13. Hole Hearted – 3:39 – esclusa dall'edizione LP

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti
  • Pat Travers – seconda voce in Get the Funk Out
  • Dweezil Zappa – assoli di chitarra in He-Man Woman Hater
  • Li'l Jack Horn Section - corni in Li'l Jack Horny e Get the Funk Out
  • Barbara Glynn – voce di Mutha in Decadence Dance
  • Jeanine Moultrine – voce di Suzi in Suzi (Wants Her All Day What?)
Produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1991) Posizione
Canada[14] 2
Paesi Bassi[15] 46
Regno Unito[16] 52
Stati Uniti[17] 23
Classifica (1992) Posizione
Regno Unito[16] 77

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) The Official Swiss Charts and Music Community, su Hung Medien. URL consultato il 13 maggio 2015.
  2. ^ (EN) Gold Platinum Database, Music Canada.
  3. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. Digitare "Extreme" in "Keywords", dunque premere "Search".
  4. ^ a b (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 13 maggio 2015.
  5. ^ (EN) Steve Huey, Extreme II: Pornograffitti, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 26 marzo 2015.
  6. ^ Guitar World, vol. 13, nº 1, gennaio 1992.
  7. ^ (EN) Extreme 'Pornograffiti Live 2014' Tour Dates, extreme-band.com. URL consultato il 26 marzo 2015.
  8. ^ a b c d e f g h (NL) Extreme II: Pornograffitti, Ultratop. URL consultato il 18 giugno 2015.
  9. ^ (EN) Top Albums/CDs - Volume 54, No. 5, July 06 1991, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 18 giugno 2015.
  10. ^ (FI) Timo Pennanen, Sisältää hitin - levyt ja esittäjät Suomen musiikkilistoilla vuodesta 1972, 1ª ed., Helsinki, Kustannusosakeyhtiö Otava, 2006, ISBN 978-951-1-21053-5.
  11. ^ Oricon Album Chart Book: Complete Edition 1970-2005, Roppongi, Tokyo, Oricon Entertainment, 2006, ISBN 4-87131-077-9.
  12. ^ (EN) Chart Archive – Extreme II: Pornograffitti, Chart Stats.
  13. ^ (EN) Extreme – Chart History, Billboard. URL consultato il 18 giugno 2015.
  14. ^ (EN) Top Albums/CDs - Volume 55, No. 3, December 21 1991, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 18 giugno 2015.
  15. ^ (NL) Jaaroverzichten 1991, su dutchcharts.nl. URL consultato il 18 giugno 2015.
  16. ^ a b (EN) Complete UK Year-End Album Charts, chartheaven.9.forumer.com. URL consultato il 18 giugno 2015 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2012).
  17. ^ (EN) 1991: Billboard 200 Albums, Billboard. URL consultato il 18 giugno 2015.